Olio di borragine: proprietà antiossidanti, antifiammatorie

La borragine è una pianta il cui olio viene ampiamente utilizzato in ambito culinario, terapeutico e cosmetico. L'olio di borragine può essere assunto anche sotto forma di integratore alimentare.

olio di boraggine proprieta

 

La borragine e l’olio di borragine

La borragine è una pianta erbacea i cui fiori e le cui foglie, così come pure l’olio ricavato dai suoi semi, vengono utilizzati in ambito alimentare, in ambito cosmetico, ed anche come rimedi terapeutici naturali.

Le foglie e le corolle della borragine sono impiegate in cucina per la preparazione di frittelle e zuppe. Ne viene sconsigliato l’uso alimentare allo stato crudo.

La borragine contiene una buona quantità di vitamine e sali minerali, in particolare vitamina C e potassio.

Olio. In questo articolo tratteremo in modo particolare dell’olio ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi della borago officinalis, la borragine appunto.

Si tratta di un olio giallo chiaro, non molto saporito, che non ha di norma controindicazioni particolari.

Le proprietà benefiche dell’olio di borragine

Vediamo in sintesi quali sono le proprietà, come agisce, e quali i benefici effetti dell’olio di borragine. [1]

la sua azione antinfiammatoria

infiammazione

L’olio di semi di borragine contiene un’acido grasso, chiamato acido gamma-linolenico (GLA), il quale pare avere effetti anti-infiammatori.

L’acido gamma-linolenico (GLA), è un acido grasso essenziale omega-6, come il suo precursore acido linoleico (il più abbondante acido grasso polinsaturi nell’epidermide), ed è noto per avere un effetto positivo, sia sulle infiammazioni [3], sia sui complessi meccanismi dell’invecchiamento (effetto anti-aging).

Gli acidi Omega-3 ed omega-6, svolgono un ruolo importante nella lotta contro le malattie, perché aiutano a controllare il rilascio di molecole che sono responsabili per le risposte infiammatorie del nostro corpo.

L’acido gamma-linolenico (GLA) è presente in quantità molto piccole in alcune piante commestibili, quali le verdure a foglia verde ed alcuni frutti a guscio.

Tuttavia, dopo l’allattamento (la fonte più significativa di questo acido è infatti il latte materno) attraverso la sola alimentazione la maggior parte delle persone assume delle dosi molto basse di GLA.

Dato che l’olio di borragine è una delle migliori fonti naturali acido gamma-linolenico (GLA), lo si utilizza anche per colmare questa carenza.

Oltre che nel controllare la risposta immunitaria, l’acido gamma-linolenico (GLA) ha -tra le altre cose- anche effetti positivi sulla morte cellulare programmata (apoptosi) delle cellule tossiche.

Una volta che entra nel corpo, il GLA viene convertito in una sostanza, chiamata acido Dihomo-γ-linolenico (DGLA), la quale agisce come un precursore di prostaglandine e leucotrieni, due composti prodotti dal nostro sistema immunitario chiamati “ormoni ad azione localizzata”.

Si pensa che acido Dihomo-γ-linolenico (DGLA) possa ridurre le infiammazioni.

Per questo motivo, olio di borragine viene utilizzato anche per il ruolo che svolge nel ridurre i sintomi di diverse patologie infiammatorie e di quelle legate all’età, tra cui l’artrite, l’eczema atopico e i disturbi respiratori.

Le persone che assumono acidi grassi omega-3 anti-infiammatori associati a dei trattamenti a base olio di borragine, sembrano avere risultati ancora migliori.

la sua azione antiossidante

L’olio di borragine potrebbe avere un’effetto antiossidante. [6]

L’olio di semi di borragine e in particolare l’acido-linolenico (GLA) hanno delle proprietà anti-mutagene [2] e delle capacità antiossidanti che sono in grado di combattere la crescita delle cellule cancerose.

In studi  fatti di laboratorio, sia l’acido-linolenico che l’olio di borragine hanno dimostrato di essere citotossiche a danno delle cellule tossiche, e di prolungare la durata di vita di quelle sane.

