Pediluvio e massaggio plantare: guida alla scelta della bacinella-pediluvio

In questo articolo parleremo specificatamente solo delle bacinelle per il pediluvio alimentate con la corrente elettrica, che sono quelle più adatte a far rilassare i muscoli ed a stimolare la circolazione sanguigna nelle gambe e nei piedi.

Da un po’ di tempo a questa parte, il benessere e la cura della propria persona sono due argomenti di cui spesso si sente parlare, nel web come in tv.

Non sempre e non a tutti però è possibile una seduta da un esperto o da un’estetista. Perciò, soprattutto quando si parla di fai-da-te o rimedi casalinghi, l’interesse su questi temi cresce in maniera esponenziale.

Non fa eccezione neppure l’argomento dei pediluvi e dei massaggi plantari, che hanno dei comprovati effetti benefici sul nostro organismo.

Pediluvio e massaggi

Il pediluvio ed i massaggi plantari / la riflessologia plantare

Il pediluvio. Un pediluvio consiste nell’immergere i piedi a scopo curativo o di benessere nell’acqua (solitamente), perché ciò stimola la circolazione a beneficio di tutto il nostro organismo.

Un pediluvio è anche un modo di tener puliti dal sudore i nostri piedi, i quali come é noto hanno molte ghiandole sudoripare.

Per un “semplice” pediluvio, serve solo un catino pulito e dell’acqua. Se si vogliono però fare dei pediluvi mirati occorre invece far ricorso anche a – dispositivi – o a tecniche – o a prodotti specifici.

Una precisazione: spesso, col (solo) nome di pediluvio vengono impropriamente ma efficacemente commercializzate anche le bacinelle alimentate a corrente elettrica appositamente costruite per i fare i pediluvi.

Il massaggio plantare. E’ una tecnica di microstimolazione puntiforme applicata sui piedi, che oggi trova molti estimatori, e che ha lo scopo di portare effetti benefici a tutto il nostro organismo.

La riflessologia plantare invece, è una tecnica terapeutica di medicina alternativa olistica (la quale considera la persona nella sua interezza: corpo, mente, spirito) non invasiva, che si avvale anche di massaggi plantari.

Gli idromassaggiatori-plantari. In commercio esistono oggi numerosi modelli di idromassaggiatori-plantari, che sfruttano anche la forza dell’acqua, e che sono studiati appositamente per alleviare i fastidi alle estremità inferiori del nostro corpo.

Effetti degli idromassaggi plantari. Questo tipo di idromassaggi non produce solo un semplice sollievo ai piedi stanchi (soprattutto) di quelle persone che passano molte ore in piedi durante la giornata, ma – secondo diversi studi recenti –  avrebbe un’influsso positivo su molte parti del corpo ed aiuterebbe ad alleviare piccoli fastidi e dolori.

Oggi, grazie a delle apposite vaschette da potersi utilizzare anche in ambito casalingo, è possibile ricavarsi un momento di totale benessere e relax in casa propria: é possibile coniugare i vantaggi del massaggio podalico ai piacevoli effetti di un caldo pediluvio il quale serve anche per gli eventuali successivi interventi di tipo estetico sui piedi stessi.

La bacinella – pediluvio

Le diverse bacinelle per il pediluvio

Per poter godere appieno di tutto il benessere che questa pratica ci può portare, è necessario procurarsi una apposita vaschetta – una bacinella per i pediluvi –  meglio se è dotata di dispositivi utili allo scopo.

Queste vaschette si possono suddividere in due macro categorie: in bacinelle elettriche e in bacinelle non elettriche.

Noi parleremo solo di quelle alimentate a corrente elettrica, che sono le uniche che sono in grado di dare anche i benefici delle vibrazioni nel rilassamento dei muscoli e nella stimolazione della circolazione sanguigna nelle gambe e nei piedi gonfi.

Vediamo allora quali sono le principali caratteristiche da valutare prima di scegliere una bacinella ad alimentazione elettrica che, come abbiamo detto, viene spesso commercializzata con nome di pediluvio (solamente).

Qualità e  dotazioni

La loro potenza, la loro struttura e le dotazioni utili

La potenza. I modelli di bacinelle per pediluvio più semplici hanno (spesso) una potenza di soli 60 W, sufficienti a riscaldare l’acqua ed a mantenerla ad una temperatura costante durante tutti il tempo in cui l’apparecchio è in funzione. I modelli più potenti, invece, arrivano fino a 400 W, e consentono anche di praticare un leggero idromassaggio.

La struttura. La struttura di questi dispositivi è molto importante in quanto incide di molto sulla loro comodità di utilizzo. Occorre perciò scegliere un modello che si adatti alle dimensioni dei propri piedi. Ma è anche importante verificare la presenza di alcuni elementi che rendano possibili utilizzarli eventualmente anche al di fuori dal bagno, in altri locali della casa.

La protezione anti-schizzo. In quei modelli di bacinelle che sono dotati di idromassaggio e vibrazione, è fondamentale la protezione anti-schizzo perché evita che gli schizzi d’acqua causati dalle bolle possano finire sul pavimento, costringendoci poi a fare delle pulizie che vanificherebbero il relax del pediluvio.

