Come costruire un acchiappasogni fai da te

L’acchiappasogni – detto anche scacciasogni – è uno strumento antico, ricco di storia,  che era (ed é) utilizzato dai nativi americani anche come un simbolo magico. Infatti, non era un semplice oggetto di decorazione fatto di fili e di bastoncini intrecciati e decorati con piume e pietre, ma serviva per la notte come una protezione dagli spiriti maligni e dagli incubi.

Le origini dell’acchiappasogni vengono fatte risalire alle tribù degli indiani Cheyenne  e Lakota, ma tracce di strumenti simili sono state anche associate ad antiche popolazioni dell’India.

Veniva usato prevalentemente per segnalare la presenza, nel villaggio, di una persona che conosceva le arti medicinali. In seguito (specialmente da parte dei coloni), si era  venuta a formare la convinzione che servisse prevalentemente come protezione contro le energie negative.

L’acchiappasogni è composto da un cerchio esterno in legno flessibile -solitamente in salice- da una rete di perline, e da piume.

Nella cultura occidentale moderna è diventato un potente simbolo di protezione, ma anche una decorazione benefica per la camera da letto, sopratutto quella dei bambini e dei neonati.

Costruire un’acchiappasogni fai da te

Costruire un'acchiappasogni fai da te

E’ possibile costruire un’acchiappasigni fai da te. A tal fin, se volete costruire un vostro personale acchiappasogni, dovete procurarvi i seguenti materiali:

  • un rametto di salice,
  • delle piume,
  • delle perline,
  • uno spago,
  • un paio di forbici,
  • un nastro adesivo,
  • delle decorazioni.

Il cerchio. Per prima cosa, dovrete formare col rametto di salice (eventualmente rivestito anche del fil di ferro) un cerchio tenendolo legato ben stretto con del nastro adesivo. Se non vi piace vedere il legno, potrete rivestirlo con della lana colorata o con della stoffa, fissandola ben stretta: quello che conta è  è formare il cerchio iniziale.

La ragnatela. Ora viene la parte più difficile che è quella di formare unaragnatela interna con dello spago. A tale scopo, legate uno spago (ma vanno bene anche un filo di cotone o di lana colorata, o del semplice nylon) al cerchio di salice. Formando un’angolo di 60° gradi, tendetelo fino all’altro lato e legatelo ben stretto. Quindi, per continuare a fare la ragnatela, dovrete far girare lo spago avanti e indietro, prendendo come punti di riferimento le “ore” . Dovete infatti lavorare sul cerchio come se si trattasse di un’orologio: dopo il primo passaggio, fate passare lo spago a metà tra i punti che segnalano le ore 12 e le 8. Successivamente, lo farete girare sul punto mediano, tra le ore 12 e le ore 4.

acchiappasogni fai da te 4

Per formare tutte le corone interne, non dovrete far altro che ripetere il procedimento: trovato il mediano del primo raggio, annodate lo spago e poi portate lo spago fino al punto mediano sull’altro lato, fissatelo, tendete lo spago fino al mediano successivo, fissatelo con un nodo e ricominciate. Una volta realizzata la ragnatela, fissate lo spago nel punto originario con un’altro nodo ben stretto, e tagliate con le forbici il restante spago.

In alternativa. Un’altra tecnica per creare la rete centrale, è di legare lo spago ad un punto del cerchio esterno, tenderlo a 5 cm di distanza in senso orario, e fare un’altro piccolo nodo, tenderlo a 5 cm e legarlo di nuovo. Una volta completata tutta la circonferenza, potrete iniziare a legare lo spago nella metà dei segmenti di 5 cm sempre seguendo il senso orario.

Le decorazioni. Ricordatevi che nello spago potrete infilare delle perline, o altri oggetti decorativi, per rendere la ragnatela interna ancora più suggestiva. Sia le decorazioni che la ragnatela, possono seguire un pattern logico oppure uno casuale, l’importante è formare una rete che svolga la sua funzione magica.

Le piume. Una volta completata la rete centrale, il vostro acchiappasogni fai da te è quasi pronto! Ora è il momento di completare la decorazione: legate una o tre piume sulla parte inferiore del cerchio. Potete legarle semplicemente con del nastro, oppure potete far pendere un pezzo di spago infilando altre perline prima della piuma. Potete usare anche conchiglie, sassolini, cerchietti metallici, o qualunque altro elemento decorativo.

Il gancio.Terminato anche questo passaggio, non vi resta che creare, sempre con il nastro, un gancetto sulla parte opposta del cerchio ed appendere  sulla parete il vostro acchiappasogni fai da te!

L’acchiappasogni può essere realizzato anche con una forma allungata, a goccia, tradizione più tipica delle tribù che vivevano nell’attuale Canada. La funzione e il procedimento per crearlo rimangano invariati.

Dove appendere l’acchiappasogni

La posizione ottimale per l’acchiappasogni è in camera da letto, sopra la testa del letto. In questo modo svolgerà la sua funzione durante la notte e intrappolerà le energie negative nella sua rete per poi disintegrarle al mattino con i primi raggi di luce.

Se preferite, l’acchiappasogni può essere appeso anche in salotto, nello studio o in qualsiasi posto della casa, dove passate molto tempo, magari per lavoro, e vi aiuterà ad intrappolare le energie negative che aleggiano nell’aria, lasciando libere solamente le energie positive.

Inoltre l’acchiappasogni è un ottima idea-regalo, sia per amici che per famigliari, per “proteggere” i loro sogni e per purificare le loro giornate da tutte le energie negative e  gli spiriti maligni.

Potete scegliere i colori e le decorazioni che vi sembrano più appropriate e potrete creare fai-da-te un’acchiappasogni personalizzato per i vostri cari.

Ora che avete scelto le decorazioni ed i colori e che siete pronti, iniziate il fai- da-te, iniziate ad intrecciare il vostro personale acchiappasogni: nessun incubo e nessun spirito maligno vi farà più visita la notte! La rete con perline tratterrà i sogni negativi, lasciando i sogni positivi liberi di fluire lungo le piume, fino alla persona che sta dormendo.

Approfondimenti