Bite antirussamento: una guida completa alla scelta

E’ noto a tutti che il russamemento abituale (la roncopatia) é un disturbo del russare che rientra tra disturbi del sonno caratterizzati, da una respirazione ed un sonno disturbati, e da un russare discontinuo a volte anche molto rumoroso.

bite antirussamento

In questo articolo tratteremo dei cosiddetti bite antirussamento: si tratta di apparecchi dentali temporanei che vengono indossati durante il sonno che hanno la funzione di tenere aperto uno spazio respiratorio dietro la lingua perché possa passarci meglio l’aria e, come conseguenza, possano diminuire le vibrazioni dei tessuti molli. In questo modo è possibile diminuire o eliminare anche il rumore del russare, rumore che – appunto- é molto spesso l’espressione acustica delle vibrazioni dei tessuti molli della gola (localizzati soprattutto a nella faringe, nell’ugola, a livello di palato molle).

Vedremo anche come fare per scegliere tra i tanti in commercio uno strumento adatto e per quali ragioni.

Come probabilmente già sai, ci sono diverse soluzioni per smettere di russare. Non credo di esagerare dicendo che ci siano decine e decine di apparecchi, di metodi e di rimedi che ci vengono presentati come sicuro rimedio a questo fastidioso problema. Di fronte a tante scelte é naturale domandarsi quali di questi effettivamente funzionino o – volendo essere ottimisti – quali di questi funzionino meglio di altri e come fare a scegliere quello giusto.

Per prima cosa occorre dire che, come spesso accade quando si tratta di salute, ognuno di noi è diverso dagli altri, ed uno lo stesso identico problema – il russare nello specifico – potrebbe avere diverse cause, e diverse potrebbero essere anche le soluzioni ottimali per risolverlo. Fatta questa necessaria premessa,  è pur sempre vero che ci sono i prodotti migliori ed i prodotti peggiori, ovvero dei prodotti che in genere hanno una certa qualità e la “reputazione” di essere utili, e altri invece che hanno “fama” ma anche i presupposti per non esserlo.

In questa nostra relazione, troverai anche una selezione di alcuni dei migliori dispositivi per non russare attualmente in vendita nel nostro paese. Si tratta di dispositivi hanno resistito alla “prova” del tempo, ai commenti degli utilizzatori e, di conseguenza, paiono essere migliori rispetto ai prodotti concorrenti: nell’affollato mercato dei rimedi per non russare questi dispositivi si distinguono sotto diversi profili quali, la loro facilità d’uso ed efficacia, ed il rapporto qualità/prezzo ecc. Anche se non possano rappresentare sempre la soluzione per tutti quelli che russano perché (per esempio) il loro disturbo dipende da altre cause, se non altro rappresentano una buona base di partenza da cui incominciare a fare una ricerca.

Vai direttamente a ▶︎ I bite antirussamento – le domande frequentiI tre migliori bite antirussamento acquistabli onlineL’importanza del dormire beneIl perché del successo dei bite antirussamentoHai ancora dubbi?Le cause del russamento | L’importanza di informarsi e cercare di capire l’origine del proprio disturboQuando consultare il proprio medicoRimedi per ridurre il russamentoPerché dovresti comunque provare un bite antirussamento

I bite antirussamento – le domande frequenti

Se già sai tutto sui bite antirussamento, e non hai alcun dubbio sul come funzionano (sempre che funzionino) e su quali cercare, salta questo paragrafo e passa subito al successivo. In caso contrario, qui di seguito troverai una serie di domande e di risposte sull’argomento che potrebbero esserti utili per chiarire tuoi eventuali dubbi.

che differenza c’è tra il bite sportivo e quello anti russamento?

Dei bite antirussamento abbiamo già parlato. I bite sportivi sono invece quelli che solitamente utilizzano quegli atleti che fanno determinate attività sportive. I bite sportivi servono per proteggere i denti, ammortizzare le vibrazioni e rilassare i muscoli, ma non hanno l’effetto di modificare le relazioni spaziali del combaciamento delle due arcate dentali, come invece sono in grado di fare i bite antirussamento dentali (pur senza senza incidere in alcun modo permanente sui denti e sulla loro disposizione). Per questo motivo i bite antirussamento vengono anche chiamati dispositivi mobili di avanzamento della mandibola (MAD – Mandibular advancement devices)

in che modo agiscono i bite antirussamento?

