Cuscino per cervicale

Oggigiorno sempre più persone soffrono di dolori cervicali, e sempre più frequentemente soffrono di disturbi da determinati dall’infiammazione delle terminazioni nervose della zona della colonna che si trova subito sotto il cranio.

Cuscino per cervicale

Il dolore cervicale una spiacevole conseguenza della vita più sedentaria che tutti, chi più chi meno, tendiamo a condurre.

Lunghe ore davanti al computer, frequenti spostamenti in macchina per recarci al lavoro, una errata postura durante le ore di riposo, e all’improvviso, ecco che il collo si irrigidisce ed iniziano i fastidi.

Cuscino per cervicale

Il cuscino per cervicale è un cuscino progettato per correggere la nostra postura quando dormiamo in modo da contribuire allo scioglimento delle contratture.

Si tratta di un guanciale con una silhouette particolare, la cui sezione è a forma di onda, con delle estremità rialzate che permettono di mantenere una corretta postura del collo durante la notte, ovvero di mantenerne la naturale curva.

Chi soffre di dolori cervicali sa bene che un cuscino per la cervicale nelle notturne è un vero toccasana per rimettere la schiena in sesto. Ciò dipende dalla particolare forma e dalla struttura del guanciale, studiate e progettate perché si adatti alle curve naturali del collo e della schiena.

Come si più vedere il modo con cui agisce un cuscino per cervicale è davvero semplice.

Anche il materiale con cui è fatto un  cuscino per cervicale ha la sua importanza sui benefici effetti del riposo.

Se anche voi avete questo tipo di problema e pensate di acquistare un cuscino per cervicale, vi consigliamo di dare un’occhiata a questa breve guida per scegliere, in tutta tranquillità, il modello e la tipologia che meglio si adatta alle vostre esigenze e alle vostre abitudini.

Perché é utile

I cuscini normali non offrono il tipo di sostegno che è in grado di offrire un cucino per cervicale: alcuni sono troppo sottili, altri troppo alti e non permettono alle spalle di poggiare nella maniera corretta sul materasso

Quando la testa poggia per tutta la notte su un normale cuscino, il collo tende a piegarsi in avanti o lateralmente, in una postura del tutto innaturale, facilitando l’insorgere di tensioni muscolari e, conseguentemente, di dolori a collo e schiena. Questo si traduce in risvegli poco gradevoli e in giornate difficoltose.

Tutto ciò si verifica perché la zona delle vertebre cervicali è piena di terminazioni nervose sottoposte a costante sforzo durante la giornata, soprattutto se si tende ad assumere posizioni scorrette durante le ore di lavoro ed il collo è costretto a compensarle.

Se anche nelle ore dedicate al riposo il collo non riesce a rilassarsi dalle tensioni della giornata – e molte persone scaricano inconsapevolmente anche lo stress nervoso sui muscoli di collo e schiena – i fastidi possono aumentare fino a trasformarsi in irrigidimenti, cefalee, labirintiti e addirittura nausea.

Oltre a curare la cervicale, questo particolare cuscino porta benefici importanti anche a chi soffre di apnee notturne, perché la corretta posizione del collo aiuta la corretta respirazione e conseguentemente l’ossigenazione dell’organismo, diminuendo anche l’insorgere di implicazioni cardiovascolari.

Come agisce sui disturbi

L’utilizzo del cuscino cervicale aiuta decisamente ad alleviare questi disturbi, migliorando anche notevolmente la qualità del sonno e del riposo.

La testa viene poggiata al centro, nella sua parte concava, mentre il collo si distende su una delle due estremità, che sono chiaramente convesse. Con questo semplice accorgimento, la tensione muscolare si distende un poco alla volta e, con l’uso prolungato (supportato da qualche esercizio specifico), la situazione migliora in maniera sensibile.

