Esercizi per dimagrire le gambe

Se desideri assolutamente dimagrire le gambe dovresti dire addio ai soliti leggeri esercizi fatti di tanto in tanto in palestra per incominciare a pensare ad un serio programma d’allenamento e, contemporaneamente, ad un’altrettanto serio piano nutrizionale da seguire «religiosamente»  e costantemente fino a che non raggiungerai il tuo obiettivo.

Prima di focalizzarti specificamente sulle tue gambe, vorrei che tu seguissi le «dritte» che ti illustrerò di seguito per eliminare l’eccesso di grasso corporeo, in quanto questo è un primo, essenziale, passo per arrivare ad ottenere gambe sottili e toniche.

In generale, le nostre gambe e cosce cominciano ad «appesantirsi» quando la percentuale del grasso corporeo raggiunge all’incirca la percentuale del 18%. Per avere delle gambe (e soprattutto l’interno delle cosce) più snelle bisognerebbe far scendere il grasso corporeo con una combinazione che prevede sia un’adeguata corretta dieta, sia una routine di appositi esercizi fisici specifici.

Piano nutrizionale (la dieta)

Il piano nutrizionale da seguire dovrebbe essere prevedere frequenti pasti e spuntini leggeri allo scopo di tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. Non tutti sanno che mangiare poco, ma di frequente, è un’ottimo metodo per bruciare più grassi e per ottenere dagli allenamenti programmati a tal fine  dei risultati più veloci.

Sono molti i nutrizionisti che suggeriscono di non fare due soli abbondanti pasti al giorno, ma piuttosto di mangiare cinque volte al giorno in modo più moderato, senza ovviamente, mai esagerare con l’apporto calorico.

dimagrire le gambe

Parliamo quindi di somatotipi, ovvero le caratteristiche morfologiche che caratterizzando il corpo di ciascuna di noi.

Tieni conto di che somatotipo sei

Per prima cosa occorre precisare che il somatotipo costituisce una particolare classificazione delle persone basata sulla loro struttura corporea. Il concetto di ‘somatotipo’  – come complesso delle caratteristiche morfologiche, funzionali e comportamentali della persona – è stato elaborato circa ottant’anni fa dall’americano W.H. Sheldon: tre componenti variamente combinati tra loro, endomorfismo, mesomorfismo e ectomorfismo, costituiscono ogni individuo e lo caratterizzano come appartenente a un determinato somatotipo. L’identificazione del somatotipo di un soggetto in rapporto alle dimensioni delle singole parti del suo corpo e alla sua taglia complessiva, è utile nel predisporre gli allenamenti e nel monitorare i cambiamenti che intervengono nel corso degli allenamenti stessi e nel corso delle diete.

Per conseguire i massimi risultati, ogni allenamento dovrebbe essere modulato in relazione al tuo somatotipo: il carico di lavoro, l’intensità dell’azione, il volume, il recupero fisico, la pianificazione stagionale dell’attività e così via, vanno adattati a quella che è la struttura del tuo corpo. Sappi inoltre che che la velocità con cui sei in grado di dimagrire le gambe – e, più in generale, rimetterti in forma -dipende moltissimo dalla tipologia del tuo corpo, dal tuo somatotipo.

  • Endomorfo – Se hai una struttura ossea robusta, una vita larga e se, per natura, sei predisposta ad immagazzinare grasso, rientri in questa categoria.
  • Mesomorfo – Se hai le ossa di medie dimensioni, il tronco solido, bassi livelli di grasso corporeo, spalle larghe a vita stretta e, per natura, sei dotata di un discreto apparato muscolare, allora appartieni alla categoria dei mesomorfi e, tendenzialmente, sei predisposta a sviluppare massa muscolare anziché massa grassa: sei fortunata!
  • Ectomorfo – Se il tuo fisico è sempre stato caratterizzato da muscoli e arti lunghi e sottili e un ridotto accumulo di grasso, allora è probabile che tu sia caratterizzata da una tendenza al mantenimento di un corpo sottile, magro, poco muscoloso, e longilineo.

Importanza della routine e della determinazione

Vuoi la verità? Scordati di avere gambe e cosce sottili se non metti in atto una effettiva routine di una «sana dose» di esercizi fisici da farsi costantemente per settimane, mesi, anni a volte! Se sei pigra sarà ben difficile che tu possa tornare o restare in forma.