Il bite antirussamento cambia, senza però modificarla in alcun modo permanente, la posizione della mascella inferiore mentre lo si indossa. Questa piccola modifica aiuta ad aprire le vie aeree ed a prevenire la costrizione che stesse, che costituisce molto spesso la causa del russare.

bite antirussamento

come fa il bite ad adattarsi alla bocca?

Il bite dentale antirussamento è realizzato in un materiale termoindurente e viscoso. Prima di indossarlo va (nella maggior parte dei casi) messo in acqua bollente affinché diventi più malleabile. Quindi va tolto, e lasciato raffreddare giusto quel tanto che basta per poterlo mettere in bocca senza provare alcun fastidio. In questa condizione, il bite antirussamento dentale assumerà perfettamente la forma delle tue gengive e dei tuoi denti, e si indurirà per rimanere in posizione durante la notte. Non a caso, in inglese il nome completo di questi dispositivi è “boil and bite“, ovvero bolli e mordi.

i bite antirussamento funzionano?

Questa è la domanda più importante che uno si pone, e la mia risposta breve è: ‘sì’. Si, i dispositivi mobili di avanzamento della mandibola hanno dimostrato di essere efficaci nella maggior parte dei casi – ma devi anche tenere presente non in tutti i casi  i bite funzionano in quanto che ci sono diversi modi di russare, dipendenti da cause diverse fra loro. Devi anche tenere presente inoltre, che non tutte le bocche sono uguali. Tutto questo solo per dirti, -che i bite antirussamento funzionano -che non sono una bufala o apparecchi non validi -che però è necessario trovare un modello giusto augurandosi che, da solo, il bite antirussamento sia sufficiente curare anche il tuo problema di russamento.

in quali casi, il bite dentale antirussamento da i migliori risultati?

Nella maggior parte dei casi, il russare dipende dall’indebolimento del tono muscolare della gola e dell’arretramento della parte posteriore della lingua: la combinazione di questi due fattori porta alla riduzione delle dimensioni dell’orifizio attraverso il quale passa l’aria, causando turbolenze, e le vibrazioni della zona flessibile del palato e della faringe, la sorgente di rumore. I maggiori benefici, i bite dentali antirussamento li portano a quelle persone il cui russare ha questa origine. Non potrebbero trovar giovamento dall’utilizzo di un bite antirussamento invece quei soggetti che russano per altre ragioni, ad esempio a causa di una congestione nasale (situazione non tanto comune, ma possibile). Questi dispositivi non sono inoltre di grande aiuto alle persone che non sopportano di dover tenere qualcosa in bocca tutta la notte.

il bite antirussamento giova anche a trattare i problemi di apnea notturna?

La risposta è, in linea di massima negativa: ci sono tuttavia alcuni produttori dichiarano di aver positivamente testato i loro prodotti anche per questo tipo di disturbo. Ricordo a questo riguardo, che le apnee notturne sono delle pause respiratorie, di intensità variabile, causate dall’ostruzione del passaggio dell’aria, che quindi sono un disturbo più grave del semplice russare e richiedono, generalmente, un trattamento diverso.

I bite economici sono validi, oppure sono preferibili quelli di media od alta fascia di prezzo?

Anche in questo  campo vale in generale il detto che si ha quanto si paga. Ma è anche vero che facendo qualche ricerca è anche possibile trovare dei prodotti molto validi ad un prezzo molto conveniente. I prodotti che puoi trovare qui di seguito sono tutti prodotti di qualità, anche quelli venduti ad un prezzo inferiore alla media.

