Rimedi naturali contro le bruciature

In casa specialmente, molto spesso ci capita di procuraci delle bruciature o delle piccole ustioni. Basta un’attimo di distrazione con le pentole o col ferro da stiro, basata uno schizzo d’olio o acqua bollente, e ci possiamo procurare una scottatura sulla pelle.

bruciature

Ognuno -in ambito domestico e non-  ha avuto delle piccole ustioni. In queste circostanze molti di noi fanno ricorso a dei rimedi naturali per alleviarne il dolore e facilitare il processo di guarigione.

Con questo  nostro articolo  -dopo aver brevemente illustrato quali sono vari gradi delle bruciature – indicheremo quali sono i possibili vari rimedi naturali utili allo scopo. Parleremo ovviamente solo di rimedi naturali contro le bruciature lievi. Nel caso di ustioni gravi invece, è sempre bene consultare un medico.

I diversi gradi delle ustioni (bruciature)

Le ustioni (o bruciature) sono delle lesioni al tessuto esterno del nostro corpo -la pelle- le quali possono essere determinate da cause diverse.

In relazione alla loro gravità, vengono suddivise in gradi diversi. Vediamo, in sintesi, quali sono questi gradi.

le ustioni di primo grado o ustioni superficiali

Sono delle ustioni lievi, delle bruciature che interessano solo la parte più esterna della pelle, e che la fanno arrossare. Una volta guarite (dopo pochi giorni) non lasciano cicatrici. Solitamente vengono provocate da liquidi caldi, ma a volte anche dal sole.

le ustioni di secondo grado

Sono quelle lesioni che vanno a colpire anche gli stati della pelle sottostanti, quelli interni. La pelle -oltre ad arrossarsi- si gonfierà formando anche delle bolle. Solitamente guariscono in breve tempo senza lasciare tracce.

le ustioni di terzo grado

Sono queste le ustioni vere e proprie. Oltre a colpire gli strati più profondi della pelle, penetrano anche nelle terminazioni nervose e nei vasi sanguigni. Guariscono molto lentamente, e possono lasciare delle cicatrici anche ben visibili. Le ustioni su tutto lo spessore della pelle necessitano sovente di interventi chirurgici.

le ustioni di quarto grado

Esiste anche un quarto tipo di bruciature, in cui l’ustione arriva fino all’osso, per cui potrebbe rendersi necessaria l’amputazione della zona interessata. Le ustioni di quarto grado più grandi, possono a volte rivelarsi anche fatali.

Alcuni rimedi naturali contro le ustioni

I vari trattamenti delle bruciature dipendono naturalmente dalla loro gravità:

  • quelle gravi necessitano di un trattamento medico,
  • quella più gravi devono essere curate in centri specializzati,
  • mentre quelle più superficiali invece possono essere gestite con degli antidolorifici e coi rimedi che la natura ci offre.

Come già accennato, i rimedi naturali che qui vi presenteremo, sono utili nelle ustioni più esterne e meno dolorose. Comunque, per prima cosa,

  • quando la nostra pelle entra in contatto con degli elementi bollenti, bisogna innanzitutto risciacquarla con abbondante acqua fredda,
  • in questo modo si allevia il dolore e si da sollievo alla pelle,
  • occorre però fare attenzione a non sfregare la bruciatura.

Vediamo ora alcuni dei più utili rimedi naturali per alleviare i dolori, e per favorire la guarigione dalle bruciature.

il tè nero

Il tè nero contiene l’acido tannico il quale agisce sulle scottature alleggerendo il dolore:

  • mettete in infusione tre o quattro bustine di tè nero,
  • lasciatele raffreddare e poi applicatele sulla pelle.
  • In alternativa, potete anche utilizzare l’acqua del tè nero,
  • inzuppare dei fazzoletti in questa miscela,
  • poi appoggiateli sulla bruciatura in modo da sfruttare sia le bustine che il tè vero e proprio.

le bucce di banana

Per alleviare il dolore delle scottature può essere utilizzata anche la buccia di questo frutto ricco di numerose proprietà:

  • prendete dei piccoli pezzi di buccia di banana,
  • poi cospargete la zona interessata con questi pezzettini tenendo il lato interno della buccia verso la scottatura.

l’aloe vera

Non può mancare l’aloe vera, da sempre usata per le scottature, e ben conosciuta, soprattutto per alleviare le scottature causate dal sole:

  • risciacquate ed asciugata per bene la bruciatura,
  • poi, su di essa applicate direttamente un gel di questa pianta.
  • Per effetto delle sue proprietà antidolorifiche vi darà un sollievo immediato.
  • Inoltre le proprietà lenitive dell’aloe vera aiutano la pelle a guarire anche nel caso di ustioni più profonde (di secondo grado).

la patata

Anche la patata è uno dei rimedi più antichi e più conosciuti contro le bruciature:

  • tagliate a fette una patata cruda,
  • poi applicate le fette direttamente sulla bruciatura.
  • La solanina, contenuta nella patata, calmerà il dolore ed aiuterà la pelle a rigenerare.

il miele

Il miele, oltre ad essere un’alimento buonissimo, possiede proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, ed aiuta anche nella cicatrizzazione:

  • cospargete la zona interessata dall’ustione di un leggero strato di miele,
  • copritelo con una garza per proteggere la ferita,
  • ripetete l’operazione tre o quattro volte al giorno.
  • Il miele funziona soprattutto sulle ustioni leggere di primo grado.

l’olio essenziale di lavanda

Anche l’olio essenziale di lavanda ha  delle proprietà antisettiche che aiutano nella guarigione della ferita:

  • mescolate un cucchiaino di olio essenziale in un bicchiere d’acqua,
  • versatelo poi sulla pelle ustionata più volte al giorno.
  • Potete mescolare l’olio essenziale di lavanda anche con del gel di aloe vera, oppure versarne alcune gocce sulla garza coprente la bruciatura.
  • Oltre a diminuire il dolore, la lavanda aiuterà anche il processo di cicatrizzazione, prevenendo il formarsi di possibili cicatrici.

l’aceto

Un’altro prodotto naturale con proprietà antisettiche è l’aceto:

  • non versatelo direttamente sulla ferita, ma mescolate uno o due cucchiai d’aceto in acqua e sciacquate la bruciatura.
  • Potete anche immergere nell’aceto dei cotton fioc e poi tamponare delicatamente la ferita.

la cipolla

Grazie allo zolfo e alla quercetina contenuti in usa contenuti, un’altro rimedio naturale molto efficace contro le ustioni di primo grado, è la cipolla:

  • tagliate in due una cipolla ed estraetene il succo,
  • applicate poi succo sulla bruciatura: in questo modo potrete anche prevenire il formarsi delle bolle.

Alcune avvertenze

Nelle bruciature é altamente sconsigliato l’utilizzo di oli, come quello di cocco, perché possono peggiorare la situazione: la scottatura potrebbe addirittura continuare a bruciare.

Un’altro rimedio naturale contro le bruciature che molto spesso viene consigliato é il dentifricio: ma anche in questo caso, le sostanze in esso contenute potrebbero aggravare la bruciatura.

Ricordatevi inoltre di detergere la ferita in modo da tenerla sempre pulita, e poi di coprirla con una garza traspirante.

Se – e quando- dovessero formarsi della le bolle, evitate di farle scoppiare per non rischiare di provocarvi un’ulteriore dolore, e per non favorire possibili infezioni.

Approfondimenti