Cerotti per herpes labiale

L’herpes labiale è una malattia infettiva molto comune. Si presenta sotto forma di vescichette rosse che compaiono attorno alle labbra, e costituisce un problema più antiestetico e fastidioso, che grave.

cerotti per herpes labbiale featured

In questo articolo, per prima cosa faremo una breve introduzione sull’herpes labiale e successivamente illustreremo due rimedi efficaci per contrastarlo, ovvero dei cerotti Compeed Herpes Patch Total Care, e dei cerotti Herpatch Serum.

Perciò, se mi seguirai ti spiegherò perché potrai trovare molto interessanti le caratteristiche di questi cerotti contro l’herpes labiale.

Cos’è l’herpes labiale

L’herpes labiale è una malattia infettiva che, come si evince dal nome, si manifesta generalmente a livello delle labbra, ma talvolta si manifesta anche sulle guance e sul palato. E’ causata da un virus chiamato Herpes Simplex (un virus che appartiene alla stessa famiglia del virus della varicella): il responsabile degli herpes labiali è tendenzialmente l’Herpes Simplex 1, HSV-1, mentre l’Herpes Simplex 2, HSV-2,  lo é di quelli genitali.

Il virus Herpes Simplex è molto contagioso, e viene trasmesso principalmente attraverso il contatto diretto tra mucose infette, ovvero attraverso il contatto di lesioni erpetiche durante baci od i rapporti sessuali, ma anche attraverso la saliva.

Il momento in cui si è più contagiosi è durante la sua fase infettiva, cioè quando il virus si manifesta attraverso la comparsa delle vescicole. Tuttavia, sfortunatamente, la sua trasmissione può avvenire anche nei giorni precedenti alla comparsa delle vescicole.

Vi è anche la possibilità di «auto-contagiarsi», ovvero di estendere l’infezione che ha si ha sulle labbra ad altre parti del corpo (al naso, agli occhi, ai genitali). Perciò è consigliabile, toccare il meno possibile o per niente le vescicole, lavarsi spesso le mani, e fare una propria igiene generale più attenta.

La peculiarità di questa malattia è che, una volta che si è infettati dal virus Herpes Simplex, esso non viene mai debellato completamente dall’organismo, ma vi rimane latente a livello dei gangli nervosi della pelle, e che si può riattivare più o meno frequentemente (talvolta anche mai) manifestandosi sotto forma di vescicole per effetto di diversi fattori, fisici e non, che lo scatenano in particolari momenti in cui si é più vulnerabili.

I fattori scatenanti l’Herpes Simplex sono diversi e possono essere dovuti,

  • a dei periodi prolungati di stress psicologico e/o fisico;
  • a stanchezza, a malessere e/o ad altre infezioni in corso, come attacchi febbrili, stati influenzali/prainfluenzali e raffreddore: generalmente ad un calo delle difese immunitarie;
  • ad un trauma a livello della zona colpita dall’infezione;
  • a dei buschi sbalzi di temperatura ed all’esposizione prolungata al sole e/o al vento (sia in estate sia in inverno);
  • alla gravidanza, alle mestruazioni ed a degli sbalzi ormonali;
  • ad un’alimentazione scorretta.

Tuttavia, in molti casi il virus si manifesta – almeno apparentemente – senza motivo.

I sintomi dell’herpes labiale sono caratteristici, e si manifestano con la comparsa di dolorose e fastidiose vescicole intorno alle labbra, la cui evoluzione si completa senza lasciare delle cicatrici (se non si seguono trattamenti terapeutici) nell’arco di 7-10 giorni.

La comparsa di queste vescicole è preceduta da una fase caratterizzata da pizzicore, da prurito, da bruciore e da dolore. Si tratta di suoi sintomi specifici e anticipatori che, chi già ne è stato colpito, riconosce chiaramente. Questo suo riconoscimento precoce è importante, poiché, intervenendo subito in questa fase con preparati topici antivirali, si riduce l’ampiezza delle lesioni erpetiche cutanee.

Se non si interviene, si ha lo sviluppo di vescicole ripiene di un liquido giallognolo, che contengono il virus; in questa fase, il rischio di infettare altre persone attraverso il contatto diretto è molto alto. Poi, alla fine, le vescicole tendono a scoppiare o a riassorbirsi.

Non bisogna confondere l’l’herpes labiale con le afte, quelle bollicine che compaiono sempre a livello di bocca e lingua, per cause diverse e che non sono contagiose.

