Utilizzi bacche di acai, dalle pillole per dimagrire, alla cosmesi

L’acai (euterpe oleracea) è una pianta della famiglia delle palmemolto diffusa nelle foreste pluviali del Brasile amazzonico.  Oltre che proprietà terapeutiche, alle sue banche vengono riconosciute anche proprietà nutrizionali che ne fanno uno dei frutti tra i più sani che si possano trovare. Le bacche di acai infatti sono ricche di sali minerali, di Omega 6, Omega 9,  di vitamine B1, B2, B3, C, E, calcio e antocianine. Da secoli sono utilizzate dalle popolazioni indigene dell’Amazzonia per le loro proprietà immunostimolanti ed energizzanti. Questi frutti sono molto deperibili e, per questa ragione, da noi in Italia non sono reperibili (come bacche in quanto tali). Li possiamo però trovare sotto forma olio, di liofilizzati, in capsule o in compresse, ed anche da noi stanno trovando utilizzi sempre più numerosi: tanto per fare qualche esempio, hanno largo impiego nei prodotti per dimagrire ed in cosmesi.   bacche-di-acai

Bacche di acai, le proprietà

Solo negli ultimi anni, la scienza ha incominciato a studiare sui molti effetti benefici per la salute di questi frutti. In particolare, sono stati studiati i benefici dovuti ad una delle sue caratteristiche più peculiari: l’alta concentrazione di antiossidanti. Giova ricordare che gli antiossidanti sono delle sostanze chimiche (quali molecole, radicali, ioni) o agenti fisici che contrastano e prevengono l’ossidazione di altre sostanze. Quello dell’ossidazione è un fenomeno suscettibile di produrre i radicali liberi, i quali danneggiano le cellule e le ghiandole all’interno del nostro corpo, rendendolo più soggetto a malattie e ad invecchiamento. Nella scala ORAC (acronimo di Oxygen Radical Absorbance Capacity)  -una scala che classifica gli alimenti sulla base del loro potere antiossidante- le bacche di acai si posizionano ai livelli più alti: esse hanno ad esempio, una quantità di antiossidanti doppia rispetto a quella dei mirtilli e quasi dieci volte superiore a quella delle uve [1]. Questo frutto, viene venduto come integratore alimentare oltre che per i suoi effetti antiossidanti, anche per abbassare il colesterolo, per combattere le malattie cardiovascolari, per prevenire le allergie e nel il trattamento del cancro. Alcuni studi in vitro hanno dimostrato le proprietà anti-infiammatorie, antiossidanti, pro-apoptotica, atero-protettivo, neuroprotettori di queste bacche. [ 3, 4, 5, 6, 7, 8]

Bacche di acai, gli utilizzi

Numerosi sono gli impieghi benefici per i quali vengono venduti, sotto diverse forme, i vari prodotti a base di bacche di acai. Ne indichiamo i principali.