I migliori bite antirussamento acquistabili online

“Twin-bite” antirussamento – dispositivo anatomico auto-modellante di DR.RUSS®bite dentale

Il “Twin-bite” antirussamento automodellante (ovvero che non richiede la modellatura con acqua bollente) di Dr. Russ®, è un bite dentale progettato specificatamente per combattere il russamento ma che, impedendo alla mandibola di entrare in contatto con la mascella, può essere anche tranquillamente utilizzato nei casi di bruxismo.  Come detto nei paragrafi precedenti, prima di acquistare questo tipo di prodotti è opportuno assicurarsi che il proprio russare non sia la conseguenza di un qualche problema di ostruzione nasale, di una deviazione nasale o del sovrappeso. Questo dispositivo è costituito da due bite gemelli – da ciò il nome “Twin bite” – uno per l’arcata superiore, ed uno per quella inferiore. Le istruzioni incluse nella confezione illustrano chiaramente come indossarlo e come regolare l’avanzamento della mandibola. Si tratta sicuramente di un buon prodotto, che dopo un paio di giorni di adattamento, dovrebbe essere in grado di essere indossato dalla maggior parte delle persone senza alcun fastidio.

ZQuiet® Set – bite antirussamento

ZQuiet Set

Lo ZQuiet Set è un bite dentale che non richiede modellatura. Per meglio adattarsi alle diverse conformazioni delle bocche, é composto da due protesi anti-russamento con diverso grado di durezza,  Il produttore consiglia -di iniziare con il bite contrassegnato con il numero “1”, il quale avanza la mascella di circa 2 mm in avanti –  se però ciò non fosse sufficiente consiglia di provare il secondo, contrassegnato con il numero “2” il quale  avanza la mascella di circa 6 mm in avanti. Lo ZQuiet Set è realizzato in materiale sintetico (è quindi adatto anche alle persone allergiche al lattice naturale) un materiale che, oltre che essere approvato per l’utilizzo in Italia, è stato anche approvato dalla Food and Drug Administration, l’ente statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici negli USA: una garanzia di sicurezza in più per un prodotto che va indossato ogni giorno (di notte) durante il sonno. Lo ZQuiet Set è fornito insieme ad una comoda custodia nella quale va riposto ogni volta dopo essere stato utilizzato e lavato. Per lavarlo è sufficiente dell’acqua e sapone.

OzDenta® – Bite dentale

OzDenta Bite dentale - Bite antirussamento

Lo OzDenta è proprio un’autentico “boil and bite” dentale , ovvero uno  che richiede di essere bollito in acqua per essere più morbido e modellabile nella bocca. Dopo averlo bollito e lasciato raffreddare un attimo, il va messo in bocca quando  ancora è caldo. Quando ha la temperatura della bocca, il bite OzDenta aumenta la sua viscosità ed aderisce bene ai denti. L’operazione può sembrare un po’ complicata, ma in effetti non l’ho è. L’unico suo “inconveniente” è quello di dover aspettare prima di iniziare l’operazione qualche minuto perché l’acqua bolla. Il bite OzDenta è composto da due parti identiche, che possono quindi essere indifferentemente utilizzate sia sull’arcata superiore che in quella inferiore. Come si può evincere dalla foto qui sopra, l’OzDenta  viene fornito insieme ad una comoda custodia e, ovviamente, con le istruzioni per l’utilizzo. Sulle istruzioni vengono indicati la sua presunta durata (24 mesi in caso di uso quotidiano) nonché il materiale con cui è realizzato (etilene vinilacetato, quindi, non lattice naturale, che potrebbe causare delle allergie). Questo dispositivo è certificato con marchio CE, ed è classificato come dispositivo medico di Classe 1.

L’importanza del dormire bene

Il passare le notti in un sonno profondo e ristoratore è un’aspetto della nostra vita che spesso viene dato per scontato, ma non è sempre così per cui è anche facile dimenticarsi col passare del tempo, cosa significhi dormire bene. Comunque gli effetti del “cattivo” sonno  sono largamente sottovalutati dalla maggior parte delle persone. Senza entrare nei dettagli di questo argomento, troppo ampio e complesso da affrontare in questo articolo, voglio ricordarti che, soprattutto se condividi il letto con un’altra persona, il fatto di russare può direttamente ed indirettamente disturbare pesantemente il sonno di entrambi, con con conseguenze a breve termine per entrambi di,

  • stanchezza ed irritabilità diurna, stress ed ansia,
  • aumento del rischio di incidenti stradali e sul posto di lavoro,
  • calo della memoria,
  • difficoltà nel concentrarsi
  • problemi nei rapporti con il tuo partner e la necessità di spostarti a dormire in un altra stanza durante la notte,
  • di molti alti problemi più o meno evidenti.