Ma veniamo a due rimedi utili a contrastare l’herpes: ai cerotti  Compeed Herpes Patch Total Care ed ai cerotti Herpatch Serum.


Compeed Herpes Patch Total Care

cerotti herpes

I Compeed Herpes Patch Total Care sono dei cerottini trasparenti da applicare sulle labbra in corrispondenza delle vescicole erpetiche. Sono utili per contrastare velocemente i sintomi dell’herpes labiale, e per accelerare il processo di guarigione. Si tratta di un prodotto della casa farmaceutica Johnson & Johnson. Si trova in vendita in confezioni da 15 cerottini al prezzo indicativo di 11,90 € circa.

Questi cerotti non impediscono la replicazione del virus, in quanto (come noto) non è possibile eradicarlo dall’organismo, ma agiscono a livello dei sintomi con cui  il virus stesso si manifesta. Per questo motivo, i cerotti non contengono un vero e proprio principio attivo, ma agiscono essendo formati essi stessi da idrocolloide 075, un “nuovo materiale” simile ad un gel steso su una pellicola.

Si tratta di una soluzione tecnologica che permette l’isolamento dall’esterno della vescicola erpetica e che contemporaneamente, con la sua porzione gelatinosa a contatto con la ferita, favorisce il processo riparativo stimolando l’angiogenesi e la migrazione dei fibrobalsti, e che previene la formazione di croste e cicatrici.

I cerottini fatti con questo idrocolloide 075, garantiscono un’ambiente con una percentuale di umidità  ottimale per ammorbidire e reidratare i tessuti sottostanti. L’isolamento della vescicola svolge la funzione di una barriera igienica e protettiva, in quanto impedisce la espansione del virus ed il contagio di altre persone e/o di altre parti corporee, e contemporaneamente respinge lo sporco, l’acqua e gli agenti patogeni.

I cerottini Compeed Herpes Patch Total Care sono degli ottimi dispositivi medici contro l’herpes labiale, poiché agiscono anche a livello estetico, nascondendo la vescicola alla vista ed eliminando il problema psicologico causato dall’imbarazzo nei rapporti sociali.

Inoltre, è possibile applicarvi sopra il rossetto o il trucco, rendendoli in tal modo ancora più invisibili.

Appena applicato, il cerotto inizia ad agire e riduce la sensazione di prurito, di bruciore e di dolore, e limita il rossore ed il gonfiore della zona interessata. Per ottenere il massimo dei risultati, è consigliabile tenere il cerotto sulla zona interessata 24 ore su 24.

Si consiglia di mantenere l’integrità del cerotto, di evitare di tagliarlo per modificarne la forma, perché ciò potrebbe andare a compromettere la sua efficacia.

Mentre teniamo il cerotto sulle labbra, possiamo mangiare e bere, stando ben attenti però che lo stesso rimanga ben aderente alle mucose.

Dato che il virus dell’Herpes è presente anche nella saliva, si consiglia di continuare a mantenere le abituali misure di precauzione  che si devono tenere quando si ha l’Herpes, evitando contatti nella zona della bocca, come baci, e/o la condivisione di bicchieri e bottiglie.

Anche se vi abbiamo applicato sopra il cerotto, è consigliabile di non esporre ai raggi solari la lesione erpetica.

In caso di gravidanza o di allattamento prima di utilizzarei cerotti Compeed Herpes Patch Total Care è bene rivolgersi al proprio medico.

E possibile applicare i cerotti Compeed Herpes Patch Total Care appena si avverte quella sensazione di prurito o di formicolio che caratterizza la fase anticipatoria dell’eruzione della vescicola.  È opportuno lavarsi le mani prima e dopo la sua applicazione.

Si consiglia – per questioni igieniche – di seguire le opportune indicazioni per l’applicazione del cerotto che ci permettono di non entrare in contatto né con la zona interessata dalla lesione erpetica né con il cerotto stesso:

  • aprire la bustina in cui è contenuto il cerotto;
  • tirare i due lembi del cerotto, così che  si venga a staccare una delle due etichette che proteggono la porzione adesiva e la componente con idrocolloide 075;
  • applicarlo sul labbro afferrando il cerotto attraverso l’etichetta protettiva che vi è rimasta adesa, facendo pressione dalla faccia esterna;
  • una volta che la porzione libera sarà applicata, tirare la seconda etichetta, e fare nuovamente pressione dall’esterno per far aderire anche la seconda porzione.

