Normix® (200 mg di rifaximina): usi e posologia

Le dosi terapeutiche di NORMIX ® Rifaximina vengono generalmente stabilite dal medico curante in relazione alle condizioni delle singole persone.

NORMIX

NORMIX ® Rifaximina

NORMIX ® Rifaximina

Normix è un farmaco il cui principio attivo è la rifaximina.

Link pubblicitario

E’ un’antibiotico appartenente alla famiglia delle rifamicine (una famiglia di antibiotici naturali e semi-sintetici, ad ampio spettro di attività antibatterica) che trova impiego specificamente per il trattamento delle infezioni dell’apparato gastrointestinale che sono causate da batteri gram positivi e gram negativi.

E un medicinale indicato per le patologie infettive intestinali, anche in presenza di diarrea, e con un’alterazione rilevante della flora batterica naturale.

Può essere utile anche nella prevenzione di complicazioni infettive conseguenti agli interventi chirurgici, mentre non è di alcuna utilità per le gastroenteriti di origine virale.

Questo farmaco viene venduto con prescrizione medica, ed è disponibile sotto forma di,

  • Normix granulato per sospensione orale 2 g/100 ml 60 ml;
  • Normix 200 mg compresse rivestite con film rifaximina.

Link pubblicitario

Meccanismo d’azione ed utilizzi

Meccanismo d’azione e indicazioni

Per effetto del suo suo assorbimento sistemico molto limitato (assorbimento che gli consente di raggiungere l’apparato intestinale in concentrazioni ancora molto alte, riducendo al minimo il lavoro degli altri organi per metabolizzarlo), il Normix viene principalmente somministrato nei casi in cui ci sono delle infezioni intestinali.

L’ampio spettro d’azione di questo farmaco, fa si che sia indicato specialmente per il trattamento di infezioni intestinali anche in presenza di una diarrea acuta: dalle più comuni infezioni causate da escherichia coli, fino alle forme di “diarrea del viaggiatore” legate a condizioni climatiche e ambientali particolari.

Posologia

Posologia e modalità di utilizzo

Le dosi terapeutiche di Normix devono essere stabilite dal medico curante, e variano in relazione ai diversi casi, e alle condizioni in cui si trova il paziente. In genere comunque,

  • nel trattamento della diarrea causata da infezioni batterichela dose che viene normalmente indicata è di 200 mg di rifaximina, pari a una compressa o a 10 ml di sospensione orale ogni sei ore,
  • nei trattamenti preventivi, che precedono o che seguono gli interventi chirurgici, è invece di 400 mg ogni 12 ore.

Di solito una terapia antibiotica deve essere protratta per almeno una settimana: tuttavia le dosi e la durata del trattamento devono essere stabilite dal medico curante, le cui indicazioni debbono essere seguite con la massima attenzione.

Nel caso di soggetti in età pediatrica, le dosi devono essere “riadattate” in relazione alle condizioni di salute ed al peso del singolo bimbo.

Link pubblicitario

Se dopo una settimana di somministrazione, non si dovessero notare dei miglioramenti, o comunque un’evoluzione positiva dei sintomi, la causa delle infezioni intestinali potrebbe essere dovuta alla presenza di ceppi batterici resistenti prodotto.

In queste situazioni, è necessario avvisare il medico in modo tale che possa rivedere la terapia e – se lo ritiene opportuno – far ricorso ad un farmaco alternativo.

Avvertenze

Avvertenze e precauzioni

In presenza di lesioni intestinali anche di lieve entità, talvolta l’assorbimento del principio attivo può aumentare notevolmente, provocando la temporanea colorazione rossa delle urine, colorazione che comunque non ha alcun valore a livello clinico.

Il saccarosio utilizzato come eccipiente potrebbe provocare invece dei problemi in quei soggetti che ne sono intolleranti.

Anche se comunque è possibile che Normix possa causare occasionalmente dei mal di testa e dei capogiri, in genere però la rifaximina è ben tollerata.

Ad ogni modo, per queste ragioni, chi assume di Normix occorre che presti la massima attenzione, se guida abitualmente un veicolo, o se per motivi di lavoro utilizza dei macchinari complessi.

Per quanto riguarda i periodi della gravidanza e dell’allattamento al seno, non esistono evidenze precise che siano in grado di confermare o meno la totale sicurezza per il feto o il neonato: per tale ragione, il farmaco deve essere somministrato solo nei casi di effettiva necessità e sempre sotto stretto controllo da parte del medico o del ginecologo di fiducia.

Seguendo le indicazioni che ci vengono prescritte, non esistono rischi di sovradosaggio.

Link pubblicitario

Nel caso invece di un’ingestione accidentale di una quantità rilevante del farmaco, è opportuno rivolgersi immediatamente al medico o al pronto soccorso più vicino.

Controindicazioni e interazioni

Controindicazioni e interazioni con altri farmaci

Il Normix è controindicato ai pazienti con un’accertata allergia o con un’ipersensibilità verso la rifaximina e verso le rifamicine in genere: così pure come verso uno o più di uno dei eccipienti.

Ma anche ai soggetti affetti da patologie intestinali, da ostruzioni, da lesioni ed ulcere.

