Come ruttare: 7 modi per liberare il tratto digestivo dal gas in eccesso

Con questo articolo non ci proponiamo di trattare l'argomento del gonfiore in modo sistematico, ma solo di illustrare alcuni rimedi relativamente quel rutto legato allo stile vita e al regime alimentare.

ruttare

L’eruttazione è un suono (il rutto) che viene prodotto dall’emissione di gas dello stomaco attraverso la bocca. Presso alcune popolazioni è un segno di aver apprezzato il pasto.

Il ruttare è uno dei modi più semplici per alleviare il gonfiore di stomaco: aiuta infatti a rimuovere il disagio dato dai gas, e può anche essere volontariamente attivato su “richiesta”.

In questo articolo voglio illustrare alcuni rimedi super efficaci per liberare lo stomaco dal gas in eccesso in modo naturale, con semplici accorgimenti.

1 Le bevande gassate

La coca cola e la birra (ma anche altre bevande) sono bevande frizzanti e gassate. Bere delle bevande gassate provoca l’accumulo di gas nello stomaco, innescando un rutto e alleviando il dolore addominale.

Sorseggiare la bevanda non è sufficiente perché avvenga il rutto.

Per forzare la deglutizione di più aria e per aumentare quindi la possibilità del rutto, é importante bere rapidamente una grande quantità di liquido.

2 Il movimento

Il movimento può mettere sotto pressione l’aria nello stomaco e forzarla verso l’alto, causando potenzialmente un rutto.

  • Se una persona è seduta, non dovrebbe rimanere in quella posizione.
  • Se è in piedi, dovrebbe invece sedersi.
  • Un’altra possibilità è quella di sdraiarsi e di alzarsi rapidamente.
  • Altre volte sono necessarie più azioni.
  • Anche il camminare, lo jogging, il saltare su e giù o allungarsi, può spingere l’aria fuori dallo stomaco.

3 I cibi che favoriscono l’accumulo del gas

Possono giovare quei cibi che favoriscono lo sviluppo di una pressione del gas nello stomaco e che in tal modo determinano dopo il loro consumo un rutto.

La mele e le pere possono creare un’accumulo di gas nello stomaco, creando una pressione che potrebbe favorire l’eruttazione.

Gli alimenti che possono favorire l’eruttazione comprendono alcuni frutti, tra cui le mele, le pere e le pesche; ma anche le carote, le caramelle, la gomma da masticare, il pane integrale.

4 Assumere degli antiacidi

Gli integratori a base di carbonato di calcio masticabili, sono stati pensati per alleviare gli effetti dell’ingestione di acidi. Il rutto è un inaspettato effetto collaterale degli antiacidi.

5 Trattenere l’aria in gola

Quello di forzare l’aria in gola è un buon modo per contrarre il muscolo dello sfintere.

  • In primo luogo, occorre aspirare aria nella bocca fino al punto di espandere le mascelle e la gola: la persona deve continuare in questo modo finché nella gola non si formi una bolla d’aria.
  • Il passo successivo è quello bloccare la bocca con la lingua toccando la parte superiore del palato con la punta.
  • Ed infine, occorre rilasciare l’aria abbassando lentamente la lingua e le labbra di separazione.

6 Ingoiare dell’aria

Ingerire l’aria è un altro modo per indurre un rutto, ed è facile da fare.

  • Espirare fino a quando i polmoni sono vuoti.
  • Quindi, inspirare profondamente e trattenersi il più a lungo possibile.
  • Espirare ed inalare di nuovo, e ingoiare l’aria.

Bere un bicchiere d’acqua o pizzicare il naso può rendere la cosa ancora più facile.

7 Il riflesso del vomito

Attivare il riflesso del vomito può forzare un rutto, ma dovrebbe essere considerata come l’ultima risorsa.

  • Una persona può attivare un rutto toccando il retro della bocca con un dito pulito.
  • Il tocco dovrebbe essere leggero e sufficiente per rilasciare l’aria verso l’alto.

L’obiettivo è solo quello di ruttare, non di vomitare. Troppa forza può causare vomito, quindi è importante essere delicati.

Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di BFC è stato pubblicato in data 4 febbraio 2018 e aggiornato in data 12 febbraio 2018.

Dov'é possibile approfondire l'argomento, avere maggiori informazioni o acquistare prodotti utili

Contenuti corrispondenti

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.

Lasciaci il tuo feedback

Quanto è stato utile questo articolo?
 

Lasciaci il tuo feedback

Questo articolo si basa su studi condotti da esperti e contiene riferimenti scientifici. 

Il nostro team di redattori si sforza di essere obiettivo, imparziale, onesto e di presentare entrambi i lati dell'argomento.

I numeri tra parentesi (1, 2, 3) sono collegamenti cliccabili che riportano ai riferimenti bibliografici dove sono presenti i link ai documenti scientifici utilizzati per redarre l'articolo.

Gli articoli presenti sul sito Segretidelbenessere.it sono revisionati da personale medico, ricercatori oppure verificati per accertarne la qualità e la correttezza.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di ricerca delle fonti e effettuiamo aggiornamenti e revisioni continue per migliorare costantemente la qualità del sito.

Se ritieni che uno dei nostri articoli sia impreciso, non aggiornato o comunque discutibile, ti preghiamo di contattarci attraverso il modulo di feedback presente in fondo a questa pagina.

Al fine di preservare la qualità, il 95% dei contenuti pubblicati su Segreti del benessere è indipendente dagli interessi degli inserzionisti e dei produttori di beni e servizi. 

 

I contenuti pubblicati da - o per - conto di persone che intrattengono un legame personale o economico con il prodotto recensito o l'azienda produttrice sono consentiti solo in determinate circostanze e la loro natura è sempre esplicitamente dichiarata con l'etichetta "Contiene contenuto pubblicitario".

Indica quali sono i

temi di tuoi interesse:

Restiamo in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Ora sei abbonato alla newsletter di Segreti del Benessere. Insieme, stiamo costruendo una grande comunità di persone interessate al benessere. E tu ne fai parte.
Dovresti trovarci nella tua casella di posta ogni sabato mattina alle 8:00 a.m. Se non ricevi l'email, ti preghiamo di controllare la cartella spam o promozioni e di "spostarci" nella tua casella di posta principale per assicurarti di riceverla ogni weekend.

Indica quali sono i

temi di tuoi interesse:

Dedica 5 minuti alla settimana in più al tuo benessere

Unisciti alla community e ricevi la nostra newsletter settimanale

Ora sei abbonato alla newsletter di Segreti del Benessere. Insieme, stiamo costruendo una grande comunità di persone interessate al benessere. E tu ne fai parte.
Dovresti trovarci nella tua casella di posta ogni sabato mattina alle 8:00 a.m. Se non ricevi l'email, ti preghiamo di controllare la cartella spam o promozioni e di "spostarci" nella tua casella di posta principale per assicurarti di riceverla ogni weekend.