L’integrazione con olio di borragine è indicata per la protezione del DNA e per il trattamento del cancro, grazie alle sua capacità di contenere i danni genetici ossidativi che causano le infiammazioni. [7]

la sua azione nelle affezioni della cute

eczema-olio di borragine

L’olio di borragine, assunto per via orale possiede molte proprietà benefiche su molte affezioni della cute quali la dermatite seborroica, la psoriasi e la dermatite atopica. [5]

Sono state rilevate anche riduzioni di rossori, di rugosità e di evaporazione trans epidermica, di secchezza della pelle.

Olio di borragine, offerte online e prezzi

Nel caso fosti interessato, ecco una selezione di alcuni prodotti a base di olio di borragine che potrai acquistare direttamente online.

Impieghi della borragine a scopi terapeutici

Quanto agli utilizzi a scopi terapeutici,  i fiori e le foglie di borragine sono utilizzate per trattare, [1]

  • la febbre,
  • la tosse,
  • la depressione.

l’olio di semi di borragine è utilizzato per trattare,

  • alcuni disturbi della pelle, quali: eczema, dermatite seborroica, neurodermite,
  • l’artrite (RA),
  • lo stress,
  • la sindrome premestruale,
  • il diabete,
  • il disturbo da deficit-attenzione e iperattività (ADHD),
  • la sindrome acuta da distress respiratorio (ARDS),
  • i problemi di alcolismo,
  • il dolore ed gonfiore (infiammazione),
  • malattie cardiache e ictus (prevenzione).

la borragine è utilizzata anche per trattare,

  • un disturbo ormonale chiamato insufficienza surrenalica,
  • per “purificare il sangue,”
  • per aumentare il flusso di urina,
  • per prevenire l’infiammazione dei polmoni,
  • come sedativo,
  • per favorire la sudorazione,
  • per aumentare la produzione del latte materno,
  • nel trattamento della bronchite e del raffreddore.

Impieghi della borragine nel campo cosmetico

Quanto ad utilizzi a scopi cosmetici e di cura della pelle,

  • la borragine viene anche applicata sulla pelle dei neonati per trattare la dermatite seborroica infantile e per ammorbidire la loro pelle.
  • la borragine nel settore cosmetico viene utilizzata in molti prodotti per la cura della pelle.

Impieghi della borragine a scopi alimentari

Quanto ai suoi utilizzi nel campo alimentare,

  • la borragine viene apprezzata come alimento nelle minestre, nei ripieni di ravioli e carni o lessata e passata in padella con aglio, olio, acciughe dissalate e un pizzico di finocchio selvatico.
  • NOTA BENE. Come già detto, attualmente viene sconsigliato l’uso terapeutico di foglie e fiori di borragine allo stato crudo in quantità rilevanti in ragione del fatto che i petali e le foglie crude conterrebbero, in quantità non ancora ben definite, alcaloidi pirrolizidinici, a potenziale attività epatotossica e cancerogena. [4]

Interazioni coi farmaci, e possibili effetti collaterali della borragine

Anche se viene ritenuto generalmente sicuro, sia per uso interno che esterno, l’olio di borragine ha alcune interazioni con alcuni farmaci, e potenziali effetti collaterali che ritengo opportuno portare alla tua attenzione.

  • In alcune persone la borragine può causare causa effetti collaterali a livello intestinale, tra cui cui feci molli, diarrea e gonfiore.
  • Si è sviluppato un certo dibattito circa la possibilità che alcuni componenti si trovano nella borragine possano essere dannosi per il fegato.
  • Le donne in gravidanza non dovrebbero usare l’olio di borragine.
  • L’olio di borragine ha anche la capacità di agire come un anticoagulante, quindi non è adatta a chi assume farmaci anti-coagulanti come l’aspirina o warfarin.
  • Inoltre, se in passato hai avuto convulsioni, è importante che ne parli con il tuo medico curante prima di utilizzare l’olio borragine, poiché esso potrebbe interagire con i farmaci anti epilettici.