  • Perdita di peso – Gli integratori a base di estratti di bacche di acai ci aiutano a perdere peso. Quello della perdita di peso è un’argomento molto delicato perché, -da un lato  ci sono molte persone che utilizzano delle pillole dimagranti per risolvere i problemi di obesità e sovrappeso senza però cambiare stili di vita e regime alimentare;  – dall’altro, abbiamo i produttori di integratori che spesso lasciano intendere che le loro pillole dimagranti  «fanno dei miracoli». Ci sono poi, delle associazioni di consumatori che tendono a fare dell’allarmismo. La verità sta solitamente nel mezzo. A questo proposito dobbiamo precisare che non ci risulta l’esistenza le prove scientifiche che dimostrino una relazione diretta tra assunzione tra bacche di acai (e prodotti relativi) e la perdita di peso. Tuttavia tenuto conto, -che le queste bacche contribuiscono alla salute generale del corpo, – che le loro proprietà antiossidanti contribuiscono a smaltire le tossine che si generano a seguito del consumo di grassi, -che l’alto contenuto di fibre delle bacche aiuta a pulire il colon e a mantenerlo sano, non si può dubitare che gli estratti di acai siano d’aiuto al  dimagrimento e ed  al benessere generale dell’organismo. Per concludere, le bacche di acai possono venire utilizzate anche per perdere peso, ma la loro azione è probabilmente indiretta (e quindi difficilmente dimostrabile in laboratorio) e, comunque è necessario che sia accompagnata ad un cambiamento (miglioramento) dello stile di vita e delle abitudini alimentari [2].
  • Prevenzione delle malattie cardiache e dell’ictus. Le spiccate proprietà antiossiodanti degli antociani  (di cui le bacche di acai sono molto ricche) si sono rivelate degli eccellenti ausili per la salute del cuore. Inoltre, gli antociani possono prevenire l’ossidazione del colesterolo la quale porta all’alta pressione sanguigna (ricordiamo in proposito che il colesterolo ossidato si attacca alle pareti delle arterie causando il loro restringimento). L’acai è naturalmente ricco anche di acidi grassi essenziali che hanno caratteristiche simili a quella dell’olio d’oliva: é stato documentato il legame esistente tra acidi grassi essenziali, e la salute del cuore e del sistema nervoso.
  • Aumento dell’energia e della resistenza fisica. Come conseguenza dei loro effetti benefici sull’organismo in generale, le bacche di acai, giovano ad aumentare le energie e la resistenza, e quindi aiutano a combattere la stanchezza e la spossatezza.
  • Integrazione alimentare. Le bacche di acai contengono più vitamina C di quante ne posseggano i mirtilli. Sono una buona fonte di vitamine A, B1, B2, B3 ed E. Sono anche ricche di calcio, magnesio, zinco e rame.
  • Cosmesi. Alcuni prodotti per usi cosmetici (creme per il viso e per il corpo, creme anti-invecchiamento, ecc…) utilizzano olio di acai:  sono in molti quelli che considerano le creme a base di olio di acai come delle valide alternativa ai cosmetici sintetici i quali, nel lungo periodo, possono danneggiare la pelle. Oltre che ai preparati topici per uso locale come, per esempio gli impacchi liquidi per pennellature e i cataplasmi, anche l’assunzione per via orale di integratori a base di estratto di bacche di acai può -secondo alcuni- avere degli effetti positivi sulla pelle, specie sul suo colorito.
  • Aiuto alla digestione. Le fibre che si trovano nelle bacche di acai possono aiutare la digestione e prevenire o alleviare la costipazione e – di conseguenza – possono a mantenere pulito il nostro sistema digestivo. Le bacche hanno potenti capacità di disintossicazione del corpo e sono una riconosciuta fonte di fibre alimentari.
  • Ridurre le irritazioni. Le bacche hanno proprietà che possono prevenire l’irritazione tipica associata allo stress respiratorio.
  • Migliorare la salute cellulare. Gli antociani che si trovano nelle bacche di acai, hanno generali effetti benefici sul nostro sistema di protezione cellulare, contribuendo a proteggere le cellule contro gli attacchi dei radicali liberi.
  • Supportare il sistema immunitario. Le bacche di acai contengono una sostanza, chiamata arabinogalactan polisaccaride, che è nota per indurre l’attività delle cellule T, contribuendo in tal modo a combattere le infezioni. Secondo i ricercatori del Dipartimento di immunologia e malattie infettive presso la Montana State University, queste sostanze «hanno implicazioni per il trattamento di asma e malattie infettive».
  • Proprietà anti-cancro – Uno studio di ricercatori dell’Università della Florida, ha dimostrato che gli estratti di bacche di acai possono aiutare ad uccidere le cellule della leucemia, quando applicati direttamente per un periodo di 24 ore: nello specifico l’86% delle cellule di leucemia. I ricercatori hanno attribuito questo effetto al fatto che le bacche hanno alte concentrazioni di antocianine. Questo studio è stato pubblicato nel numero di gennaio 2006 del Journal of Agricultural and Food Chemistry [10].
  • Effetti anti-invecchiamento. Grazie al loro elevato contenuto di sostanze antiossidanti, le bacche di acai possono contribuire a rallentare, o ad invertire, i processi tipici dell’invecchiamento legati al danno ossidativo [9].
  • Sessualità. L’utilizzo di estratti di bacche di acai è stato anche associato ad un miglioramento della circolazione sanguignaun’aspetto che contribuirebbe alle prestazioni sessuali, in particolare  di quelle dell’uomo.
  • Migliora la funzione mentale. Alcuni studi indicano che le bacche di acai potrebbero contribuire a ridurre lo squilibrio mentale (affaticamento, depressione, ecc.) delle donne in menopausa.
  • Prestazioni fisiche. Le bacche di acai contengono aminoacidi che giovano alle prestazioni muscolari, alla produzione di energia, alla resistenza ed alla forza.

