Cuscino massaggiante: guida all’acquisto e recensioni

Devi comprare un cuscino massaggiante ma sei indeciso/a circa le caratteristiche e funzioni deve avere quello da prendere? Nessun problema, sono qui proprio per aiutarti, ma prima voglio ricordarti che il troppo lavoro, le troppe preoccupazioni, il fatto di andare sempre di fretta, sono fattori che debilitano il corpo e creano tensioni anche muscolari  e che, come già ben saprai, il massaggio ti procura una serie di benefici che ti possono aiutare a vivere una vita più felice, in maniera davvero semplice e con un minimo di sforzo.

cuscino massaggiante

Quando ti muovi per scegliere un cuscino massaggiante, devi innanzi tutto pensare al comfort che stesso ti consente, poi ad un paio di altre caratteristiche ed accorgimenti di cui tenere conto.

Se mi segui per qualche minuto ti spiego tutto, ma prima incominciamo a vedere quali sono i reali benefici dei massaggi in generale e successivamente quelli dei cuscini massaggianti in particolare.

Il massaggio e la massoterapia

Quell’insieme di tecniche di massaggio che vengono eseguite sul corpo per attenuare i dolori e le tensioni dell’apparato muscolare, ma anche per i loro effetti drenanti ed anticellulite (ed anche altri, come poi vedremo) viene definita massoterapia.

Il massaggio, è la più antica delle tecniche di terapia fisica. Tra queste possono rientrare anche due tecniche di origine orientale: lo shiatsu ed il massaggio thai. Tutte queste tecniche vengono applicate/modulate in rapporto alle condizioni generali dei soggetti trattati.

I massaggi possono venire eseguiti direttamente con le mani, oppure con l’ausilio di appositi strumenti. In questo articolo, parleremo dei uno di questi, del cuscino massaggiante.

I benefici del cuscino massaggiante

Il massaggio è un modo “sano” per dare sollievo al proprio corpo, e per concedersi qualche minuto di relax. E’ stato scientificamente provato, che persino pochi minuti di massaggio possono abbassare la frequenza cardiaca ed i livelli di insulina e di cortisolo, così da procurare alla persona una piacevole sensazione di rilassamento delle tensioni.

Uno dei vantaggi più evidenti della terapia di massaggio è la sua straordinaria capacità di rilassare i muscoli e ridurre o perfino di eliminare il dolore muscolare. Qualsiasi sia la natura del dolore muscolare, che sia dovuto ad allenamento fisico o all’essere rimasti fermi davanti a un computer per tante ore consecutive, i muscoli possono irrigidirsi e provocare dei dolori nella zona del collo che poi possono allungarsi fino alle spalle e alla parte alta della schiena. Ed è per questa ragione che viene consigliato di utilizzare con con costanza e regolarità  di un cuscino massaggiante: può contribuire a rilassare i muscoli, ridurre il dolore e la rigidità, nonché ad aumentare l’ampiezza del movimento.

Se non lo ha mai provato un cuscino massaggiante, non è facile che tu possa convincerti che i più comuni mali di testa, molto spesso possono essere risolti solo con un massaggio alla testa ed al collo. Provare per credere!

Come scegliere il giusto cuscino massaggiante

Quando arrivi al momento di  acquistare il tuo cuscino massaggiante, il mio consiglio è di prestare particolare attenzione ad alcuni elementi che ritengo importanti.

  1. La cosa principale quando ci si massaggia, è di poter essere in grado di rilassarsi completamente, per cui se il cuscino massaggiante non ti dovesse essere comodo anche nel tempo, il cuscino non eseguirebbe come dovrebbe il suo  principale compito.
  2. In secondo luogo, dovresti  prendere in considerazione la forza del massaggio che ti offerta: alcune persone preferiscono i massaggi più forti, mentre altre sono più propense ad un’approccio delicato. Per questa ragione, e soprattutto se intendi condividere il tuo cuscino anche con altri utenti, la cosa migliore sarebbe di optare per un cuscino con intensità regolabile a seconda delle preferenze.
  3. Infine è anche importante che ti scelga un cuscino massaggiante che indirizzi la sua azione sulle aree particolari che desideri o che devi trattare. Proprio per questa è potrai scegliere  o quelli che lavorano solo sulla parte inferiore della schiena, oppure solo sulla parte superiore, o quelli che combinano entrambe le aree: é importante valutare questi dettagli prima dell’acquisto, così da poter scegliere il cuscino massaggiante migliore per le proprie esigenze.
  4. Infine, prima di mettere a confronto prezzi ed offerte, dovresti anche prendere in considerazione i programmi  di massaggio che ciascun modello e ciascuna marca è in grado di offrire. Il mio consiglio è di optare per un cuscino massaggiante che offra diversi tipi e modi di massaggiare, così da poter scegliere tra numerosi settaggi e opzioni di personalizzazione: tra queste la possibilità di regolare la pressione, le impostazioni di calore, la rotazione e la velocità di vibrazione. Più è alta la possibilità di personalizzare la sua azione, migliore sarà la tua soddisfazione riguardo alla performance del cuscino massaggiante.

