Mangiapannolini, quali scegliere

I mangiapannolini costituiscono un modo intelligente e pratico per eliminare i pannolini monouso sporchi e l’odore che questi emettono.

 

Stai diventando mamma (o papà). E questo già lo sai. Se però stai leggendo questo articolo, molto probabilmente non sai qualcos’altro: qual’é il modo meno fastidioso e più intelligente per sbarazzarsi dai pannolini usati e dell’odore che emettono.

Questo è tanto più vero se, per diverse ragioni, per esempio per la raccolta differenziata, sei costretta a tenerli in casa anche per diversi giorni.

In questi casi, la soluzione migliore è quella dell’impiego di un mangiapannolini.

I mangiapannolini

Un mangiapannolini non è altro che un contenitore fatto appositamente per contenere i pannolini monouso sporchi che vi vengono inseriti già avvolti in una pellicola o in un sacchetto in  modo da evitare che diffondano dei cattivi odori.

In commercio ce ne sono di tutti i tipi, e di differenti marche, con funzionalità, praticità e accessibilità diverse.

Hai qualche perplessità, qualche dubbio o semplicemente vuoi maggiori informazioni su questi prodotti? Magari sei sul punto di comprarne uno e non vuoi sbagliare acquisto?

Leggi questa mia guida all’acquisto tutta dedicata ai mangiapannolini e alla fine avrai le idee molto più chiare circa il prodotto che più di altri potrebbe fare al caso tuo.

Sarà mia premura anche illustrarti quelli che io ritengo siano i migliori mangiapannolini attualmente in circolazione.

Perché un mangiapannolini

Quando diventi genitore, una delle prime cose che impari in fretta è quella di cambiare i pannolini. Ti accorgerai che il fattore “odore/puzza” non è un grande problema fino a quando il bambino non é ancora in grado di mangiare dei cibi solidi.

Ma dopo i primi cinque o sei mesi, ti accorgerai come questo fattore diventa un problema perché le condizioni sono campiate! Ed ecco allora che entra prepotentemente in gioco un’articolo di cui non potrai più fare a meno: il mangiapannolini.

A meno che tu non abbia intenzione di uscire e buttare fuori casa ogni singolo pannolino usato, è opportuno infatti che tu pensi ad investire qualche decina di euro in un mangiapannolini. Un rapido calcolo potrà aiutarti a capire quanto sia determinante questo particolare articolo:

  • nel corso del primo anno di età un neonato, in media, sporca tra i 2.500 a 3.000 pannolini,
  • in quattro anni, finiranno arrivare ad un totale di circa 5.000 – 6.000 pannolini.

Non c’è nulla da fare, è la semplice realtà, alla quale dovrai abituarti ben presto! Ora capisci perché è così importante chiedersi «e io che me ne faccio di tutti questi pannolini sporchi?»

Per questo motivo sono stati pensati il mangiapannolini, un’innovativo tipo di contenitore abbastanza ampio da tenere diversi pannolini senza lasciar trapelare odori.

Molti genitori alle prime si chiedono «e perché allora non utilizzare un cestino per i rifiuti normale?». La risposta è che si, certo, è possibile utilizzare anche un normale secchio per la spazzatura per smaltire i pannolini usati: ma solo fino a quando il loro odore è lieve, ovvero prima che il neonato cominci a mangiare anche i cibi solidi.

Perché in quella fase, l’odore acre dei pannolini sporchi diventa un problema molto importante, e  necessita una soluzione alternativa al semplice cestino delle immondizie.

Il mangiapannolini è stato progettato proprio per sigillare ermeticamente gli odori cattivi in una maniera che non ha uguali in nessun bidone dell’immondizia.

Ma questo non è tutto, perché oltre che a a rendere possibile il cambio del sacchetto pieno in modo facile e confortevole con il minimo rilascio di odore, un mangiapannoli aiuta anche a mantenere tutto in ordine e pronto per il prossimo cambio di pannolino, .

mangiapannolini

Come scegliere il mangiapannolini

Per aiutarti nel tuo acquisto ecco alcuni fattori importanti da prendere in considerazione quando scegli un mangiapannolini.

  • La capacità di impedire l’uscita dell’odore : occorre considerare quanto odore rilascia nella stanza, non solo quando il mangiapannolini é chiuso e sigillato, ma anche quando viene aperto per infilarne uno nuovo.
  • Il costo del suo utilizzo: il costo andrebbe calcolato non solo in ragione del prezzo per il suo acquisto, ma anche in relazione a quanto nel tempo costerà cambiare i sacchetti da inserirvi.
  • La semplicità di cambiare i sacchetti: valuta quanto ti può essere semplice cambiare una borsa piena di pannolini sporchi, e quanti odori vengono rilasciati durante quell’operazione.
  • La facilità con cui può essere utilizzato: a questo proposito, tieni conto che ti capiterà spesso di dover aprire e maneggiare il mangiapannolini con una mano sola, perché con l’altra potresti dover  tenere il tuo piccolo in braccio.