Considerato il suo molto basso assorbimento sistemico, le interazioni con altri prodotti farmaceutici non sono considerate significative sotto l’aspetto clinico.

E’ bene comunque informare sempre il medico curante circa una qualsiasi terapia in corso, sia farmacologica, che omeopatica o naturale, oltre che agli eventuali metodi anticoncezionali utilizzati.

Questo farmaco non dev’essere utilizzato quando si dovessero manifestare, una febbre molto alta, e delle scariche diarroiche con la presenza di sangue: in queste situazioni occorre avvisare il medico curante affinché possa stabilire una nuova terapia più adatta.

Effetti collaterali

Possibili effetti collaterali

Link pubblicitario

Di norma le terapie con Normix non comportano dei problemi degni di nota.

Tuttavia potrebbero verificarsi degli effetti collaterali temporanei, quali potrebbero essere capogiro, mal di testa, disturbi digestivi e intestinali, eruzioni cutanee.

Raramente si avvertono anche dei problemi del sistema cardiocircolatorio e vascolare, epatico e renale: si tratta comunque di manifestazioni non importanti e del tutto transitorie.

Qualora si dovessero manifestare disturbi significativi che fossero presumibilmente correlati all’assunzione di Normix, si raccomanda di interrompere il trattamento e di avvisare immediatamente il proprio medico di fiducia.

Trattamento di colite e diarrea acuta

Trattamento della sindrome del colon irritabile e della diarrea acuta

La sindrome del colon irritabile è una patologia cronica molto diffusa, alla quale pare  correlarsi un’aumento della proliferazione batterica intestinale.

Il suo trattamento con rifaximina, potrebbe costituire un metodo terapeutico ideale per contrastare l’anomalo sviluppo delle colonie batteriche che causano di questa patologia.

Infatti le infezioni batteriche provocano spesso degli episodi di diarrea acuta.

L’abitudine – piuttosto diffusa – di trattare questi episodi diarroici per lungo tempo con la ciprofloxacina (che è un’antibiotico appartenente alla famiglia dei fluorochinoloni), ha portato allo sviluppo di ceppi batterici resistenti.

Link pubblicitario

Recenti studi hanno evidenziato l’effetto positivo della rifaximina come trattamento alternativo della condizione: un trattamento in grado di comportare spesso la remissione della patologia e un notevole miglioramento dei sintomi.

Link pubblicitario

Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di Elisa è stato pubblicato in data 22 giugno 2018 e aggiornato in data 24 giugno 2018.

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.

Contenuti corrispondenti

Loading...

Link pubblicitario

Indica quali sono i

temi di tuoi interesse:

Restiamo in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Ora sei abbonato alla newsletter di Segreti del Benessere. Insieme, stiamo costruendo una grande comunità di persone interessate al benessere. E tu ne fai parte.
Dovresti trovarci nella tua casella di posta ogni sabato mattina alle 8:00 a.m. Se non ricevi l'email, ti preghiamo di controllare la cartella spam o promozioni e di "spostarci" nella tua casella di posta principale per assicurarti di riceverla ogni weekend.

Lasciaci il tuo feedback

Quanto è stato utile questo articolo?
 

Lasciaci il tuo feedback

Questo articolo si basa su studi condotti da esperti e contiene riferimenti scientifici. 

Il nostro team di redattori si sforza di essere obiettivo, imparziale, onesto e di presentare entrambi i lati dell'argomento.

I numeri tra parentesi (1, 2, 3) sono collegamenti cliccabili che riportano ai riferimenti bibliografici dove sono presenti i link ai documenti scientifici utilizzati per redarre l'articolo.

Gli articoli presenti sul sito Segretidelbenessere.it sono revisionati da personale medico, ricercatori oppure verificati per accertarne la qualità e la correttezza.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di ricerca delle fonti e effettuiamo aggiornamenti e revisioni continue per migliorare costantemente la qualità del sito.

Se ritieni che uno dei nostri articoli sia impreciso, non aggiornato o comunque discutibile, ti preghiamo di contattarci attraverso il modulo di feedback presente in fondo a questa pagina.

Al fine di preservare la qualità, il 95% dei contenuti pubblicati su Segreti del benessere è indipendente dagli interessi degli inserzionisti e dei produttori di beni e servizi. 

 

I contenuti pubblicati da - o per - conto di persone che intrattengono un legame personale o economico con il prodotto recensito o l'azienda produttrice sono consentiti solo in determinate circostanze e la loro natura è sempre esplicitamente dichiarata con l'etichetta "Contiene contenuto pubblicitario".

Indica quali sono i

temi di tuoi interesse:

Dedica 5 minuti alla settimana in più al tuo benessere

Unisciti alla community e ricevi la nostra newsletter settimanale

Ora sei abbonato alla newsletter di Segreti del Benessere. Insieme, stiamo costruendo una grande comunità di persone interessate al benessere. E tu ne fai parte.
Dovresti trovarci nella tua casella di posta ogni sabato mattina alle 8:00 a.m. Se non ricevi l'email, ti preghiamo di controllare la cartella spam o promozioni e di "spostarci" nella tua casella di posta principale per assicurarti di riceverla ogni weekend.