Le conseguenze della carenza di sonno a medio termine includono (ma non sono limitate a) l’aumento del rischio di,

  • malattie cardiache come l’ictus,
  • ipertensione e ipercolesterolemia (due importanti fattori di rischio per le malattie cardiache),
  • malattie renali,
  • diabete.

Il problema del russamento va quindi sempre considerato nel suo complesso, con tutte le possibili “ramificazioni” sia per quanto riguarda te stesso sia per chi ti sta vicino. Non va assolutamente sottovalutato.

Che tu ci creda o no i bite dentali possono davvero fare la differenza!  Non c’è garanzia che funzionino, questo no; come non c’è  pure la garanzia che un’operazione chirurgica possa risolvere un problema di russamento, ma -a differenza di un’operazione chirurgica- un bite dentale costa solo qualche decina di euro ed è privo di rischi e di controindicazioni. Dopo tutto i bite dentali non producono danni.

I perché del successo dei bite antirussamento

Le ragioni per cui i bite antirussamento hanno avuto tanto successo, è che incidono sull’origine del disturbo in modo non invasivo, immediato: basta comprare un bite online (o in una farmacia specializzata) per riceverlo comodamente a casa propria ed indossarlo il giorno stesso. Se funziona i risultati sono immediati.

Come abbiamo visto sopra, molto spesso il russare è semplicemente un problema di vibrazioni le quali spesso possono essere eliminate solo correggendo temporaneamente l’allineamento della bocca.  Un dispositivo antirussamento può non servire per tutte le persone, ma le probabilità di successo sono normalmente piuttosto buone, specialmente se si utilizza uno dei dispositivi presentati in questa pagina in quanto si tratta di dispositivi già provati da molte persone con riscontri positivi.

Quindi dai pure uno sguardo ai prodotti presentati poc’anzi, e non avere paura di sperimentarne uno: l’agire è il primo passo per la risoluzione dei problemi. Come si usa dire, “se non cambi non puoi certo sperare in risultati diversi“, e ciò vale anche coi problemi di russamento. Non lasciare che il tuo problema influenzi negativamente la qualità della tua vita per un solo giorno in più: fai subito qualche cosa per migliorare la qualità del sonno tua del tuo partner!

Hai ancora dei dubbi?

Trovare una soluzione al disturbo del russamento, purtroppo non in tutti i casi può non essere facile. Il mio consiglio è di provare subito un bite dentale e vedere se, e come, c’è un miglioramento. Mai  ne provi uno e mai saprai se questa soluzione (temporanea o definitiva) può fare al caso tuo. Se ottieni dei risultati, anche se non sono buoni come speravi, vuol dire che potresti essere sulla strada giusta, vuol dire che potresti essere un passo più in avanti verso la risoluzione del problema. Se, per contro, i risultati non ci sono, poco male (si fa per dire): avrai speso qualche decina di euro (l’equivalente di una cena al ristorante) ma saprai che quella dei bite dentali antirussamento non è la strada che tu devi percorrere e che dovrai cercare altre soluzioni.

Poiché la risoluzione di un problema di russamento potrebbe rivelarsi anche abbastanza complicata, è importante muoversi  subito sperimentando diverse soluzioni per cercare quella giusta. Anche se negativo, in questo campoogni esperimento fornisce comunque un’elemento in più verso la sua risoluzione. Ti sembra che il lavoro da  dover fare potrebbe essere molto lungo ed impegnativo se il bite per russamento non funziona? Ebbene, sì. Hai ragione, può essere impegnativo ed è per questo ho ho voluto parlarti prima dell’importanza di dormire bene: la posta in gioco è troppo alta per procrastinare e non cercare di risolvere questo disturbo al più presto.

