Collari per i cani

Se possedete un cane o desiderate averne uno, le opzioni a vostra disposizione in termini di collare per cane sono davvero tante. Qui di seguito ho preparato una breve guida ai diversi tipi di collari che si possono trovare nei negozi per animali o nei siti online.

Tipi di collari per cani

Collare di cuoio semplice. Il collare in cuoio è un classico il cui pregio sta nella sua semplicità e nella sua durata. Disponibile in diverse lunghezze, larghezze e colori, il collare per cane in cuoio rimane sempre molto elegante.

Questi collari possono essere caratterizzati da design semplicissimi, privi di disegni, ma anche tempestati di strass (piccoli dischi riflettenti di materiale plastico colorato) o di finti diamantini.

Dal momento che sono abbastanza costosi, in genere un collare in cuoio lo sia acquista quando il cucciolo raggiunge la sua taglia massima.

Pur essendo tra i modelli di collari, uno tra i meno economici, il collare in cuoio durerà molto nel tempo. Nella maggior parte dei casi è un accessorio che si tiene per tutta la vita del cane, se non addirittura per più generazioni!

Collare per cane in nylon. Non molto diverso dal collare in cuoio, questa tipologia di collare è disponibile in varie taglie e lo si  può scegliere tra una moltitudine di colori e disegni.

La chiusura sul colletto è in genere costituita da un materiale plastico resistente sul quale viene applicata anche una clip, o una fibbia per renderli più resistenti e più duraturi. La sola differenza da evidenziare: rispetto ai collari di cuoio, è che i collari di nylon sono molto più regolabili e, in tal modo, possano «crescere» insieme con il vostro cane.

Collare martingale

collare-martingale
Struttura di un collare martingale

Il collare martingale è un collare che è nato per i cani con collo lungo (come il Dobermann, l’Alano, il Cirneco ecc.) per evitare che il cane possa sfilarsi facilmente il collare oppure che il padrone sia costretto a tenere lo stesso troppo stretto, finendo con il far soffrire l’animale. Come si può evincere dalla figura accanto, il collare martingale è composto da un grande arco (rappresentato in nero) ed un piccolo cordoncino (in rosa). L’arco viene posto intorno al collo del cane e il cordoncino i rosa chiude «il circuito».

La chiusura è tanto più stretta tanto quanto il cordoncino viene tirato dal guinzaglio.  Questo collare per canem, se ben scelto (secondo le misure del collo e delle testa dell’animale) è sicuro quanto un collare a strozzo, ma, a differenza del collare a strozzo, non comporta per il cane alcun disagio, tra cui la sensazione di soffocamento.

Collare a strozzo (detto anche collare choker. In inglese, ckoke significa soffocare). Si tratta un tipo “tradizionale” di collare, costituito da una semplice catena (che può essere di diversi spessori) che ha due anelli, uno per ogni sua estremità. Questo tipo di collare è molto economico e molto sicuro.

E’ impossibile che il cane si liberi da solo quando lo indossa. Occorre però  prestare molta attenzione quando lo si fa indossare e lo si allaccia sul proprio cane, perchè una legatura non corretta può anche causare lesioni permanenti o, peggio, la morte per soffocamento. In genere, questo collare viene consigliato solo per  quando si porta a passeggio il cane e non per altre attività o per stare in casa.

Collare con illuminazione di sicurezza: questo tipo di collare si illumina (con luci LED o con altre fonti: ne esistono anche a batteria) in modo che il cane possa essere visto facilmente anche nelle ore e nelle strade più buie. Questi collari sono molto pratici sopratutto per la sicurezza del cane quando, ad esempio, lo portate con voi quando fate jogging la sera o la mattina molto presto. E comunque, su qualsiasi tipo di collare, un’altro modo sicura per vederli è quella di applicare ai collari delle fasce riflettenti.

Collare per addestramento: si tratta di un tipo di collare speciale in cui sono stati inseriti segnali elettronici che insegnano al cane a non tenere comportamenti indesiderati.

Siccome sono dei collari fortemente legati al processo di addestramento del cane occorre imparare -prima di tutto- il corretto modo per farli indossare, -in secondo luogo- come funzionano (per quanto riguarda i segnali elettronici che emettono).

Collari per impieghi particolari.  Per impedire ai cani di leccarsi le ferite, o per  impedire loro di strapparsi  i bendaggi ed i punti di sutura dopo che hanno subito gli interventi chirurgici, vengono utilizzati dei collari a forma d’imbuto, chiamati collari elisabettiani.

