Piperina: cos’è, proprietà, benefici, come assumerla

Vediamo quali sono i numerosi benefici effetti della piperina, il principio attivo del pepe nero, molti dei quali sono stati scientificamente confermati anche di recente.

La piperina è un alcaloide presente nel pepe nero (piper nigrum) in una percentuale in peso che varia dal cinque all’otto percento.

Le sue proprietà terapeutiche erano già note fin dai tempi antichi, tanto è vero che l’uso della piperina come farmaco fitoterapico appartiene alla tradizione medica ayurvedica.

Da noi é stata oggetto di numerosi studi a partire dai primi anni dell’ottocento. Oggi le sue proprietà salutari vengono sempre più apprezzate.

Sono numerosi i vari benefici che vengono attribuiti a questa sostanza cristallina ed amara, che ricopre la superficie esterna del pepe e che é anche la responsabile del suo caratteristico sapore.

Anche dai risultati di recenti ricerche emergono quelli che potrebbero essere gli effetti terapeutici della piperina, in alcuni casi specialmente, e quali potrebbero essere le sue controindicazioni. Ed è appunto di questi argomenti che ora ci occuperemo.

Gli effetti che la piperina produce sul nostro organismo

Aumenta il  nostro metabolismo.

Innanzitutto, come la maggior parte delle sostanze dall’aroma piccante, la piperina comporta una certa attività termogenica: il che vuol dire che incrementa il metabolismo e brucia i grassi.

Favorisce i processi digestivi.

Favorisce salivazione e la produzione di succhi gastrici, con la conseguenza di determinare una migliore digestione. Inoltre, stimola i movimenti intestinali rivelandosi indicata per i problemi di stitichezza, ed è  anche di aiuto nel potenziare la funzione di assorbimento delle sostanze nutritive.

Ha effetti antiossidanti.

Ma non solo: la piperina sembra svolgere anche una certa azione antiossidante, contrastando la presenza dei radicali liberi che sono i responsabili dei fenomeni d’invecchiamento, e tiene sotto controllo il ricambio cellulare.

Si tratta di un’effetto che potrebbe essere utile nel contrastare alcuni problemi legati all’invecchiamento delle cellule: si tratta però di ipotesi di studi ancora in corso approfondimento.

La piperina come ausilio per perdere del peso

Grazie alla sua azione termogenica e di stimolazione del metabolismo, la piperina può essere utile anche quando è necessario perdere del peso.

Infatti molte ricerche, anche recenti, hanno evidenziato non solo la sua capacità di accelerare il metabolismo e di bruciare i grassi, ma anche la sua capacità di rallentare la formazione delle cellule adipose: la ragione di questo risultato, sembra essere dovuta alla rapida assimilazione dei cibi per la conseguente maggiore secrezione di succhi gastrici e la regolarizzazione delle funzioni intestinali.

Ma non solo: gli effetti dimagranti della piperina dipendono anche dalla sua attitudine a ridurre gli attacchi di fame di origine psicologica e nervosa (per effetto della melanina in essa contenuta).

Grazie a tutte queste sue proprietà, la piperina come rimedio per dimagrire viene attualmente inserita nelle formulazioni dei più diffusi integratori alimentari dimagranti di origine naturale: se usata con le dovute precauzioni, può essere di aiuto, per i soggetti obesi e in forte sovrappeso e per il trattamento di alcuni disturbi alimentari.

I suoi benefici effetti psicofisici, antiossidanti, abbronzanti, depurativi

La stimolazione della produzione di melanina ad opera della piperina,

  • regolarizza l’umore, aumentando la trasmissione di dopamina e serotonina, due “anfetamine” naturali, attraverso i neuroni,
  • comporta quindi anche degli effetti benefici e tonificanti a livello psicofisico, favorendo il relax e la tranquillità,
  • ha una funzione depurativa naturale,
  • aiuta ad ottenere un’abbronzatura intensa e uniforme: l’azione pigmentante della piperina è considerata efficace anche nella cura della vitiligine.

I suoi effetti anticolesterolo ed antinfiammatori

Oltre a quelli appena evidenziati, la piperina,

  • aiuta a mantenere bassi i livelli di colesterolo LDL, senza alterare quelli del colesterolo DHL,
  • protegge il nostro sistema cardiocircolatorio: riduce infatti i rischi di infarto e di ischemia,
  • è anche un’eccellente infiammatorio.

Recentemente sono state attribuite a questa sostanza, sia la proprietà di tenere sotto controllo la pressione sanguigna ed i livelli di glucosio nel sangue, che delle proprietà preventive contro alcune malattie autoimmuni e degenerative.

Generalmente, gli integratori alimentari in commercio contengono una combinazione di piperina e di curcumina. A proposito dell’azione antitumorale della curcumina va detto,

  • che la piperina può aumentare del 2000% la biodisponibilità della curcumina, che é il principio attivo della curcuma,
  • che questa capacità della piperina di aumentare notevolmente sia il livello di assorbimento sia la biodisponibilità della curcumina, può avere l’effetto di contrastare efficacemente alcune forme di tumore.

Come si assume la piperina e con quali precauzioni

Se l’assunzione della piperina avviene  consumando del pepe nero, una spezia che in cucina è abbastanza diffusa ma che viene utilizzata in piccole dosi, non dovrebbe comportare problemi di sorta, ad eccezione dei casi particolari di intolleranza.

Qualora invece si decidesse di fare uso di integratori alimentare a base di piperina, per effetto della più elevata  concentrazione del principio attivo normalmente presente negli integratori, in alcuni soggetti già a ciò predisposti potrebbero verificarsi dei fenomeni di gastrite e di reflusso esofageo, oltre che ad ipertensione e problemi cardiocircolatori.

Per questo motivo si raccomanda sempre, prima di assumere qualsiasi integratore di origine naturale quindi anche quelli a base di piperina, di parlarne col proprio medico di fiducia, al fine di ridurre al minimo il rischio di possibili effetti collaterali.

A titolo indicativo, un integratore a base di piperina dovrebbe essere utilizzato a cicli periodici non superiori ad un mese, attenendosi comunque alle indicazioni del medico curante, del nutrizionista o del dietologo.

Alcune avvertenze circa il suo utilizzo

E’ opportuno considerare che, non solo la piperina ma tutti i rimedi di origine naturali, anche se non contengono sostanze chimiche e farmaceutiche, proprio come i farmaci tradizionale possono determinare, in alcuni casi problemi di allergia o d’intolleranza con gli effetti collaterali conseguenti.

Soprattutto chi soffre di patologie croniche, e le donne nel periodo della gravidanza e dell’allattamento, è opportuno che chiedano sempre il parere del medico prima di procedere con una qualsiasi terapia anche naturale.

Ti potrebbero anche interessare i seguenti articoli...