I piedini anti-scivolo. E’ anche importante che la bacinella abbia i piedini antiscivolo, in modo che la stessa non scivoli sul pavimento magari a causa di un movimento maldestro, bagnandolo.

La maniglia per il trasporto. Per trasportare questo piccolo elettrodomestico più comodamente, verificate se ha una maniglia, in modo da poterlo spostare più comodamente: non si tratta certo di una caratteristica fondamentale, ma per chi vuole godersi il pediluvio stando sul divano, davanti alla tv, è senz’altro utile.

Il vano avvolgicavo. Infine, è indubbio il vantaggio dato dal vano avvolgicavo, utile per riporre la bacinella in maniera sicura e ordinata.

La rumorosità

La rumorosità dei dispositivi per il pediluvio

Può sembrare banale, ma al momento d’acquisto non è una sciocchezza considerare anche la rumorosità del dispositivo.

Pensate solo a questo: un pediluvio “standard” dura in media circa 20 minuti (ci sono apparecchi che consentono di arrivare anche ad un’ora!) che si possono trascorrere (in relazione al rumore) più o meno comodamente seduti sul divano a guardando la tv o leggendo un buon libro.

Il relax potrebbe essere inficiato da una macchina eccessivamente rumorosa, impedendo anche di seguire qualsiasi trasmissione TV. Senza contare poi che, se si condivide la stanza con altre persone, anche queste potrebbero essere disturbati.

Controllate quindi, dove possibile, i dati relativi ai decibel del dispositivo che volete acquistare, per essere sicuri che l’effetto benefico del massaggio plantare sia davvero tale.

Le varie funzioni

Le funzioni utili alla qualità del benessere

Alcuni modelli di bacinelle-pediluvio sono dotati di molte funzioni allo scopo di aumentare la sensazione di benessere sfruttando meglio tutte le proprietà dell’acqua. Vediamo quali sono le principali.

  • La funzione di mantenimento della temperatura, serve a mantenere costante il livello di calore dell’acqua, per poter prolungare il pediluvio per tutto il tempo che si desidera. Alcuni modelli particolarmente accessoriati consentono anche di regolare la temperatura in base alle preferenze del singolo individuo, impostando proprio livelli di calore diversi.
  • La funzione vibrazione. Attivando questa funzione, i rulli di plastica posti sul fondo della vasca praticano un energico massaggio sotto la pianta del piede, e ciò aiuta a stimolare la circolazione e ad alleviare lo stress.
  • La funzione massaggio con l’acqua. Si tratta della funzione di idromassaggio, la quale permette di combinare l’azione dei rulli posti sotto la pianta del piede con quella più delicata delle bolle d’acqua. Solitamente la si usa insieme alla funzione vibrazione.
  • La funzione di magnetoterapia. La magnetoterapia é considerata come una terapia omeopatica: la magnetoterapia sfrutta deboli campi magnetici per alleviare dolori causati dalle infiammazioni. Alcune bacinelle per pediluvio hanno anche questa funzione, sulla quale ci piace spendere due parole in più:
    • ancorché l’effettiva efficacia della magnetoterapia sia ancora da dimostrare,
    • ancorché molti non notino particolari differenze tra prima e dopo un trattamento,
    • va anche detto che il suo utilizzo nel pediluvio non ha particolari controindicazioni,
    • quindi, in ultima analisi, la scelta spetta a chi acquista la bacinella-pediluvio.
  • La funzione infrarossi. Gli infrarossi sono delle radiazioni elettromagnetiche a bassa frequenza che trasmettono del calore.
    • Molto diffuse per uso medico e terapeutico, le lucine ad infrarossi del pediluvio aiutano a dilatare i vasi sanguigni e, allo stesso tempo, a distendere e rilassare i muscoli.
    • Un’altra azione benefica degli infrarossi è quella di favorire l’assorbimento delle creme e delle lozioni, una funzione che può rivelarsi utile soprattutto per chi utilizza olii e creme idratanti dopo il pediluvio.
Gli elementi massaggianti

Il pediluvio e gli elementi massaggianti

Andiamo ad analizzare ora una delle principali, se non la principale funzione, della bacinella-pediluvio elettrica, cioè il massaggio plantare.

Questo tipo di massaggio viene reso possibile dalle vibrazioni di una serie di elementi massaggianti, il cui numero e la cui tipologia è estremamente variabile, così come la loro forma, appuntita o rotonda.

Abbiamo individuato alcuni di questi elementi caratteristici, che possiamo dividere in tre diverse categorie.

