Camomilla: la pianta, le proprietà, i benefici

La camomilla costituisce uno dei rimedi naturali più conosciuti ed utilizzati dagli italiani. Le sue innumerevoli proprietà fanno sì che questa pianta abbia svariate modalità di utilizzo, dagli infusi, gli impacchi, alle creme lenitive.

Sicuramente la camomilla é una delle piante più conosciute, ed una di quelle che tutti noi abbiamo utilizzato almeno una volta nella vita.

camomilla

E’ una pianta erbacea dalle proprietà rilassanti che cresce spontaneamente, e che tutti possiamo trovare anche nella credenza di casa nostra.

In questo articolo vi illustreremo i benefici e le proprietà di questa fantastica pianta (che potete facilmente reperire) nella vita di tutti i giorni.

I modi di usarla

Modalità d’uso dei fiori di camomilla

Vediamo ora quali possono essere le varie modalità di utilizzo della camomilla.

infusi

Gli infusi di camomilla (ottenuti versandola in acqua bollente) vengono assunti per via orale.
Ma possono essere anche utilizzati per fare dei gargarismi ne caso di infiammazioni del cavo orale.

impacchi

Nei casi di problemi agli occhi od alla pelle, si applicano degli impacchi imbevuto d’infuso di camomilla.

creme lenitive

Le creme lenitive sono delle creme emolienti e idratanti che hanno lo scopo di calmare le irritazioni e le infiammazioni della pelle. Gli estratti di camomilla sono uno dei tanti ingredienti, se non il principale, di molte creme lenitive natuali.

decotti

Il decotto di camomilla può essere utilizzato dopo uno shampoo, per ottenere dei riflessi più chiari sui capelli.

suffumigi

Un rimedio naturale contro i sintomi del raffreddore consiste nel fare dei suffumigi con la camomilla.

olii essenziali

L’olio essenziale di camomilla viene utilizzato come rimedio contro l’insonnia e contro gli stati ansiosi. Diluito invece con un’olio di mandorle o di semi di lino viene utilizzato con successo nel tratttamento degli arrossamenti della pelle.

saponi, shampii e detergenti

La camomilla grazie alle sue proprietà antibatteriche, antimicotiche, analgesiche ed antinfiammatorie è un ingrediente utilizzato anche in questi tipi di prodotti.

Informazioni botaniche

Alcune informazioni di carattere generale

Va per prima cosa precisato che esistono numerose specie di camomilla e che noi oggi ci occuperemo camomilla comune (matricaria chamomilla).

Il suo nome deriva dal latino chamomilla, che deriva a sua volta dal greco khamaimelon, «piccola mela».

Fin dall’antichità il suo fiore é stato utilizzato per le sue proprietà sedative e ancor’oggi è un ottimo rimedio contro i dolori e soprattutto per calmare il corpo e la mente in caso di stress e insonnia.

Dal fiore della camomilla si può ricavare non solo l’infuso che tutti noi conosciamo, ma anche l’olio essenziale.

La pianta della camomilla fa parte della famiglia delle asteracee, ed è una pianta a cespuglio, che non supera generalmente i 50 – 80 cm di altezza ed in alcuni casi può diventare infestante se lasciata a se stessa.

Cresce spontaneamente in molte regione dell’Europa e Asia fino agli 800 metri d’altezza.

La camomilla è anche una pianta aromatica, in quanto il profumo dei suoi fiori è molto intenso e caratteristico (e che ricorda vagamente l’odore delle mele da qui il suo nome greco).

Fin dall’antichità è stata utilizzata come erba medicinale, ma è durante il Medio Evo che la camomilla raggiunge la sua popolarità in quanto veniva utilizzata come rimedio naturale per molti disturbi come asma, febbri, nausea, infiammazioni.

La camomilla al suo interno contiene molti principi attivi come i flavonoidi (apigenina) e oli volatili o essenziali (bisabololo e matricina), ed inoltre altre sostanze terapeutiche che aiutano il nostro corpo a rilassarsi.

Proprietà ed effetti benefici

Le proprietà e gli effetti benefici della camomilla

Come tutti sappiamo la camomilla viene principalmente utilizzata per rilassare il corpo e aiutare chi soffre di insonnia.

