Come dimagrire la pancia

Se stai leggendo questo articolo è probabile che tu convenga con me se dico che è sempre difficile eliminare quei chili  di troppo che si accumulano sulla pancia e che sono una delle cose più frustranti che ci siano, sopratutto quando si tiene alla linea. Facendo  degli allenamenti regolari si possono tonificare i muscoli, magari si può perdere anche qualche chilo di troppo, ma quando si tratta della pancia… aaahhh, .. non c’è verso di avere un ventre piatto. Ma come è possibile? Qual è il  segreto per poter appiattire la pancia?

Con questo articolo intendiamo spiegarti il perché quel grasso che si accumula sulla pancia è così “testardo ed irremovibile”. Poi ti diamo anche un paio dritte per rimuoverlo il più in fretta possibile. Infine, ti illustreremo i segreti più efficaci per sviluppare gli addominali bassi.

come dimagrire la pancia

Il grasso sulla pancia

Se mi segui per qualche minuto, ti spiego in modo semplice perché veramente il grasso in eccesso tende ad accumularsi proprio sulla pancia. Due sono le ragioni  principali per cui  è  il basso ventre che si gonfia sempre per primo.  Uno  legato alla dieta, l’altro alla postura.

La prima é legato al fatto che non è possibile ingrassare o dimagrire a comando solo in alcuni punti del corpo e, purtroppo, la zona della pancia è quella più difficile da “sgonfiare” e, malgrado  tutti gli sforzi che si fanno,  sembra proprio che il grasso si trovi  lì a suo agio e che sia impossibile scacciarlo. Questo è particolarmente vero per le donne, per una semplice ragione: gli ormoni! Le donne sono predisposte per immagazzinare il grasso attorno ai  fianchi (le cosiddette maniglie dell’amore), nella zona bassa del ventre, e sulle gambe.

Per liberarti di questi chili in troppo non devi fare altro che seguire un qualsiasi programma finalizzato alla perdita di peso. La risposta alla domanda, «come dimagrire la pancia?» è sempre la stessa: controllare l’assunzione di calorie e fare tanto esercizio fisico. L’equazione che porta alla perdita del peso è molto semplice: la somma delle calorie assunte durante un intervallo di tempo sufficientemente lungo (qualche settimana), dev’essere inferiore alla somma della calorie consumate nello stesso periodo.

Se mi segui per qualche minuto, ti spiego in modo semplice perché veramente il grasso in eccesso tende ad accumularsi proprio sulla pancia. Innanzitutto, perché non è possibile ingrassare o dimagrire a comando solo in alcuni punti del corpo e, purtroppo, la zona della pancia è quella più difficile da “sgonfiare” e -malgrado  tutti gli sforzi che si fanno-  sembra che proprio li grasso si trovi  lì a suo agio, e che sia impossibile scacciarlo. Poi ci sono i fattori ormonali, e ciò vale particolarmente per le donne: le donne sono predisposte per immagazzinare il grasso attorno ai  fianchi (le cosiddette maniglie dell’amore), nella zona bassa del ventre, e sulle gambe.  

il modo migliore per dimagrire la pancia

Se tuttavia hai già provato una dieta ipocalorica e non hai avuto successo, è probabile allora che tu abbia commesso uno dei due errori più comuni (o entrambi) che si fanno i questi casi. Il primo errore è quello di non aver fatto abbastanza attività fisica o di non averla fatta abbastanza intensamente. Perciò cerca di mettere un po’ più di sprint nelle tue camminate, nelle tue corse, nelle tue nuotate. Il secondo errore è quello di non aver mangiato nel modo corretto. Sono in tanti a credere che per perdere peso occorra mangiare meno grassi, ma nel far ciò. poi finiscono con l’aumentare la quantità di carboidrati e soprattuto di zuccheri che assumono. Bisognerebbe invece prevedere una dieta che privilegi un basso contenuto di carboidrati ed una drastica riduzione degli zuccheri e che sia controbilanciata dall’assunzione di un alto contenuto di proteine e di grassi monoinsaturi. Infatti, forse non tutti infatti sanno che stando ad alcune recenti ricerche scientifiche, una dieta ricca di grassi monoinsaturi può essere molto più efficace di una dieta ricca di carboidrati per bruciare il grasso della pancia.

Ti interessa sapere quali sono gli alimenti che comunemente si utilizzano e che hanno un alto contenuto di grassi monoinsaturi? Sono:

  • olive ed olio d’oliva,
  • olio di colza,
  • noci e olio di noci.
  • sesamo e semi di lino,
  • avocado,
  • cioccolato fondente.