Le cause del russamento

A volte serve tornare alla fonte del problema; il russare. Cosa causa il tuo russamento?  Potresti raccogliere delle valide informazioni per risalire all’origine del tuo problema, sia cercando di osservare come ti addormenti come ti svegli oppure come ti senti appena svegliato; sia facendoti osservare da una terza persona e registrandoti mentre dormi. Potresti capire, ad esempio, -se il rumore che provochi quando russi viene dalla gola o viene dal naso, -se avviene a causa di una congestione o se si tratta di un russare di altra origine, -se il russamento dipende da cosa che hai mangiato la sera o da quando hai mangiato: potresti, ad esempio, scoprire che russi solo quando hai bevuto alcolici. Oppure, semplicemente, potresti russare sempre. Capire esattamente quali sono le cause che sono alla base del tuo russare, potrebbe aiutarti a chiarire e circoscrivere il tuo disturbo e porre delle solide basi da cui partire per risolvere il problema.

L’importanza di conoscere l’origine del disturbo

Su questo blog abbiamo scritto diversi articoli sul tema del russare e, per farlo, noi che non siamo degli specialisti in materia, abbiamo letto decine di libri, studi e articoli pubblicati da altri blogger e specialisti del settore. Il nostro scopo era di raccogliere e riassumere in queste pagine tutte le informazioni, i consigli e le ricerche su tema del russare. Se quanto hai letto in questo articolo non ti è del tutto chiaro o se semplicemente vuoi approfondire meglio l’argomento e le alternative alle bite per russamento, ti invito a scorrere la list di articoli che trovi sulla barra o infondo a questo articolo per trovare altri approfondimenti che potrebbero interessarti.

Quando è opportuno consultare un medico

Se dopo aver cercato un rimedio ed esserti informato a fondo, non riesci a venire a capo del tuo problema con il russare, ti invito a consultare il tuo medico curate e con lui programmare un visita specialistica o qualche esame che aiuti ad approfondire il problema a livello medico. Come sai, il russare è solo dei tanti disturbi del sonno e può diventare -o essere- una causa di disturbi più gravi. Sta nella tua sensibilità e alla tua responsabilità intervenire nel modo più efficace per risolvere questo problema. Il medico dovrebbe sempre  essere coinvolto.

Alcuni rimedi per ridurre il russamento

Puoi fare alcune cose che possono contribuire a ridurre il problema del russamento. Ecco un breve elenco di cose non ti costeranno molta fatica e, che potrebbero aiutarti non solo col russare ma anche per altri aspetti dalla tua salute.

  • Fai più esercizio fisico – Fare dell’esercizio fisico migliora la salute ed aiuta a perdere peso. Dimagrendo riduci la la quantità di tessuto adiposo nella parte posteriore della gola, che è una delle cause primarie di russare.
  • Smetti di bere e di fumare –  Fumare e bere possono influenzare negativamente la salute, e possono contribuire peggiorare il disturbo del russare. Inoltre, é certo che eliminare queste abitudini migliora il tuo sonno. Con un sonno tranquillo, anche la respirazione cambia e questo fatto, da solo potrebbe ridurre o migliorare i tuoi problemi con il russamento.
  • Prova a dormire sul fianco e non sulla schiena –  Dormire su di un fianco può, a volte, fare dei miracoli per aiutarti a smettere di russare. Se non ti viene spontaneo addormentarti sul fianco o trovi questa posizione scomoda, prova ad utilizzare un cuscino full body: si tratta di cuscini pensati per la gravidanza, ma che possono tranquillamente essere utilizzati da tutti ed in qualsiasi condizione.

Perché provare comunque un bite antirussamento

Se non ne hai mai provato uno e continui a russare, a mio giudizio un bite per il russamento dovresti comunque provarlo. Capisco che tu possa avere delle perplessità all’idea di mettere in bocca un’apparecchio temporaneo, ma se miglia di persone si trovano bene coi bite durante la notte, ed hanno risolto il fastidioso problema del russare, credo che spendere qualche decina di euro e provare su te stesso questi dispositivi, sia il minimo che tu possa fare. Come si suol dire, tentar non nuoce. In bocca al lupo.

Approfondimenti