Per di impedire (non correttamente e con scarsi risultati, a nostro giudizio) al cane di abbaiare, esistono diversi tipi di collari antiabbaio.

Per completezza, va detto anche che esistono dei collari che, con l’ausilio di innovative applicazioni, consentono di ritrovare il cane con un semplice tocco.

Medaglietta (o targhetta) personalizzata per cani -quali informazioni indicare

Se volete che il vostro cane sia sempre riconoscibile è fondamentale fargli indossare una targhetta personalizzata che riporti le informazioni essenziali in modo di garantirgli un rapido ritorno nel caso fugga o si perda. Possono essere acquistate presso un negozio di animali, a volte è anche possibile ottenerle dal vostro veterinario.

Dovreste metterci le seguenti informazioni sul vostro animale domestico:

  • Il nome del cane. Se il vostro cane si è perso è probabile che non si senta al sicuro in un posto, e con delle persone, che non gli sono familiari. La prima cosa utile da fare è calmarlo e farlo sentire sentire sereno, chiamandolo con il suo nome è possibile farlo subito sentire più al sicuro.
  • Il numero di telefono del proprietario del cane. Ovviamente questo è un dato fondamentale perché chiunque trovi il cane può chiamare il proprietario e organizzare immediatamente il ricongiungimento: possibilmente quelli riferibile ad un’apparecchio sempre a portata di mano.
  • Il numero di telefono del veterinario, nel caso vi affidaste spesso a un veterinario di fiducia che conosce bene voi ed il cane.
  • Condizioni mediche (eventuali). Se il vostro cane fosse affetto da qualche disturbo importante è bene farlo sapere anche a chi lo ritrova.

Consigli per la sicurezza

Quando si fa indossare un collare al nostro amico a quattro zampe si dovrebbe prestare attenzione a una serie di cose. A questo riguardo, vi diamo alcuni consigli per proteggere il vostro cane, assicurargli il massimo della sicurezza, ma anche farlo sentire sempre a proprio agio.

  • Non usate un collare di tipo choke per un cucciolo.  Può causare danni alla gola e alla sua spina dorsale.
  • Non lasciate mai addosso al vostro cane un collare choke.  Quando non lo state portando a spasso, dovreste subito togliergli questo collare perché potrebbe rimanere impigliato da qualche parte e provocare lesioni gravi o addirittura la morte del cane.
  • Assicuratevi che il collare che fate indossare al vostro cane sia della misura corretta: non deve né essere troppo largo perché altrimenti potrebbe facilmente scivolarne fuori, né troppo stretto perché potrebbe soffocarlo.
  • Assicuratevi che il collare scelto sia adatti allo stile di vita del vostro cane. Se il vostro cane passa molto tempo in acqua, non sarebbe certo una buona idea fargli indossare un collare di cuoio il quale è adatto all’acqua, ma prendetene uno, ad esempio, in nylon e così via.
  • Mantenete il collare del cane sempre pulito, e verificare spesso l’esistenza di possibili danni alla fibbia, o l’esistenza i tagli o lacerazioni sul collare stesso.
  • Se utilizzate un collare per l’addestramento non farglielo portare per ventiquattro ore consecutive tutti i giorni perché in linea teorica questo dovrebbe essere indossato solo e soltanto durante l’addestramento.

Alcune norme stabilite dal Ministero della salute

A partire dal 2017, nel nostro paese sarà in vigore un’ordinanza per la tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione di cani, che prevede che i proprietari debbano sempre portare con se un “corredo” per il cane che includa:

  • un guinzaglio, di misura non superiore a 1 metro e mezzo (per questa ragione quelli allungabili possono essere usati soltanto se “bloccati”)
  • una museruola, morbida o rigida, che va fatta indossare all’animale in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali, ovvero su richiesta delle autorità competenti.

In conclusione

In commercio esistono centinaia di tipi di collari diversi per dimensioni, per forma e per colore. Avendo così tante possibilità, fare una scelta potrebbe sembrare una vera e propria sfida.

Noi ci auguriamo che le informazioni che vi abbiamo fornito in questa breve guida, possano aiutarti  a stabilire quale sia il tipo di collare migliore per il tuo cane.

Se prenderete una decisione in base alle esigenze e alla personalità del vostro cane, potrete stare sicuri di aver scelto il collare che  meglio funziona per il vostro amico a quattro zampe. E quindi, migliore anche per voi!

???? The Little GSP

Approfondimenti