  • I nodi acupressori. Sono puntine di plastica che sono collocate all’interno della bacinella e ne ricoprono la base. Esercitano una pressione sulla pianta del piede riducendo la tensione muscolare. Ispirati all’agopuntura, questi acupressori sono innocui ed indolori.
  • I rulli per la riflessologia plantare. Si tratta di cilindri che permettono di massaggiare tutto il piede – arca, plantare, tallone e dita – seguendone le curve naturali. Spesso sono dotati anch’essi di nodi acupressori, per rendere il massaggio ancora più efficace.
    • Secondo la teoria della riflessologia plantare, i benefici di questa azione si ripercuoterebbero sull’intero organismo in quanto, sulla pianta del piede vi sarebbero punti che corrispondono alle varie zone del corpo, per cui la pressione esercitata in un dato punto permetterebbe di avere dei benefici alla schiena, allo stomaco o all’intestino, ad esempio.
  • Gli accessori per il pedicure. E’ vero, non si tratta di accessori deputati al massaggio, in quanto sono legati maggiormente all’aspetto estetico del pediluvio. Ma comunque aiutano a rimuovere le cellule morte, i calli ed i duroni, lasciando il piede liscio e levigato. Solitamente sono tre: la pietra pomice, lo spazzolino e l’accessorio massaggiante (che può essere un rullo, una serie di rulli dentellati, ecc)
Alcuni modelli reperibili nel web

Alcuni modelli di bacinelle – pediluvio reperibili nel web

Potrà di certo interessare a molti le seguente breve rassegna di bacinelle –  pediluvio che oggi vanno per la maggiore.

Beurer – Pediluvio rilassante – FB 50

Il Breuer FB 50 (che puoi acquistare su Amazon.it) è uno dei modelli più accessoriati in commercio.

  • Possiede praticamente tutte le funzioni che abbiamo elencato: idromassaggio, vibrazione, luce ad infrarossi, magnetoterapia, accessori massaggianti, massaggio ad acqua e accessori per pedicure.
  • Offre inoltre la possibilità di regolare la temperatura e di mantenerla costante durante il suo utilizzo.
  • Le sue superfici massaggianti sono dotate di nodi acupressori che stimolano la riattivazione della circolazione sanguigna, ed aiutano ad alleviare il gonfiore alle gambe.
  • L’azione combinata di massaggio ad acqua e di vibrazione, offrono assieme ai rulli per la riflessologia plantare, un’immediato sollievo al piede, che si riflette sul generale benessere dell’organismo.
  • Buone le sue caratteristiche strutturali, sebbene manchi una maniglia per il suo trasporto.
  • I piedini antiscivolo e il bordo rialzato rendono l’FB50 facile da usare anche fuori dal bagno.
  • E’perfetto per misure di piedi fino al 46.

Medisana FS 885 – foot baths

Medisana FS 885 (che puoi acquistare su Amazon.it) si rivela un buon prodotto, con un’eccellente rapporto qualità/prezzo.

  • Pur non essendo dotato di tutte le funzioni accessorie, ha comunque ottime capacità di regolazione.
  • La sua temperatura è regolabile tra i 2 e i 48 gradi centigradi, in modo di potersi adattare alle preferenze di chi la utilizza.
  • Un timer permette di impostare la durata del trattamento dai 20 ai 60 minuti, a seconda del tempo libero a disposizione.
  • Nodi acupressori vibranti, e due set di rulli per riflessologia plantare, assicurano un’efficace azione rilassante e defaticante del piede.
  • La protezione antischizzo anteriore, ed i piedini antiscivolo ne consentono l’uso anche al di fuori del bagno, anche se la mancanza di maniglia per trasporto e di un vano avvolgicavo richiedono una particolare attenzione.

Homedics FS 250 EU

Homedics FS 250 EU (che puoi acquistare su Amazon.it) è uno dei pediluvi coi più bassi consumi: appena 60 W di assorbimento.

  • Dispone di una non indifferente serie di funzioni, soprattutto se si considera che ha anche la possibilità di personalizzarle: massaggio vibrante, magnetoterapia, idromassaggio e mantenimento del calore sono le principali.
  • Assenti le luci ad infrarossi, mentre il timer, sebbene sia presente è difficile da utilizzare.
  • Ciononostante, le sue caratteristiche strutturali sono davvero ottime, perché non solo consentono anche a chi ha il 47 di piede di poterlo utilizzare, ma anche perché la sua maggiore profondità e il bordo rialzato evitano le fuoriuscite di acqua, sia durante gli spostamenti sia durante l’utilizzo.
  • Rispetto ad altri modelli, ha un’ulteriore vantaggio: un beccuccio per lo svuotamento rapido dell’acqua già utilizzata.
  • In questo pediluvio sono presenti tutte le funzioni più comuni: idromassaggio, massaggio vibrante, mantenimento della temperatura e magnetoterapia.
  • Le componenti massaggianti sono numerose, e particolarmente efficaci per il benessere dei piedi e delle gambe.
  • I rulli massaggianti sul fondo permettono di raggiungere ogni parte del piede, per un massaggio profondo.
  • Completano le caratteristiche dell’Homedics FS 250 EU alcuni accessori per la pedicure che sono inclusi nella confezione d’acquisto.
Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di Letizia R. è stato pubblicato in data 24 febbraio 2018 e aggiornato in data 25 febbraio 2018.

Potrebbero interessarti i seguenti prodotti

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.

Contenuti corrispondenti

Link pubblicitario