Come ottenere un’abbronzatura perfetta

Stai attendendo il sole dalla scorsa estate e ora nei (purtroppo sempre pochi) mesi di sole che ti restano per quest’estate vuoi sfruttare l’occasione per avere un’abbronzatura perfetta? Se è così, ho qualche consiglio che potrebbe fare proprio al caso tuo: mi propongo infatti di illustrarti l’arte di ottenere le migliore abbronzatura possibile in modo naturale.

 

abbronzatura perfetta 8

Una pelle dorata e splendente non solo migliorerà il tuo look, ma ti aiuterà anche ad apparire più snella e più in forma (se proprio ne avessi bisogno!). Abbronzatura a parte, passare qualche ora sdraiata al mare a prendere il sole inoltre incrementa nel tuo cervello i livelli di serotonina –  quella che viene chiamata anche il «neurotrasmettitore del buon umore» – ed incrementa anche quelli di vitamina D nel tuo corpo.

Ma mettiamo da parte i convenevoli, ed iniziamo ad analizzare punto per punto come fare per arrivare ad un’abbronzatura perfetta, che comporti anche dei benefici collaterali per la salute.

A questo scopo, prima di scivolare nelle tue infradito e recarti in spiaggia, dovresti tenere ben a mente alcune cose che sicuramente ti aiuteranno ad ottenere una pelle liscia dorata come il bronzo. Vediamole insieme.

Usa regolarmente uno scrub

scrub abbronzatura

Lo scrub è un tipo di detergente particolarmente indicato per per rigenerare i tessuti cutanei, per levigare la pelle esfoliando l’epidermide ed asportando le cellule morte. Il fatto di esfoliare con uno scrub (una volta al mese) la pelle del tuo corpo assieme alla rimozione delle cellule morte determina anche la liberazione dei tuoi pori. Questo implica, quando andrai a prendere il sole, che la tua pelle potrà abbronzarsi in modo più uniforme.

Cerca di usare solo degli scrub naturali. Cerca anche di idratare la pelle tua dopo ogni trattamento con lo scrub, sempre e solo con dei prodotti naturali. Se sei ha già un’abbronzatura, leviga la pelle solo leggermente per evitare di rimuoverla.

Idrata la pelle prima, e dopo l’esposizione al sole

Una pelle morbida ed idratata ha un’aspetto migliore e più salutare di quello di una pelle secca.  Io consiglio di idratare bene la pelle già la sera precedente al giorno in cui si prevede di esporsi al sole per abbronzarsi. Questo per renderla quanto più morbida e simile alla sete per aspetto e consistenza.  E bene concentrarsi sulle aree del corpo più problematiche, cioè quelle che assorbono la crema più velocemente: infatti sono quelle che hanno più bisogno di essere idratate. Per prendere due piccioni con una fava, è anche possibile utilizzare delle creme solari idratanti. Poi é molto utile assumere molti liquidi per mantenere il corpo e la pelle idratati nell’arco di tutte le ventiquattro ore.

Cambia di posizione (girati) ogni 15-30 minuti

abbronzatura perfetta 2

Certamente l’ultima cosa che vorresti, è un’abbronzatura a macchie di leopardo o a strisce. Perciò, se ti stai abbronzando stando distesa sulla sabbia o su un prato, ricordati di ruotare il corpo ogni 15-30 minuti per dare la possibilità a tutte le sue parti di stare esposte al sole per lo stesso tempo. Quando desideri dormire, non farlo sotto il sole, ma piuttosto spostati sotto un’ombrellone.

Cerca di proteggere gli occhi ed i capelli

abbronzatura perfetta 6

La luce del sole sul nervo ottico stimola l’ipotalamo, la ghiandola che produce la melanina, è ciò certamente contribuisce ad un’abbronzatura migliore. Tuttavia, gli occhi possono facilmente soffrire quando sono direttamente esposti al sole. Per cui é sempre meglio utilizzare un buon paio di occhiali da sole e, se necessario, anche un cappellino il quale possa ripararti i capelli e non ti faccia avere troppo caldo in testa.

Evita di usare dei lettini e delle docce abbronzanti

E’ solo un mito che i lettini e le docce abbronzanti siano sicuri. L’International Agency for Research on Cancer (IARC) e l’Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) ne hanno sconsigliato l’uso, classificando lettini e docce abbronzanti come «cancerogene del gruppo1», in tal modo equiparandole ad altri fattori di rischio (fumo, alcol, amianto, ecc.). Non vi sono dubbi  che l’esposizione dal sole consente un’abbronzatura migliore e più sicura, più salutare per il corpo e la mente.