I medici consigliano di correggere la postura anche da svegli, ecco perché non ci sono solo dei cuscini per cervicale per il riposo notturno. Ecco perché in commercio ci sono alcuni modelli che possono essere utilizzati durante il giorno, da utilizzare in circostanze in cui si sta ad esempio seduti per lungo tempo, come un volo intercontinentale o un viaggio in auto, o magari più semplicemente davanti alla televisione.

I dolori cervicali causati da delle posture scorrette non vanno sottovalutati. Se trascurati troppo a lungo possono portare a delle conseguenze particolarmente negative per la qualità della vita, intesa proprio in termini di mobilità ed autosufficienza.

Come usare il cuscino

Abbiamo già detto che esistono diversi tipi di cuscini cervicali, sia per forma che per materiale.

La scelta sul cuscino più adatto ad ognuno di noi deve quindi basarsi anche sulle abitudini che si hanno, in modo da ottenere il massimo dei benefici dall’acquisto.

Se dormi a pancia in su

Chi dorme a pancia in su ed utilizza, per esempio, un cuscino per cervicale tradizionale, deve appoggiare la testa all’interno della sua parte concava e il collo sulla sua parte rialzata, mentre le spalle devono poggiare sul letto; assumendo questa posizione, il sollievo sarà praticamente immediato e, un poco alla volta si potrà sentire allentarsi della tensione nei muscoli di collo, spalle e schiena, come se si fosse sottoposti ad una trazione meccanica che ci allunghi e ci distenda.

Se dormi di fianco

Chi preferisce la posizione sdraiata sul fianco, o fetale, deve collocare la testa sul cuscino per cervicale allo stesso modo di chi dorme in posizione supina, con il capo poggiato nella parte concava; l’allineamento delle vertebre e il rilassamento muscolare sono garantiti.

Se dormi a pancia in giù

Per chi dorme in posizione prona il discorso é diverso; il cuscino cervicale non può essere utilizzato dormendo a pancia in giù, quindi il consiglio -in questo caso- è quello di eliminare del tutto il cuscino o assumere, poco alla volta, la posizione fetale.

Qual cuscino é più adatto per te

Altre caratteristiche di cui tenere conto sono la forma e la composizione interna del cuscino.

La sua forma

Per quanto riguarda la forma del cuscino, bisogna innanzi tutto tenere conto del tipo di utilizzo che ne andremo a fare; abbiamo già detto che per quando si viaggia è adatto uno con la forma C, mentre per il riposo notturno è meglio optare per la forma ad onda.

La sua altezza

Anche l’altezza del cuscino va ben calcolata sulla base della fisionomia di chi lo deve utilizzare: non tutti abbiamo la stessa apertura i spalle ed esistono colli più o meno affusolati, e queste differenze vanno tenute in considerazione.

I materiali con cui è composto

Il materiale anche può essere scelto sulla base delle preferenze di ognuno e delle caratteristiche specifiche della composizione:

  •  lattice, scelto dai più perché ipoallergenico e traspirante. Di origine naturale, è un materiale elastico, caratteristica che gli permette di dare il giusto sostegno al collo.
  • schiuma in poliuretano, che ha la piacevole caratteristica di esercitare un delicato massaggio su chi lo utilizza. Termoregolante (mantiene la temperatura costante), si adatta alle forme del corpo, sostenendole. Conosciuto anche come Memory foam, la sua caratteristica principale è quella di adattarsi al corpo “memorizzando” la sua forma, e quindi accogliendo e modellandosi sulle forme.
  • pula di farro, ovvero la sostanza che avvolge il chicco del farro. E’ un materiale 100% naturale. La sceglie chi, oltre l’aspetto legato alla schiena, ha necessità particolari legate alle allergie. La pula di farro, usata anche per i materassi, è famosa per le sue proprietà ipoallergeniche e alla capacità di ostacolare la formazione di acari. La pula di farro inoltre, impedisce la sudorazione mantenendo sempre il cuscino fresco, caratteristica interessante soprattutto nelle calde serate estive.