Una delle diete che prevede molti di questi alimenti è proprio la “nostra classica” dieta mediterranea.  Evita però di mangiare pasta o di pizza in grandi quantità. Basandoti su queste diete ti sarà possibile dimagrire anche la pancia in maniera normale, piuttosto che arrivarci con stenti e dure privazioni. Ovviamente per una perdita di peso che sia più veloce, più efficace e durata nel tempo, occorre abbinare a una buona dieta anche tanto esercizio fisico. A questo riguardo sapevi che, secondo gli esperti per raddoppiare gli effetti prodotti dall’esercizio fisico non serve tanto che le singole sessioni di allenamento  siano molto lunga, ma che l’esercizio più funzionale di tutti è quello in cui si lavora ad alta intensità per brevi periodi di tempo, il cosiddetto allenamento  a intervalli ad alta intensità (noto anche con l’acronimo inglese HIIT). Niente male come alternativa ad un ora della solita corsa, no?

Le seconda principale ragione per cui  è  il basso ventre che si gonfia sempre per primo e  per cui il grasso tende ad accumularsi sulla pancia senza andare via è legato ad una cattiva postura.  Ma non è per niente scontato che non possa andare via, quindi preparati a quello che sto per rivelarti. . Ebbene sì, il rigonfiamento del ventre può essere dovuto a una posizione erronea del bacino troppo inclinato in avanti e verso il basso. Gli esercizi per migliorare la postura sono tanti, e se ti sei resa conto che è un problema che ti riguarda non è mai abbastanza presto per cominciare a farli.

alcuni esercizi  utili a dimagrire la pancia ed a tonificare gli addominali

Cose da tenere a mente relativamente all’esecuzione di  tutti i quattro esercizi che ora ti illustro:

1-Tutti gli esercizi per essere efficaci dovrebbero essere eseguiti regolarmente, almeno due o tre volte a settimana. Non sono difficili e puoi farli comodamente restando in camera tua.

2-Dato che, come sicuramente già saprai, la fascia addominale comprende una gran varietà di muscoli, il modo migliore per metterli tutti in funzione è quello di cambiare spesso la posizione di allenamento: eseguendo tutti questi esercizi in sequenza sentirai di aver attivato tutti i tuoi muscoli addominali, non solo quelli centrali.

3-Ogni esercizio va eseguito un paio di volte ( da 5  a 20, a seconda del tuo stato di forma) e ogni sequenza va ripetuta due-tre volte. All’interno di una sequenza il muscolo deve essere «quasi sempre teso» mentre, tra una ripetizione e l’altra puoi lasciar, passare 1-2 minuti. Di settimana in settimana aumenta il numero di ripetizioni all’interno della sequenza.

Esercizio #1

Cominciamo con l’esercizio più semplice –  Sdraiati e tieni semplicemente sollevate solo le gambe, con la testa appena leggermente sollevata (puoi anche arrotolare una maglietta e poi appoggiarla sotto la tua testa) e le braccia rilassate lungo il corpo.

Esercizio #2

Partendo dalla posizione indicata nell’esercizio precedente, solleva ginocchia e «sforbicia» le gambe in alto ed in basso.

Esercizio #3

Sdraiati sulla schiena con le ginocchia piegate e le mani dietro la testa, quindi allarga e matieni allargati i gomiti. Per attivare i muscoli addominali, solleva le spalle e la parte superiore della schiena, mentre sposti il tuo gomito destro verso il tuo ginocchio sinistro in modo che si incontrano nel mezzo del tuo corpo. Se non riesci a far toccare gomito e ginocchio non preoccuparti. Continua a ripetere l’esercizio fino al punto in cui riuscirai, ricordandoti di concentrarti sugli addominali e di farli lavorare. Le prime volte potrebbe essere faticoso ed è proprio quello lo scopo: quello di attivare i tuoi muscoli addominali.

Esercizio #4

Mettiti sdraiata sul fianco destro, con le gambe distese mantenendo un piede sopra l’altro, posiziona il gomito destro proprio sotto la spalla destra. Ora alza i fianchi, e mantieni in equilibrio il corpo sollevandolo con l’avambraccio. E ripeti la stessa posizione sull’altro lato per un numero pari di volte.

Eseguendo tutti questi esercizi in sequenza sentirai di aver attivato tutti i tuoi muscoli addominali, non solo quelli centrali.

Una combinazione fatta di esercizi mirati ad attivare e tonificare i muscoli addominali e di una dieta ad alto contenuto di proteine e grassi monoinsaturi. è il modo più semplice e più efficace per dimagrire la pancia senza dover spendere tanti soldi in programmi dimagranti che, nella maggior parte dei casi, si rivelano inefficaci, frustranti e che magari ti lasciano anche a corto di energie.

foto di copertina: flickr OSO Hormiguero, CC (BY-NC-ND)

Approfondimenti