Evita di scottarti rimanendo troppo tempo al sole

Se vuoi avere un’abbronzatura perfetta, la prima cosa da evitare e quella è di scottarti. Non solo una scottatura non si trasformerà mai in quella pelle liscia e bronzea che tanto desideri, ma ti farà anche male! I medici raccomandano di evitare l’esposizione diretta al sole tra le ore 10 e le 16:00, anche in presenza di nuvole.

Dopo l’esposizione al sole, fatti una doccia

Farsi una doccia o un bagno per rimuovere la crema solare, ma anche la sabbia ed il sale, aiuta considerevolmente a mantenere la pelle lucente e setosa. Dopo la doccia o il bagno, puoi coprire la pelle con della crema idratante o, se è il caso, anche con dell’aloe vera, la quale oltre che a idratarla, la nutre e riduce eventuali sue infiammazioni o bruciori.  L’aloe vera è particolarmente indicata anche nel caso di scottature.

Usa sempre, e correttamente, una protezione solare

Usa sempre una protezione solare. Se vuoi arrivare ad avere un’abbronzatura perfetta devi usare sempre la protezione solare. Non solo quando ti distendi sulla spiaggia a prendere il sole, ma anche quando sei in acqua, quando esci per una passeggiata, quando sei in bicicletta od in moto. Se usata correttamente, la protezione solare non impedisce alla pelle di abbronzarsi. Anzi, aumenta il tempo che la pelle ci mette a riformarsi e, conseguentemente, in tal modo la tua abbronzatura durerà di più. La crema solare andrebbe riapplicata ogni dure ore di esposizione al sole, e ogni volta che ci si fa un bagno.

La scelta della crema solare più adatta, va fatta in base al tuo fototipo (si tratta di una classificazione delle persone basata sulla qualità e sulla quantità di melanina presente nella pelle). Il fototipo è indicativo delle reazioni della pelle all’esposizione alle radiazioni ultraviolette.

I sei fototipi

La medicina, a seconda delle caratteristiche degli individui e delle loro reazioni all’esposizione ai solari ultravioletti, distingue le persone in sei fototipi. La pelle di ogni persona, a seconda del fototipo contiene una certa quantità di melanina, quel pigmento che è responsabile dell’abbronzatura.

Il fototipo VI è quello che ne contiene di più, mentre il fototipo I non ne contiene affatto.

Fototipo IFototipo IlFototipo IIIFototipo IVFototipo VFototipo VI
CarnagioneLattea/rossastraMolto chiaraAbbastanza chiaraOlivastraScuraScurissima o nera
Sensibilità al SoleMolto elevataElevataMediaRidottaMinimaNO
OcchiAzzurri o verdi chiariAzzurri o verdiAzzurri scuri o verdi scuriMarroni normali o chiariMarroniMarroni scuri
CapelliRossi o biondi chiariBiondi normaliBiondi scuri o castaniCastani o castani scuriNeriNeri
LentigginiMoltissimeMolteAlcunePochissimeNessunaNessuna
ScottatureSempreMolto spessoSpessoTalvoltaIn casi rariMai
SPF per le prime esposizioni50+503020/15106
SPF a pelle già abbronzata50+/503020/15106Nessuno

Fonte: Wikipedia

Quanto all’abbronzatura, tieni conto anche delle seguenti circostanze

Considera a zona in cui ti trovi e in rapporto al tempo che intendi trascorrere al sole. Se hai in programma di fare un viaggio in un paese tropicale, ricorda che laggiù la distanza della terra dal sole è inferiore a quella delle nostre latitudini: che perciò, un qualsiasi errore con la crema solare potrebbe costarti molto saltato, anzi…bruciato!

Applica la protezione solare anche quando sei già abbronzata, eventualmente riducendo il fattore di protezione.

In genere, a meno che tu non abbia dei motivi specifici e particolare per evitarli, é consigliabile che tu prediliga le creme resistenti all’acqua.

Ricorda poi di rispettare la data di scadenza del prodotto e di conservarlo correttamente per evitarne l’alterazione. In particolare non esporlo al sole diretto.

Fai molta attenzione all’utilizzo della protezione solare in combinazione con delle creme, profumi e deodoranti: non solo potrebbero lasciarti delle macchie inestetiche, ma potrebbero addirittura causarti, in combinazione con la protezione solare, delle reazioni allergiche.

Per abbronzarti bene cura la tua alimentazione

Mandorle. Foto di: PetitPlat - Stephanie Kilgast, distribuita con licenza Creative Commons (BY-NC-ND)

Assumi alimenti ricchi di vitamine, e mantieniti anche sempre idratata.

Ora che sai le cose che devi fare per garantirti un’abbronzatura perfetta, sei pronta per uscire in spiaggia, in montagna, ma anche nel giardino o nel terrazzo di casa tua e goderti un po’ di sole: alla tua pelle ci penserà lui. Tu non devi far più nulla – se non ricordarti di riapplicare la crema solare ogni dure ore!

Potrebbe piacerti anche