I migliori cuscini massaggianti

Qui sotto, ho preparato per te una selezione dei migliori cuscini massaggianti disponibili attualmente online.

Alcune controindicazioni

Il massaggio non è indicato alle persone con delle malattie contagiose o malattie che peggiorano in caso di sfregamenti,  nel caso di abrasioni,  di tagli, di ustioni, o di scottature solari.

Le origini della terapia fisica del massaggio

Ti sei mai chiesta da dove ha avuto origine l’antica tecnica del massaggio, l’arte del massaggio ? Mancano fonti certe, ma si ritiene che le prime forme di massaggio abbiano siano nate in India in una data imprecisata, ma che dovrebbe risalire all’incirca al 3000 a.C.

I benefici curativi che ne erano conseguiti erano stati stati tramandati in forma orale, di generazione in generazione, dai medici ayurvedici: la medicina ayurvedica  è quella medicina che – da molti millenni e fino ai giorni nostri – si pratica in India e che cura l’essere umano in armonia con la natura.

La prima documentazione scritta che riguarda l'”arte” del massaggio è costituita da alcuni rotoli conservati in Cina, la cui data risale probabilmente al 2700 a.C.  In Cina l'”arte” del massaggio si è andata evolvendo in una mescolanza di saperi filosofici e medici, ad opera  di monaci buddisti e di praticanti arti marziali. La tecnica del rilassamento dei muscoli infatti veniva seguita, per motivi diversi, sia dai religiosi, che dai laici,

Nella tradizione cinese  si ritiene che gli effetti benedici legati al massaggio, provengano dalla loro capacità di aiutare il flusso di energia attraverso il corpo, così da permettergli non solo essere  più in armonia con l’ambiente, ma persino di guarire se stesso.

Poi ci sono anche documenti  relativo alle terapie di massaggio praticato in Egitto fin dal 2500 a.C.: delle pitture murarie rinvenute anche nelle piramidi in cui si vede chiaramente un medico “impastare” il corpo di una persona di alto lignaggio. Gli antichi egizi, infatti, si ritiene siano stati i primi a scoprire i potere benefici della reriflessologia, anticipando così la medicina di migliaia di anni.

In Giappone, questa la cultura del massaggio è arrivata più tardi. Solo intorno al 1000 a.C., le tecniche di agopuntura cinesi sono arrivate fino alle isole giapponesi dopo sono state rimodellate secondo altre pratiche e credenze e li hanno dato origine al massaggio Shiatsu.

Come vedi, prima di arrivare in Occidente questa pratica aveva già fatto un lungo percorso nelle regioni dell’estremo Oriente. Solo intorno all’800 a.C. il massaggio si  è fatto strada anche in Grecia, dove veniva usato per migliorare (o ricompensare) le prestazioni dei soldati e degli atleti, nonché per prevenire infortuni e mantenere un’ottimale forma fisica. Insieme al massaggio in Grecia si faceva uso anche di oli e erbe per un trattamento più  completo. Nel corso del tempo, almeno in Occidente, la tecnica del massaggio ha subito un declino e raramente è stato usata fino al 1700, quando alcuni medici europei ne hanno riscoperto i vantaggi benefici sul corpo e sulla mente. Oggi il massaggio è finalmente tornato a godere della giusta popolarità che  merita: anzi grazie ai centri benessere e alla sempre più amata pratica dello yoga è praticamente diventato un trend.

foto di copertina: flickr / iantmcfarland 

Questo articolo, scritto per Segreti del benessere da , è stato pubblicato su questo sito il ed aggiornato il Gen 11, 2018.
Link pubblicitario

Ti potrebbero anche interessare i seguenti articoli...