Bacche di acai, i dosaggi

Di norma, le bacche di acai possono essere consumate proprio come un qualsiasi altro frutto: non danno dipendenza, e non risultano esserci delle specifiche controindicazione al loro utilizzo. Negli integratori alimentari si trovano sotto forma di barrette, di succo, di compresse o di polvere. Per quanto già detto é più raro trovarla sotto forma di frutto. Non molti sanno che le bacche di acai possono anche essere utilizzate nella preparazione dei dessert, gelati e frullati.

Bacche di acai, dove trovarle

I prodotti a base di acai possono essere acquistati in erboristeria oppure online. In genere, sono relativamente costosi in quanto le bacche devono essere liofilizzate entro le 24 ore dalla loro raccolta per mantenere intatto il loro profilo nutrizionale. Per abbassare i prezzi e per rispondere alle richieste del mercato, molti produttori hanno creato degli integratori e dei succhi di bacche di acai che contengono solo piccole quantità di principio attivo il quale viene diluito con altre sostanze riducendone in tal modo la concentrazione. Sarebbe preferibile acquistare esclusivamente dei prodotti ad alta concentrazione di acai, biologici,  la cui provenienza sia possibilmente nota.

Prodotti a base di bacche di acai raccomandati dalla redazione

Come già detto, in commercio si possono trovare numerosi prodotti a base di bacche di acari. Per quanto attiene in particolare agli integratori alimentari, uno acquistabile anche online che ci pare tra i più  interessanti è il seguente:

Bacche di acai, le controindicazioni ed interazioni

Si consiglia di evitare questo frutto- ed i relativi derivati – se si è allergici ai pollini, ma anche se si è sensibili all’acai o ad altri simili frutti di bosco. Inoltre, a causa dei suoi effetti antiossidanti potrebbe interferire con l’azione di alcuni farmaci chemioterapici. In tutte le altre situazioni, se assunta in quantità moderata, la bacca di acai è probabilmente sicura.

Le bacche di acai in natura

Forse non tutti  sono a conoscenza,

  • che le bacche di acai sono un frutto dal colore viola scuro, simile nella forma ad un chicco d’uva,
  • che vicino le cime (delle palme), le bacche formano enormi grappoli,
  • che le palme di acai crescono nelle foreste pluviali amazzoni,
  • che ogni bacca di acai contiene solo il 10% di frutta e polpa,
  • che il resto del suo contenuto è rappresentato dal nocciolo il quale non ha alcun effetto benefico per la salute;
  • che questa loro conformazione rende molto laboriosa la loro raccolta anche perché il loro posizionamento (in cima alle palme) richiede una raccolta manuale.

I valori nutrizionali delle bacche di acari

A titolo indicativo, segnaliamo i più importanti valori nutrizionali, riferiti a 100 grammi di bacche di acai.

Calorie
247
Fibra
16 g
Carboidrati
4 g
Zuccheri
2 g

Bacche di acai - riferimenti bibliografici

[1] http://www.orac-info-portal.de/download/ORAC_R2.pdf

[2] http://www.cspinet.org/

[3] http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18717569

[4] http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18693743

[5] http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16478240

[6] http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25329001

[7] http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21411096

[8] http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24161892

[9] http://www.vinosalacarta.com/monavie/estudios/2_antioxidant_capacity_and_other_bioactivities.pdf

[10] http://www.naturalnews.com/044362_acai_berries_weight_loss_antioxidants.html

Comments are closed.