Feci chiare: le possibili cause, cosa fare, quando preoccuparsi

Quando si hanno delle feci chiare che non cambiano per diversi giorni, occorre individuarne le ragioni precise in modo da cercare di evitare per quanto possibile eventuali complicazioni.

feci chiare

Per quanto si tratti di un “dettaglio” che si tende spesso a sottovalutare, il colore delle feci si lega a nostro stato di salute, per cui dovrebbe essere valutata con attenzione una rilevante variazione del loro colore di cui non se ne conoscano le cause.

Può accadere che a volte le feci si presentino di un colore molto chiaro, a volte che tendano al giallo oppure al grigio. In entrambi i casi, si tratta di un’anomalia da non sottovalutare, e si raccomanda di segnalarla immediatamente al proprio medico di fiducia.

Le cause generali

Le cause di carattere generale delle feci chiare

Per quanto riguarda quelle degli adulti e dei bambini sopratutto, la presenza di feci con colore molto chiaro è una condizione tipica, e dipende  sovente solo da dei cambiamenti nell’alimentazione: tuttavia per evitare complicazioni e rischi, è sempre opportuno cercare di individuarne le ragioni precise.

Occorre tenere presente a questo proposito, che la normale colorazione delle feci è dovuta alla bile, un liquido prodotto dal fegato che, favorendo l’assorbimento delle vitamine liposolubili ed il metabolismo dei grassi,  contribuisce alle funzioni digestive.

Considerato che sono proprio i pigmenti biliari a conferire alle feci il tipico colore marrone, la perdita di questa colorazione potrebbe essere dovuta ad una scarsa quantità di bile causata, sia da una sua produzione insufficiente, sia da eventuali blocchi e ostruzioni che ne impediscono il flusso corretto.

Cause dovute a patologie digestive

Patologie legate ai processi digestivi che provocano una decolorazione delle feci

Le feci chiare, come abbiamo visto, si legano in genere alla scarsa presenza di bile nei processi digestivi, mentre le cause che la provocano possono essere di diversa natura e con differenti livelli di gravità.

Nella maggior parte dei casi, si tratta di patologie legate alle funzionalità del fegato, della cistifellea e del pancras: una formazione di calcoli nella cistifellea, un’epatite, una cirrosi biliare o cirrosi epatica, alcune forme di tumore non necessariamente maligni nel fegato e nel pancreas.

Si tratta in ogni caso di patologie piuttosto serie, che potrebbero compromettere tutto l’organismo se non trattate adeguatamente: per tale ragione, nel momento in cui si dovessero notare feci di un colore anormalmente chiaro per più giorni, è opportuno cercare di individuarne le cause.

Anche la fibrosi cistica – una patologia che riguarda le ghiandole esocrine, e quindi anche il pancreas – può provocare una colorazione molto chiara delle feci, poiché il muco prodotto dal pancreas a causa della malattia rende i succhi pancreatici molto densi, con la conseguente impossibilità di una corretta circolazione all’interno dell’organismo.

Le feci molto chiare, dalla consistenza quasi liquida, rappresentano appunto uno dei segnali che permettono di diagnosticare la fibrosi cistica.

Altre cause patologiche

Patologie di altro genere che determinano le feci chiare

Non sempre però la presenza di feci chiare è imputabile a dei disordini e disfunzioni del fegato e del pancreas. Talvolta, si riscontra una variazione di colore delle feci per altre cause, di origine differente.

Le più comuni sono l’anemia falciforme, le talassemie e la riduzione dell’emoglobina, la mononucleosi infettiva e la febbre di Lassa, che é un tipo di febbre emorragica di origine virale.

 

Una delle cause che possono causare questa anomalia delle feci chiare è la celiachia, cioè l’intolleranza al glutine, che provoca nel bimbo dei disordini alimentari e digestivi: si tratta quindi di un problema da valutare con estrema attenzione.

In ogni caso, quando le feci chiare permangono per diversi giorni senza modificarsi, è sempre necessario ricorrere al medico di fiducia, il quale, se lo ritiene necessario provvederà ad effettuare gli accertamenti del caso.

Se alle feci chiare si accompagnasse una qualche forma di diarrea, più o meno marcata, è opportuno attendere che sia  passata, poiché tornando alla consistenza normale spesso le feci riacquistano anche il loro colore naturale.

Anche alcune terapie farmacologiche possono talvolta modificare la consistenza e la colorazione delle feci: perciò nel caso si assuma continuamente un certo tipo di farmaci, é consigliabile chiedere al medico curante se questa potrebbe essere la causa delle feci chiare.

Comunque, se si tratta di episodi occasionali e sporadici, quando le feci chiare riguardano i bambini non c’è motivo di preoccuparsi perché il colore chiaro delle feci è dovuto a problemi digestivi transitori, ed alle continue modifiche che avvengono nei loro apparati gastrointestinale duranti i primi anni di vita.

Se, al contrario, a un bambino si riscontrassero spesso delle feci chiare per periodi prolungati, sarà necessario richiedere l’intervento di un medico pediatra, che valuterà la necessità di effettuare degli accertamenti ben precisi.

Le cause alimentari

Problemi dovuti all’alimentazione

Un regime alimentare non bilanciato, e la tendenza a consumare sempre gli stessi cibi, specialmente riso o patate, potrebbe influire negativamente sulla consistenza e sul colore delle feci.

Nel caso si fosse consapevoli di alimentarsi in modo non adeguato, prima di allarmarsi o di sottoporsi a visite ed esami clinici  è consigliabile rivedere le proprie abitudini alimentari.

Altri rimedi per “correggere” il colore delle feci non ne esistono: perciò, trattandosi solo di un segnale, e non di una vera malattia, ed è necessario prima di tutto individuare il problema, per poi correre ai ripari in maniera adeguata ed efficace.

Si raccomanda di evitare assolutamente i rimedi fai da te, e di rivolgersi ad uno specialista esperto, in modo da poter  escludere quanto prima l’esistenza di disturbi legati alla digestione e di patologie di grave entità.

Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di Elisa è stato pubblicato in data 16 febbraio 2018 e aggiornato in data 18 febbraio 2018.

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.

Dov'é possibile approfondire l'argomento ed avere maggiori informazioni

Contenuti corrispondenti