Il cerotto deve rimanere applicato sulla zona interessata 24 ore su 24, fino alla completa guarigione della vescicola, la durata dell’applicazione può variare da soggetto a soggetto: dopo 8 ore il cerotto dovrà essere sostituito da uno nuovo.

[php snippet=120]

Herpatch Serum

cerotto labbiale

Herpatch Serum è un’altro ottimo cerotto contro l’herpes labiale. Viene considerato un cerotto di seconda generazione in quanto, oltre ad agire sui sintomi di tale disturbo isolando la lesione e mantenendo un’adeguato grado di umidità, agisce attivamente sulla lesione erpetica grazie alla presenza di principi attivi ed in quanto presenta inoltre un’innovativa tecnologia che permette la sua auto-dissoluzione.

Si trova in commercio in confezioni da 8 cerottini al prezzo di circa 9,45 €.

Il fatto che questo cerotto si auto-dissolva autonomamente, fa sì che la sua rimozione dalla parte su sui è stato applicato, sia indolore e che venga eliminato il rischio di lacerare la ferita.

Si tratta di una caratteristica che contraddistingue Herpatch Serum dagli altri cerotti contro l’herpes labiale i quali, invece, dopo un determinato periodo vanno rimossi per essere sostituiti con altri, e la loro rimozione può provocare dolore, in quanto la zona colpita è più sensibile e più dolente, ed in quanto la  stessa rimozione può aprire la vescicola o la crosta erpetica rallentando il processo di guarigione.  I cerotti Herpatch Serum eliminano queste problematiche.

Nei cerotti Herpatch Serum sono contenuti questi 3 principi attivi:

  • beta-glucano – è un polisaccaride lineare costituito da molecole di glucosio; allevia il dolore e protegge, ed e idrata la pelle favorendo i processi di guarigione della lesione erpetica;
  • solfati polisaccaridi estratti di una microalga rossa – hanno la proprietà di proteggere la cute dai raggi UV della luce solare i quali sono una delle comuni cause scatenanti l’eruzione dell’herpes labiale sia del suo aggravamento  e ritardo della sua guarigione;
  • solfato di zinco – ha proprietà astringenti, utili a rinforzare la pelle e migliorare la guarigione.

Grazie a questi elementi, i cerotti Herpatch Serum aiutano a stabilizzare e rinforzare la pelle, e garantiscono soprattutto una veloce guarigione dai sintomi dell’Herpes labiale, alleviandone il prurito, il bruciore ed il dolore anche creando un’ambiente ottimale per l’azione del sistema immunitario dell’organismo.

Come gli altri cerotti, anche questi eliminano i disturbi visibili delle vescicola erpetica, nascondendola alla vista e diminuendo rossore e gonfiore; inoltre, è possibile applicarvi sopra rossetto e trucco, rendendola praticamente invisibile.

Si possono utilizzare, se necessario, 2 o più cerotti al giorni. L’importante  è applicare il cerotto correttamente seguendo le indicazioni riportate sulla confezione mi modo che lo stesso possa rimanere nella giusta posizione ed agire efficacemente sulla lesione erpetica.

Prima dell’applicazione è opportuno lavarsi le mane e sciacquare la zona in cui vogliamo applicare il cerotto.

Per estrarre il cerotto dalla confezione, strappare un singolo involucro e tirare la linguetta metallica.

Una volta estratto, immergerlo per 2-6 secondi in acqua per inumidirlo: l’umidità del cerotto e della zona interessata sono necessari per farlo aderire e per farlo rimanere applicato correttamente.

Successivamente, mettere la superficie leggermente concava e ricurva del cerotto inumidito sulle labbra in corrispondenza della vescicola/lesione erpetica e, aiutandovi con leggeri tocchi delle dita, è importante assicurarsi che non vi rimangano delle bolle d’aria.

Il cerotto si dissolve autonomamente con il passare delle ore:  poiché il cerotto tende a staccarsi dopo essere stato applicato, se necessario è possibile inumidirlo nuovamente con acqua o saliva.

[php snippet=121]
Questo articolo, scritto per Segreti del benessere da , è stato pubblicato su questo sito il ed aggiornato il Ott 31, 2018.
Link pubblicitario

Ti potrebbero anche interessare i seguenti articoli...