Come dimagrire in una settimana

Sei alla ricerca di una dieta che ti faccia perdere qualche chilo in una settimana senza dover ricorrere ad integratori alimentari od a farmaci di cui non conosci le proprietà ? e senza dover soffrire le pene dell’inferno? Segui i semplicissimi consigli che ti illustriamo sul come fare per dimagrire in una settimana in tutta facilità e senza sofferenza alcuna!

«Senza sofferenza» in questo caso non vuol dire non dover fare un qualche piccolo sacrificio, ma sono pronta a scommettere che per raggiungere questo obiettivo sei disposta praticamente a tutto, e vedrai che ne vale la pena.

Con questo articolo vogliamo darti alcuni spunti interessanti sul come procedere per perdere chili in poco tempo. Non devi  per forza metterli in pratica tutti quanti assieme ma, per avere degli effetti positivi veloci, ti consiglio di metterne in pratica almeno quattro tra i sei che ti propongo. Se sei “ambiziosa, potrai ovviamente farne anche di più, e come conseguenza, potrai migliorare in termini di velocità i progressi che farai.
Nelle pagine seguenti ti illustriamo – punto per punto – i sei punti che dovrai attuare per dimagrire in una settimana.

1° – bevi molta acqua

Solo l’acqua non apporta nessuna caloria, e ciò la rende la sola ed unica ideale bevanda da consumare nel corso della dieta dimagrante. L’acqua aiuta anche il metabolismo: e questa è un’altra buona ragione per berne in abbondanza. Se il gusto dell’acqua ti  dovesse “annoiare” o se, in occasione di qualche festa dovessi sentirti a disagio, aggiungici una fettina di limone o qualche foglia di menta, così otterrai il gusto che preferisci,  e non ti sentirai esclusa dal gruppo.

dimagrire in una settimana - acqua

2° – elimina i cereali non integrali, ed evita le abbuffate

Tutto quello che hai sentito dire sui carboidrati non integrali è vero. Non c’è via d’uscita: il riso, la pasta,  il pane “bianco” ti fanno gonfiare. Purtroppo anche se si tratta di alimenti deliziosi, un pasto che includa del pane e della pasta fa si che – a breve tu abbia un picco di energie – ma poi dopo questo ti lascia un senso di fame che ti costringerà a mangiare ancora. E ciò non va bene. La stessa cosa – anzi, ancora in peggio – per quanto riguarda le bevande zuccherate. Perciò, l’unica soluzione è di eliminare i carboidrati e gli zuccheri semplici a favore di quelli complessi,  delle proteine, delle verdure ed dei grassi mono-insaturi, ricordandosi anche di alzarsi da tavola -sempre- prima di essere completamente sazi.

dimagrire bene - pasta

3° – fai, ogni giorno, 3o minuti di esercizi cardio

Anche una buona dieta non incide granché, se non viene abbinata ad una sana attività fisica. Ciò che diventa fondamentale è la dieta più l’esercizio fisico, anche se moderato purché fatto quotidianamente e in modo regolare.  Ricordati comunque che più muscoli metti in movimento, migliori saranno i risultati complessivi che otterrai. Io personalmente consiglio mezz’ora al giorno, di nuoto, o di bicicletta, o su di un vogatore, oppure di jogging o anche di camminata veloce. Ogni giorno. Se non hai molto tempo per andare in palestra o non vuoi spendere dei soldi, puoi programmare una una routine di esercizi da fare a casa, esercizi che prevedano delle flessioni, dei salti con la corda, l’impiego di cyclette, vogatore o tapis roulant.
casco bicicletta

4° – un’ora prima di fare attività fisica, bevi del caffè

Questa è l’unica eccezione alla regola di bere, solo ed esclusivamente, dell’acqua. E questo perché una tazza di un caffè espresso o anche un caffè macchiato con una goccia di latte scremato (pari a circa 11 calorie),  ti aiuterà a rendere più produttivo il tuo allenamento fisico. Grazie a questa “tecnica segreta” potrai bruciare più calorie in minor tempo. Un’altro trucco per fare degli allenamenti con maggior vigore, è di ascoltare delle musica mentre stai facendo degli esercizi fisici.

Coltivazione di caffè in Colombia, di U. S. Fish and Wildlife Service - Northeast Region, Creative Commons (BY) license
Coltivazione di caffè in Colombia

5° – dormi 30 minuti più del solito

Son in molte che mi chiedono, «quando sono in dieta, c’è differenza se di notte dormo cinque ore o otto ore?» Eccome!  Il dormire di meno ti fa predisporre ad assumere una dieta sbagliata: avrai bisogno di più calorie per essere attiva  nel corso della giornata e brucerai meno grassi. Migliore  è il sonno, migliore é il metabolismo. Non sono solo io che lo dico, ma sono gli esperti a confermarlo. Per avere un tono muscolare più attivo, cerca di dormire un numero di ore regolare e, in ogni caso, sempre maggiore di sei.
cuscini-per-letto

6° – sacrifica ogni giorno un tuo “sfizio”

Se la sera prima di andare a dormire fossi solita indugiare su qualche dolce, oppure se la mattina (magari al bar) fossi abituata a fare una colazione ricca di zuccheri, è arrivato il momento di dire nò. Eliminare almeno una di queste abitudini ti aiuterà moltissimo nel tuo proposito di dimagrire in una settimana. All’inizio ti sembrerà un sacrificio inutile, molto “doloroso”,  ma quando prenderai l’abitudine di farne a meno, il tuo corpo non ne sentirà più nemmeno l’esigenza.Te lo posso garantire.
cuscino lombare

Per concludere

Se cerchi su internet troverai mille siti che pubblicizzano metodi sul come dimagrire in una settimana.

I consigli che ti dò con questo articolo, costituiscono un modo semplice, naturale, sostenibile, salutare e privo di rischi che puoi mettere in pratica ogni giorno.

Come avrai  notato, non richiedono l’impiego di nessun attrezzo e neppure l’assunzione di un qualche particolare integratore alimentare.

Quando avrai preso l’abitudine di seguirli e saranno diventati una parte della tua vita quotidiana, ti capiterà certamente di pensare che questi così piccoli sacrifici vengono ampiamente compensati da risultati buoni e rapidi.

Ora non ti resta che cominciare! Non esagerare all’inizio, scegli quelli che ti sembrano più adatti alla tua personalità e poi datti da fare per raggiungere il tuo obiettivo.

Immagini

flickr photo by anaulin https://flickr.com/photos/anaulin/21627246 shared under a Creative Commons (BY-SA) license

flickr photo by tamaki https://flickr.com/photos/tamaki/1981596367 shared under a Creative Commons (BY-NC-ND) license

Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di Aida è stato pubblicato in data 8 dicembre 2016 e aggiornato in data 6 marzo 2018.

Contenuti corrispondenti

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.