Pedana vibrante per dimagrire

Hai sentito parlare della pedana vibrante, ti sei incuriosita sul suo funzionamento e ti stai chiedendo se può esserti utile anche per dimagrire e per tonificare i tuoi muscoli? Ecco allora l’articolo che fa al tuo caso, quello giusto per esplorare i suoi potenziali benefici e capire se ci sono anche degli svantaggi. Per iniziare, ecco la domanda più ovvia, ovvero…

predana-vibrante dimagrire

ma, come funzionano le pedane vibranti ? Il principio di base è molto semplice: l’utilizzatore si posiziona su di una pedana  la quale si mette in moto ed incomincia a fare il suo lavoro vibrando. Nel momento in cui il corpo dell’utilizzatore viene interessato dalle vibrazioni della pedana, per poterlo mantenere in equilibrio i suoi muscoli si attivano, contraendosi e rilassandosi ad una frequenza che dipende dalla frequenza di vibrazione della pedana (non la stessa frequenza, ovviamente!). Tutto qui. In parole semplici, il corpo posizionato su di una pedana vibrante percepisce di non essere del tutto in equilibrio, e quindi, automaticamente, fa lavorare i muscoli  i quali contraendosi, riproducono un esercizio fisico, esercizio fisico che ancorché impercettibile è abbastanza intenso per tonificare i muscoli ed anche per aiutarti a dimagrire.

La pedana vibrante per dimagrire

Quindi sì, la pedana vibrante non è utile solo per tonificare la massa muscolare, ma anche come un’ausilio per dimagrire e mantenere il peso forma ideale. Più correttamente dovrei dire che è utile a bruciare delle calorie, in quanto il dimagrimento è legato alle calorie bruciate ed a quelle introdotto nell’organismo. Quindi, va bene la pedana dimagrante, ma se intendi dimagrire devi curare anche l’alimentazione.

Quanto deve durare una sessione sulla pedana vibrante per dimagrire? Questo ovviamente  dipende da soggetto a soggetto, ma gli esperti in questo settore considerano che una sessione della durata di quindici minuti, ripetuta almeno un paio di volte a settimana, può  essere sufficiente ad aiutarci a bruciare abbastanza calorie e quindi, in combinazione con una dieta ipocalorica, anche a dimagrire.

E’ scientificamente provato che aiutino a dimagrire ? Non sono ancora molte le ricerche fatte in proposito, ma quella  che viene più citata, risale al 2009, quando alcuni scienziati avevano analizzato un campione formato da 61 donne a cui è stato chiesto (a tutte) di fare una dieta, ma solo ad alcune di usare anche la pedana vibrante. Quelle del  secondo gruppo, oltre a dimagrire più significativamente erano anche riuscite a mantenere il loro peso forma più a lungo nel tempo.

In che modo e quali sono le persone possono utilizzare le pedane vibranti per dimagire? La risposta a questo interrogativo è: tutti (con due piccole eccezioni che illustreremo qui di seguito). Se non hai mai fatto nessun tipo di training in palestra e sei davvero alle prime armi con l’esercizio fisico, allora potresti aver bisogno di una guida per cominciare con il piede giusto. Una volta completato questo periodo iniziale, potrai tranquillamente utilizzare la pedana vibrante da sola a casa. La prima possibile controindicazione  -che però potrebbe considerarsi come un semplice avvertimento a scopo meramente precauzionale, si riferisce  ai soggetti che soffrono di problemi cardiovascolari e di altre patologie gravi: queste persone dovrebbero consultare un medico prima di salire su una pedana vibrante. Non è detto che il medico ne sconsigli l’utilizzo: potrebbe piuttosto dar loro delle indicazioni su un modello specifico per le loro particolari esigenze. La seconda controindicazione riguarda i bambini e i ragazzi giovani, infatti al di sotto dei sedici anni l’uso della pedana è consigliabile solo in presenza di un adulto. In ogni caso, consultati sempre con il tuo medico curante prima di intraprendere un percorso di ginnastica passiva.

Ci sono altri benefici legati a questo tipo di allenamento? Secondo alcuni medici, oltre che a dimagrire e tonificare i muscoli, l’uso della pedana vibrante aiuta anche a migliorare le difese immunitarie. Se ti stai chiedendo come lo fa, la spiegazione richiede qualche precisazione. Innanzitutto le vibrazioni stimolano i linfonodi e migliorano la circolazione della linfa in tutto il corpo; migliorare il funzionamento del sistema linfatico significa aumentare la capacità di combattere le infezioni e le influenze nocive. Eccoti spiegata la ragione.

Esistono controindicazioni all’uso della pedana vibrante? Come tutti i macchinari che puoi trovare anche in palestra, l pedana vibrante può avere degli inconvenienti legati a un suo errato utilizzo. Questi inconvenienti possono consistere  in svenimenti ed in nausee.  Senza considerare poi il fatto che una postura scorretta potrebbe non portare i risultati desiderati.

Conclusioni circa l’utilizzo di pedane vibranti per dimagrire

Eri al corrente che le pedane vibranti, originariamente erano state pensate per tenere in allenamento gli astronauti nello spazio che in mancanza di forza gravitazionale non potevano compiere nessuna forma di allenamento classico? Questo solo per dirti in  in poche parole, che una pedana può aiutarti a dimagrire ed a tonificare i muscoli in un periodo di tempo più breve e in maniera meno faticosa.

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.