Ma i benefici di questa pianta non si limitano alle proprietà rilassanti.

Infatti recenti studi hanno dimostrato che la camomilla può essere utilizzata come antinfiammatorio, antifungino e antibatterico, dimostrando che il suo utilizzo fin dall’antico Egitto era corretto.

Inoltre la camomilla rilassa i muscoli ed è anche utile per trattare alcune allergie. In particolar modo la camomilla è utile per:

  • per alleviare i sintomi influenzali,
  • aiutare la digestione,
  • alleviare le nausee mattutine delle donne incinte,
  • alleviare i dolori mestruali,
  • calmare ulcere e gastriti,
  • rilassare,
  • alleviare il bruciore agli occhi,
  • aiutare in caso di infiammazioni della pelle.

La camomilla può essere assunta come infuso, può essere utilizzata per fare dei vapori, per dei gargarismi o anche come impacco.

Andiamo ora a vedere più nello specifico alcuni dei numerosi impieghi benefici della camomilla.

Come rilassante

I flavonoidi e le proprietà sedative contenute all’interno della pianta aiutano a rilassare i nostri muscoli ed alleviare lo stress, permettendo a chi soffre di insonnia di addormentarsi molto più facilmente.

Naturalmente, come ogni rimedio naturale, mostrerà i suoi effetti se assunta costantemente e nelle giuste dosi giornaliere.

Nei casi di problemi gastrointestinali

Le sue proprietà sedative, antinfiammatorie e antispasmodiche fanno sì che la camomilla sia un ottimo aiuto anche per rilassare i muscoli dello stomaco e dell’intestino, calmando in questo modo bruciori, nausee e flatulenze.

Può essere utilizzata anche come aiuto in caso di infiammazioni, e di patologie più gravi come il morbo di Crohn.

Nei casi di dermatiti e problemi della pelle

L’olio essenziale di camomilla, aggiunto ad un bel bagno caldo o utilizzato insieme ad una crema neutra da spalmare sul corpo, aiuta a calmare le irritazioni della pelle, compresi gli eczemi.

Facilita la guarigione dalle scottature, anche solari.

Previene le infezioni di tipo batterico aiuta nella loro guarigione.

Nel caso di bruciori agli occhi

La camomilla è un ottimo rimedio per calmare il bruciore agli occhi, dovuto alla stanchezza ed all’affaticamento.

  • Preparate un infuso di camomilla per poi immergere un panno morbido da applicare sugli occhi come impacco.
  • Otterrete un immediato sollievo.

Nei casi di dolori mestruali e di nausee

Come detto sopra, le proprietà rilassanti della camomilla distendono i muscoli, e proprio per questo la camomilla è un ottimo rimedio contro i dolori mestruali.

La camomilla è un prezioso alleato anche per le donne incinte, in quanto le sue proprietà antispasmodiche calmano lo stomaco prevenendo le nausee mattutine.

Nel caso di un’herpes e di un’afta in bocca

La camomilla può essere utilizzata per fare i gargarismi che aiutano a guarire da afte della bocca e dall’herpes, prevenendo le infiammazioni e svolgendo un’azione antibatterica.

Giova anche a mantenere le gengive sane.

Nelle malattie infantili

Anche nell’antichità questa pianta veniva utilizzata per calmare le tossi e le coliche infantili. Ora è stato dimostrato che la camomilla è effettivamente è efficace per aiutare i bambini a superare i problemi tipici dell’infanzia come le otiti, le coliche, e le infiammazioni delle vie respiratorie.

Avvertenze

Alcune avvertenze di carattere generale

Generalmente la camomilla non ha delle controindicazioni. Basta solo non esagerare e non abusarne.

Chi fosse allergico ad altre piante asteracee (come le margherite) è bene che verifichi se la camomilla gli crei dei problemi.

Maggior attenzione occorre invece dedicare all’olio essenziale di camomilla: come tutti gli oli, non può essere utilizzato puro ma dev’essere diluito in acqua o crema.

Dove acquistarla

Dove poterla acquistare

Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di Stefania G. è stato pubblicato in data 19 dicembre 2017 e aggiornato in data 19 dicembre 2017.

Contenuti corrispondenti

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.