I mangiapannolini selezionati dalla redazione

Ti illustro  ora alcuni modelli di mangiapannolini che ho selezionato dopo aver preso in esame molti tipi presenti sul mercato.

mangiapannolini Chicco 044220

Fonte: Mangiapannolini Chicco 044220

La Chicco è un’azienda leader nel settore dell’infanzia, dei prodotti per i neonati ed i genitori, che riesce a coniugare funzionalità, praticità e accessibilità: tutte caratteristiche che le permettono di realizzare dei prodotti che calzano a pennello con le esigenze dei neo genitori italiani.

Un’introduzione un po’ particolare la mia: ma questo mangiapannolini della Chicco se la merita, in quanto riesce ad essere un’ottimo prodotto, non soltanto perché è il migliore mangiapannolini in circolazione, ma perché riesce ad esserlo sotto vari punti di vista: pratico, economico (nel lungo periodo), durevole nel tempo e con un’occhio attento anche all’ecologia.

Il mangiapannolini Chicco 044220 può essere utilizzato anche con i comuni sacchetti di plastica, il che consente di risparmiare, e non richiede l’acquisto di ulteriori sacchetti in aggiunta a quelli (tanti) che già innondano le nostre case.

Chiaramente l’utilizzo di comuni sacchetti non può garantire una perfetta tenuta degli odori e la stessa cosa vale, intuitivamente, anche per i germi.

Il mangiapannolini Chicco 044220 contiene fino a 30 pannolini.

Sta a te, in base alle tue particolari esigenze ed al tipo di abitazione in cui vivi, valutare i pro ed i contro del mangiapannolini Chicco, e capire se fa al caso tuo.

Il mio parere è che, se non vivi in un’appartamento davvero piccolo, se non devi smaltire pannolini nei mesi più caldi, se hai un minimo di tolleranza agli odori, nel suo complesso il mangiapannolini Chicco rappresenta un’ottimo prodotto.

Non per nulla lo metto al primo posto della mia «classifica»

mangiapannolini Tommee Tippee Sangenic Tec

Mangiapannolini Tommee Tippee Sangenic Tec

Il marchio Tommee Tippee®  è un marchio che appartiene al gruppo Mayborn con sede nel Regno Unito specializzato nella produzione anche di articoli per neonati e neogenitori.

Il  suo mangiapannolini Sangenic Tec ha un sistema innovativo per lo smaltimento dei pannolini, che offre un’elevato livello di protezione dai germi e dagli odori: grazie a suoi sistemi proprietari, l’avvolgipannolini Sangenic Tec è in grado di sigillare ogni singolo pannolino in pochi secondi, e poi spingere gli stessi all’interno del contenitore.

Secondo quanto viene affermato, questo sistema è in grado di eliminare il 99% dei germi a contatto con la pellicola multistrato con la quale sono realizzati i sacchetti.

Questo sofisticato sistema, non solo è efficace contro gli odori ed i batteri, ma è anche veloce e comodo  nell’utilizzo, così da rendere più piacevole al genitore (almeno) la parte finale del cambio pannolini.  Del resto, a chi viene la voglia di «litigare» con un mangiapannolini dopo averlo cambiato al bebé?

E’ molto veloce anche la ricarica dei sacchi per i pannolini.

Per contro, il sistema di smaltimento pannolini Tommee Tippee funziona solo con i  suoi ricambi, e non  con i “generici” sacchetti della spazzatura.

Questo fatto deve essere considerato il prezzo da dover pagare per la “protezione extra” che il mangiapannolini Sangenic Tec è in grado di offrire.

Il sistema di smaltimento pannolini della Tommee Tippee occupa Nel suo complesso uno spazio di 27 x 45 x 22 cm (l x h x p).

mangiapannolini Foppapedretti 9700273400 Maialino

Mangiapannolini Foppapedretti

Il mangiapannolini Maialino è un’altro valido sistema di smaltimento di ottima qualità prodotta dal noto marchio italiano Foppapedretti.

Il segreto di questo contenitore sta nelle tecnologia innovativa adottata per realizzare i suoi sacchetti: sette strati di materiale sottile creano la cosiddetta barriera di ossigeno, ed impediscono la fuoriuscita del minimo odore.

Chiaramente anche per questo mangiapannolini vale quanto detto per il mangiapannolini Tommee Tippee: che siamo di fronte ad un sistema che impone l’utilizzo solo degli appositi sacchetti venduti dal produttore.

Una nota finale di “merito”: il bidoncino getta pannolini Maialino può essere usato anche con una sola mano: ciò lo rende molto comodo e sicuro per il piccolo, per la mamma o per il papà che gli hanno appena cambiato il pannolino.

Questo articolo, scritto per Segreti del benessere da , è stato pubblicato su questo sito il ed aggiornato il Dic 4, 2018.
Link pubblicitario

Ti potrebbero anche interessare i seguenti articoli...