E importante tener presente che un cuscino per cervicale, se di buona qualità, può durare a lungo nel tempo, senza la necessità di essere cambiato

Come per qualsiasi altro cuscino, l’unica accortezza é di lavare periodicamente e la fodera che lo ricopre, per evidenti questioni di igiene.

I best seller della categoria

Cuscino Memory Cervical di Memory Premium

Memory Cervical

Il cuscino Memory Cervical (dimensioni 40 x 70 x 11,5) è composto al 100% da schiuma di poliuretano, che offre un sostegno ottimale alla parte alta della schiena, distribuendo in maniera uniforme il peso che viene poggiato sopra.

E’un cuscino ecologico ed indeformabile.

Garantisce un sonno rigenerante perché, la sagomatura, la capacità di adattarsi alle forme del corpo e a bassa sensibilità alle variazioni climatiche mantengono il collo nella posizione anatomica corretta, evitando fastidiose contratture.

E’ traspirante, antiacaro, antimuffa ed antibatterico: queste sono le principali caratteristiche del Memory Cervical,

Viene venduto insieme alla sua federa in puro cotone dotata di comoda chiusura lampo che facilita la rimozione per il lavaggio.

il guanciale in lattice a doppia onda è realizzato al 100% in lattice ecologico, anallergico e igienico, per fornire il massimo del comfort durante il sonno e favorire un riposo salutare e rigenerante.

Grazie alla particolare struttura alveolata, è garantita la massima traspirabilità, che si traduce in una maggiore circolazione dell’aria e, conseguentemente, l’evaporazione di umidità data dal sudore o dal contatto con la pelle.

Le due onde hanno altezze diverse, di 8 e 10 centimetri, per garantire la postura adeguata.

Questo cuscino è dotato di federa in cotone, sfoderabile e lavabile, con trattamento Aloe Vera, ovvero l’applicazione sul tessuto di milioni di minuscole microcapsule contenenti l’essenza dell’Aloe Vera, trasformando il guanciale in un trattamento di vero benessere.

A contatto con la pelle, le microcapsule si aprono, rilasciando le sostanze benefiche in esse contenute che vengono assorbite dal corpo andando ad influenzare positivamente alcune funzioni importanti come il sonno, il risveglio, l’attenzione.

Cuscino Cilindrico Trombolino di Vetrina del Benessere

trombolino

Tombolino è un cuscino per cervicale cilindrico con imbottitura in pula di farro.

Un prodotto poliedrico, che può essere utilizzato durante i viaggi, come supporto per la nuca davanti alla tv, per la lettura e come antistress.

Rivestito da una fodera in cotone beige 100% (non sfoderabile), ha un’imbottitura di circa 500 grammi di pula di farro, uno dei più antichi cereali utilizzato per la realizzazione di materassi e guanciali.

Totalmente naturale, possiede numerose proprietà benefiche per l’organismo:

  • da sollievo in caso dimal di schiena, dolori muscolari e reumatismi;
  • attenua i disturbi del sonno;
  • rafforza le difese immunitarie dell’organismo;
  • mantiene una temperatura costante e, essendo altamente traspirante. diminuisce la sudorazione durante le calde serate estive.
  • Quest’ultima sua caratteristica torna particolarmente utile se si desiderano sfruttare gli effetti benefici di caldo e freddo, perchè sia che si voglia refrigerare il guanciale, sia che si voglia scaldarlo per distendere la tensione dei muscoli, la pula mantiene la temperatura desiderata per molto tempo, dando modo al caldo o al freddo ci compiere al loro azione.

Tombolino è dotato, ad una delle estremità, di una pratica maniglia in tessuto, per facilitarne il trasporto ed aiutarsi nel corretto posizionamento.

Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di Letizia R. è stato pubblicato in data 20 ottobre 2017 e aggiornato in data 29 ottobre 2017.

Contenuti corrispondenti

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.