Cibi contro le emorroidi

In questo articolo ci occupiamo dei cibi 'contro' le emorroidi, e in particolare di quelli che possono aiutare a prevenire ed accelerare il recupero qualora si dovesse presentare una patologia emorroidale.

Circa il 50% degli adulti, almeno una volta. ha sofferto di emorroidi prima di raggiungere i cinquant’anni d’età. Proprio così, almeno il cinquanta per cento.

Non importa quale sia la loro attività, anche se sicuramente esistono dei fattori che possono contribuire alla formazione o al peggioramento di questo disturbo: in primo luogo, alcuni problemi intestinali ed uno stile di vita sedentario.

cibi

Infatti, ancorché non necessariamente legate ad uno stile di vita non corretto o ad un’alimentazione non adeguata, di certo possiamo dire che le probabilità del la comparsa delle “emorroidi” sono ovviamente molto più alte quando si mangiano cibi piccanti, o alimenti troppo raffinati.

Altri fattori di rischio sono sono legati alla gravidanza, a degli stili di vita sedentari, a diversi problemi digestivi ed all’obesità.

I cibi migliori per prevenire e per trattare la patologia emorroidale

Ora illustreremo alcuni degli alimenti che, nel caso di ‘emorroidi’ possono aiutare a prevenirle o ad accelerare il recupero di una condizione normale

yogurt e kerif

lo yogurt ed il kerif  (un particolare latte fermentato)

Lo yogurt e il kefir sono ricchi di fermenti lattici vivi , fermenti che giovano alla salute dell’apparato digerente e che rafforzano le difese immunitarie. Conseguentemente i fermenti lattici vivi possono aiutare a prevenire o curare anche le emorroidi.

Per ottenere i migliori risultati bisognerebbe assumere quotidianamente il kerif o lo yougurt i quali contenengono probiotici quali i lattobacilli e ibifidobatteri.

Bere del kefir può anche aiutare a ridurre la disidratazione e stimolare i movimenti intestinali.

frutta e verdura

la frutta e la verdura

Sarebbe difficile elencare le centinaia di benefici che la frutta e la verdura hanno nella nostra dieta.

Oltre  che a fornire al nostro organismo delle preziose sostanze nutritive e dell’acqua, questi vegetali sono ricchi di fibre, le quali fibre aiutano ad aumentare il volume delle feci e quindi a ridurre lo sforzo ed il dolore durante i movimenti intestinali.

I frutti e le verdure più ricchi di fibre sono, le mele, le pere, i carciofi, i piselli, i broccoli, le verdure a foglia verde, i fagioli e zucca.

Quando si acquista della frutta e delle verdure è consigliabile orientarsi verso prodotti freschi e possibilmente di stagione perché sono quelli che contengono la più alta concentrazione di vitamine e sostanze nutritive.

cereali integrali

i cereali integrali

Anche he le diete (come quelle moderne) con cui vengono assunti principalmente dei cereali raffinati e non integrali, possono essere una delle cause dell’insorgere delle emorroidi. I cibi raffinati sono infatti poveri di fibre e di nutrienti.

Un’alimentazione sana dovrebbe prevedere il consumo di cibi (i cereali in particolare) meno raffinati. Quindi, pane integrale, pasta integrale, riso integrale, farina d’avena, crusca di cereali, ecc.

liquidi

i vari liquidi

Per prevenire o per ridurre i sintomi delle emorroidi, é consigliabile bere frequentemente dei liquidi: almeno 8-10 tazze al giorno.

Ancorché tutti i liquidi vadano bene, è preferibile evitare le bevande zuccherate e prediligere l’acqua, le spremute, i frullati e le centrifughe di frutta, il brodo e le tisane.

Occorre tenere poi presente che, mentre i frullati e le spremute di frutta sono ricchi di fibre, lo stesso non si può dire delle centrifughe o dei brodi.

Evita comunque le bevande contenenti caffeina, alcol e zuccheri, che possono fornirti una minore idratazione e contribuire invece, in alcuni all’aumento del peso.

Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di BFC è stato pubblicato in data 30 dicembre 2017 e aggiornato in data 4 gennaio 2018.

Contenuti corrispondenti

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.