Fate queste necessarie premesse,  non è impossibile dimagrire le gambe e raggiungere il peso ideale. Basta  fare i giusti esercizi per dimagrire le gambe. Però ricorda che nessun altro potrà farlo al tuo posto, e che l’impegno dipende tutto dalla tua forza di volontà! Ci saranno inevitabilmente dei momenti in cui ti verrà voglia di rinunciare, o in cui penserai che devi sacrificare troppo tempo e troppi sforzi ma che il risultato ancora non si vede: raccogli tutto il tuo coraggio e insisti verso il tuo obiettivo. La soddisfazione di raggiungere un obiettivo con le tue proprie forze è così appagante che, non solo dimagrirai le gambe e perderai  del peso, ma anche che aumenterai la tua autostima. Ancora una volta: tieni a mente che la scelta dipende solo e unicamente da te.

dimagrire le gambe - flickr / oklanica https://flickr.com/photos/oklanica/11351721095 Creative Commons (BY-NC)

Come dimagrire le gambe

Come già ti ho anticipato: con l’esercizio fisico e con la dieta!

Dieta dimagrante. La dieta dimagrante rappresenta un  un passaggio essenziale per dimagrire le gambe. Ma ricordati che una giusta, equilibrata dieta dimagrante non comporta necessariamente grandi sacrifici. Concentrati piuttosto su questi punti fondamentali:

  • mangia poco ma mangia di frequente; ricordati che cinque pasti piccoli sono meglio di tre grandi;
  • determina il tuo fabbisogno calorico giornaliero e cerca di rispettarlo;
  • non esagerare con i carboidrati e gli zuccheri se é vero che danno energia, è anche vero che sono anche una fonte assicurata di grasso;
  • sii il più costante possibile, perché se fai una vita sregolata o mangi ad orari sempre diversi, ti sarà difficile iniziare o mantenere una «dieta virtuosa».

Esercizi per dimagrire. Voltiamo pagina è passiamo a parlare degli esercizi per dimagrire le gambe.

I migliori esercizi per dimagrire le gambe

Per ottenere dei risultati visibili dovresti cercare di fare possibilmente cinque volte a settimana quelli esercizi che vengono definiti esercizi cardiovascolari.  Il tuo programma dovrebbe  essere costituito da  30 o 45 minuti di esercizio aerobico (con intensità moderata) da fare all’inizio a giorni alterni. Tuttavia, se è da tanto che non ti dedichi allo sport, incomincia in maniera più soft, ma poniti come obiettivo di fare tutti questi esercizi in una sequenza che li ripete tre volte quattro volte la settimana. Dopo ogni serie di esercizi, ricordati di fare sempre un minuto di pausa: ciò ti servirà a riprendere fiato e dare un ritmo alla tua sessione. Inoltre,  dopo aver finito l’allenamento  ricordati di bere molta acqua per ripristinare i liquidi persi e per mantenerti sempre idratata. Ciò è’ molto importante per il corpo ma anche per la tua pelle.

Se hai  del tempo, fai  anche un po’ di corsa o di jogging, in strada oppure su di un tapis roulant. Anche queste attività servono a bruciare il grasso delle gambe ed a tonificare i muscoli.

Se ritieni di avere delle gambe già piuttosto muscolose, evita di aggiungere alle gambe stesse un’ulteriore massa muscolare correndo e concentrati invece su degli esercizi di aerobica.

Differentemente, ti consiglio di dedicarti a quegli sport nei quali svolge un ruolo centrale il movimento delle gambe; ad esempio,  lo sci, il tennis e la corsa in bicicletta o sulla cyclette. Man mano che i  loro muscoli si andranno sviluppando, rimarrà sempre meno spazio per il grasso e ciò ti aiuta a raggiungere progressivamente il tuo obiettivo finale.

Generalmente solo le donne che appartengono alla categoria delle mesomorfe, non hanno bisogno di aumentare la forza muscolare delle gambe, in quanto tendono ad avere già gambe belle muscolose, ed un’eventuale aumento potrebbe portare ad avere delle gambe esteticamente poco snelle.

Esistono anche altri esercizi per dimagrire le gambe? Certo che sì, ho lasciato la” parte classica” per ultima. Se non ti piace andare in palestra e se preferisci allenarti a casa, ci sono molti esercizi che puoi fare per snellire le gambe e le cosce che puoi fare da sola. Sono tutti facili, e probabilmente molti li conosci già, quindi non c’è niente che ti possa impedire di cominciare a farli fin da subito.

Un programma volto a migliorare la capienza dei polmoni, a bruciare i grassi in eccesso eliminandolo da una zona precisa, dovrebbe sicuramente prevedere esercizi di  squat a ripetizione, di flessioni sulle gambe, di salti rimenando sul posto. 

Se, infine, nessuno di questi esercizi per dimagrire le gambe avesse un forte appeal su di te, ti consiglio di provare con lo yoga o con il pilates. In questi casi, però, avere un’istruttore può rivelarsi fondamentale per sviluppare un buon ritmo e sentirsi motivati. Inoltre con l’istruttore/l’istruttrice potrai fissare un programma adeguato a raggiungere il tuo goal finale di avere gambe più snelle e cosce più toniche.

Questo articolo, scritto per Segreti del benessere da , è stato pubblicato su questo sito il ed aggiornato il Ott 31, 2018.
Link pubblicitario

Ti potrebbero anche interessare i seguenti articoli...