Lipoma: le cause, i sintomi e le cure

Le cause per cui si forma un lipoma non sono ancora conosciute. Si è però notato che lo sviluppo di questo tumore benigno è spesso legato all'ereditarietà.

Il lipoma

Il lipoma

Il lipoma è un nodulo di tessuto adiposo che si trova solitamente sotto la pelle (strato sottocutaneo). E’ un tumore benigno del tessuto adiposo.

I lipomi possono comparire praticamente ovunque nel corpo, ma si localizzano più di frequente sul torso, su spalle ed ascelle.

Solo di rado i lipomi si formano sui muscoli e sugli organi interni.

Possono essere descritti come delle protuberanze di consistenza gommosa, di solito circoscritte, che si possono anche muovere.

Tendono a crescere lentamente nel corso di mesi o di anni. Di solito sono piccoli (con un diametro inferiore au 5 cm), anche se a volte possono arrivare alle dimensioni di 20 centimetri.

I lipomi sono piuttosto comuni e si manifestano su una persona su mille. La maggior parte di queste persone ha un solo lipoma, e solamente il 20% presenta dei lipomi multipli.

Possono avere dei lipomi le persone di qualsiasi età. Solitamente si formano  ad una età compresa tra i 40 ed i 60 anni, ma possono anche essere presenti fin alla nascita.

Il lipoma ed il liposarcoma

Il lipoma ed il liposarcoma

Abbiamo detto che il lipoma è un tumore. Sappiamo che non tutti i tumori sono cancerosi. Quelli non cancerosi vengono chiamati tumori benigni. Il lipoma non è canceroso, e non lo diventerà. Quindi solitamente non necessita di essere trattato.

Tuttavia il lipoma che crese velocemente o che porta del dolore, dev’essere controllato da un medico il quale potrebbe richiedere una biopsia.

Infatti va detto a questo proposito esistono  anche delle forme, molto rare, di cancro chiamate liposarcoma che si sviluppano nel tessuto adiposo, e che hanno l’aspetto di un lipoma profondo.

Le cause dei lipomi

Quali potrebbero essere le cause di un lipoma

Le cause dei lipomi sono sconosciute.

È possibile che siano causati da un trauma fisico: tuttavia non è ben chiaro se sia effettivamente il trauma a causare il lipoma, o se questo venga scoperto semplicemente  perché a seguito di un trauma si presta più attenzione ad una certa area corporea.

Possono provocare la comparsa di lipomi plurimi alcune malattie ereditarie. Come la sindrome di Gardner che si caratterizza per la presenza di polipi multipli di tipo adenomatoso, o come la lipomatosi multipla familiare, caratterizzata da un’accumulo di masse adipose.

Come pure può essere dovuto ad una rara malattia – la malattia di Madelung – che porta delle deformità degli arti e che compare principalmente nelle persone che consumano molto alcool.

I sintomi

Quali sono i sintomi dei lipomi?

Raramente il lipoma causa del dolore, quindi la maggior parte delle persone non accusa alcun sintomo.

Tuttavia esistono anche casi in cui il lipoma esercita una pressione su di un nervo, oppure in cui dei vasi sanguigni che gli scorrono attraverso. In questi casi provoca dolori più o meno intensi.

La diagnosi

Diagnosi

Nella maggior parte dei casi, i medici sono in grado di diagnosticare un lipoma tramite una semplice visita medica.

Tuttavia, se il lipoma risulta particolarmente grande o doloroso, il medico potrebbe decidere di fare degli appositi esami per confermare che non sia canceroso.

Solitamente questi esami comprendono una biopsia, una tomografia computerizzata, o una risonanza magnetica per immagini.

Durante una biopsia un piccolo pezzo di tessuto adiposo viene rimosso dal lipoma così che possa poi essere esaminato sotto un microscopio per evidenziare se ha le caratteristiche del tumore maligno.

La risonanza magnetica utilizza un magnete, delle onde radio, ed un computer per visualizzare una serie di immagini molto dettagliate del tessuto adiposo.

Come la risonanza magnetica, la tomografia computerizzata è una procedura che permette di visualizzare immagini da diverse angolazioni.

Una volta diagnosticata la natura del nodulo di tessuto adiposo, il  dottore deciderà insieme a te quale sia il trattamento più appropriato, e quali siano le varie possibili opzioni.

I trattamenti

I trattamenti dei lipomi

In molti casi i lipomi non necessitano di alcun trattamento: il medico raccomanderà semplicemente di tenere sotto controllo il lipoma.

Talvolta il paziente potrebbe optare per la rimozione del lipoma, per esempio nel caso si dovesse trovare in zone particolari o gli dovesse provocare un qualche disagio estetico: questa procedura tuttavia potrebbe non essere coperta dall’assicurazione.

I lipomi generalmente sono localizzati, e non invadono i tessuti circostanti. Occasionalmente potrebbero causare dolori o disturbare lo sviluppo muscolare: in questi casi dev’essere rimosso.

È quindi possibile che il medico faccia una piccola incisione della pelle e strizzi fuori il lipoma, o che a tal fine si avvalga della liposuzione.

Quando si procede con la liposuzione, viene eseguita un’incisione sul lipoma e viene poi inserita una piccola cannula all’interno: tramite il movimento e la suzione, il tessuto adiposo viene aspirato nel tubo.

La liposuzione può essere particolarmente utile per i lipomi più grandi.

Tuttavia questa procedura viene associata ad un rischio più alto di ricaduta/ricorrenza: per esempio, il lipoma cresce ancora nello stesso punto.

Si tratta comunque di procedure che vengono fatte di solito in anestesia locale, ed i pazienti possono tornare a casa lo stesso giorno.

La prognosi

La prognosi

Per le persone con un lipoma, la prognosi è estremamente positiva.

Di solito, essendo dei disturbi che non portano nessun pericolo o sintomo, non incidono sulla qualità della vita delle persone.

I lipomi non sono correlati a nessun’altra malattia, e le persone che hanno deciso di rimuoverli presentano delle cicatrici molto limitate.

Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di Aida è stato pubblicato in data 3 maggio 2018 e aggiornato in data 4 maggio 2018.

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.

Contenuti corrispondenti

Link pubblicitario