Foam roller, benefici

I foam roller sono conosciuti anche col nome di rulli miofasciali (ma anche come roller foam, pilates roller o pilates foam roller).

Foam roller, benefici ed utilizzi
Foam roller, benefici ed utilizzi. Fonte: Youtube

Si tratta di di tubi/rotoli ricoperti con una schiuma, generalmente poliuretano più o meno rigida, più o meno e sagomata,  che vengono utilizzati sia dagli atleti che dalle persone comuni, per migliorare l’elasticità muscolare, per preparare i muscoli ad uno sforzo atletico ma anche per accelerare il recupero dopo un’attività sportiva.

I foam roller lavorano tra i muscoli («mio») cioè sulle fasce («fasciali») che li rivestono, ovvero sul tessuto connettivo che riveste l’organismo a livello sottocutaneo.

La possibilità di eseguire dei massaggi miofasciali, e quindi il loro utilizzo nasce dagli studi di Andrew Taylor Still, un’osteopata che ha messo in risalto l’importanza che riveste questo tessuto connettivo ( «fascia»).

Foam roller, utilizzi e benefici

La fascia è, come appena detto, un tessuto connettivo, che é composto soprattutto da fibre collageni. All’interno di uno scheletro di tessuto connettivo scorrono delle fibre muscolari.

La massoterapia è una tecnica riabilitativa basata sull’applicazione di massaggi.

Il massaggio miofasciale è una forma di massoterapia finalizzata ad agire sul tessuto connettivo, per sciogliere le aderenze e per recuperare la sua normale elasticità.

I trattamenti miofasciali eseguiti con i foam roller giovano sopratutto a,

Approfondimenti
  • ridurre la tensione muscolare;
  • ridurre i dolori articolari;
  • ridurre lo stress generale praticando l’auto-massaggio;
  • migliorare la mobilità e la flessibilità del corpo;
  • migliorare la postura;
  • migliorare la circolazione e, di conseguenza, a prevenire la cellulite;
  • favorire il recupero muscolare e lo smaltimento dell’acido lattico;
  • liberare da tensioni, da ristagni e da stasi (rallentamenti della circolazione di fluidi organici) la parte di tessuto connettivo che riveste i muscoli.

Il massaggio miofasciale esercita un’azione mirata sul «lubrificante dei muscoli». L’aumento della lubrificazione, ne aumenta la fluidità di movimento, proprio come accade con la lubrificazione delle parti meccaniche delle macchine.  Attuata con le dovute accortezze, questa tecnica di massaggio è valida per chiunque. Ma è  particolarmente efficace nel trattamento delle rigidità, nel caso di contratture a carico della muscolatura, anche di tipo cronico, nel caso di lievi problemi posturali, e nella risoluzione dei dolori muscolo-articolari.

E di facile esecuzione, e può  venire modulata in base alle specifiche esigenze di chi la pratica.

Un’unica avvertenza: non devono assolutamente essere trattate con i foam roller quelle zone in cui  sono presenti dei processi infiammatori, quelle in cui ci sono situazioni vascolari compromesse, e quelle dove ci sono degli edemi.

Gli effetti benefici delll’impiego del roller foam dipendono in larga misura dal loro corretto utilizzo. Il loro uso scorretto potrebbe avere anche effetti negativi. Per questa ragione riteniamo utile darti qualche consiglio.

Foam roller, consigli per l’utilizzo

Ecco, alcuni consigli  di carattere generale per trarre in maggior beneficio dagli esercizi con i foam roller.

  • Più sono lenti i movimenti che fai, meglio è: il corpo non deve «rullare» sul rullo, ma deve scorrere lentamente, e tu dovresti – istante per istante – avvertire la sua pressione sui  tuoi muscoli.
  • Lavora su di un muscolo alla volta.
  • Non impiegare il foam roller sulle articolazioni.
  • Nel caso di trigger point – ovvero in presenza di «punti dolorosi» – fermati sul punto/sui punti esatti in cui avverti il dolore, per permettere al peso del tuo corpo di premere sul rullo per sciogliere i muscoli.
  • Inizia le operazione di massaggi partendo dal centro del muscolo, e poi spostati sulle estremità.

Video: il corretto utilizzo del foam roller

Approfondimenti