Sale rosa dell’Himalaya: proprietà e benefici

Una volta introvabile, ora lo si può acquistare presso qualsiasi negozio di prodotti naturali ed anche online. Il sale rosa dell’Himalaya pare aver trovato un buon riscontro anche nel nostro paese in temini di persone che ne apprezzano le qualità e che lo acquistano. In molti ritengono che il sale himalayano, ricco di minerali e oligominerali, sia più salutare del normale sale da cucina. Ma non tutti la pensano così. C’è anche chi è critico e contrario a tutta l’attenzione che ha ottenuto negli ultimi anni.

sale dell'himalaya

Allora, la domanda che sorge spontanea è se davvero il sale rosa dell’Himalaya ha delle proprietà benefiche sulla nostra salute. Per dare una risposta a questo legittimo quesito sono andato ad indagare sulla composisione del sale rosa e alla ricerca di eventuali studi scientifici che supportino le varie teorie che ho sentito a proposito di questo sale.

Leggi il resto dell’articolo e scoprirai tutta la verità sul sale himalayano -o meglio- cosa oggettivamente contraddistingue questo famoso sale rosa dal comune sale da cucina.

Il comune sale da cucina

Prima di entrare nel vivo del discorso sul sale himalayano è necessario chiarire alcune cose sul sale da cucina comune. Il sale da cucina, una delle tante forme chimiche di sale, è un composto chimico elettricamente neutro. Il suo costituente principale è il cloruro di sodio che è essenziale per la degli esseri viventi.

Come si può intuire dal nome i suoi elementi principali (al netto di eventuali impurezze) sono il cloro ed il sodio.

Il sale da cucine viene di solito estratto dalle miniere di sale o dall’acqua marina. Prima di arrivare sulla nostra tavola viene raffinato fino ad ottenere una purezza maggiore del 99,5%.

Una volta nelle nostre case, viene utilizzato sia come esaltatore della sapidità che come mezzo di conservazione dei cibi.

Dal punto di vista biologico, negli esseri umani il sale gioca un importante ruolo in diverse funzioni biologiche e, per questo, è un elemento indispensabile in qualsiasi dieta.

Ma è anche vero che, un’eccesso di sale nell’alimentazione, può essere nocivo per la salute. Diversi studi collegano una dieta troppo ricca di sale allo sviluppo dell’ipertensione e ad un aumento di rischio di malattie cardiache.

Il sale rosa dell’Himalaya

Il sale rosa dell’Himalaya è un sale di origine fossile, che viene estratto a mano dalle miniere di sale di Khewra situate nella parte nord del Pakistan. Le miniere di sale di Khwra sono ritenute una della più antiche miniere al mondo, e l’estrazione  del suo sale pare risalire a milioni di anni fa.

Come il normale sale da cucina, anche quello himalayiano è costituito principalmente da coluro di soldio, ma, essendo raccolto a mano e non essendo raffinato, possiede alcuni minerali e oligominerali che non si trovano nel normale sale da cucina. E’ proprio la presenza di decine di minerali e oligominerarli, ed in particolare:

  • ferro,
  • potassio,
  • calcio,
  • stronzio,
  • magnesio,
  • molibdeno,
  • ecc.

che conferisce al sale dell’himalaya quel caratteristico colore rosa. E’ da tenere però presente che la quantità di questi minierali nel sale dell’Himalaya è estremamente bassa, sufficiente pressoché solo a conferire un colore roseo al sale.

Gli utilizzi del sale dell’Himalaya

Vediamo quali sono gli impieghi più comuni del sale rosa himalaiano.

uso alimentare

Il sale hymalaiano è una valida alternativa al sale da cucina tradizionale: in particolare se cerchi un sale poco raffinato e, se per te non è un problema spendere (in rapporto a quanto spenderesti per il sale comune) qualche euro in più per il suo acquisto.

Riguardo alle sue presunte proprietà benefiche per la salute, non ho trovato alcuna ricerca o alcuno studio scientifico che le supporti: come accennato sopra, le quantità di minerali ed oligominerali presenti nel sale rosa dell’Himalaya, e non presenti nel comune sale da cucina, sono davvero minime per poter pensare che abbiano un qualche effetto sulla nostra salute.

Per farti un’esempio, se volessimo soddisfare il fabbisogno quotidiano di ferro, potassio, calcio e magnesio con il solo sale hymalaiano è probabile che dovremmo assumerne oltre un chilo al giorno, con ovvvi effetti deleteri sulla nostra salute.

uso non alimentare

Tra gli usi non alimentari dei sali rosa dell’himalaia, troviamo quello nelle lampade di sale, quello nelle cabine del sale e quello nei sali da bagno.

Nelle lampade di sale. Le lampade di sale sono dei grossi blocchi di sale contenenti una lampada che, da un lato riscalda il sale e dall’altro serve a creare luce. Quiete lampade sono considerate degli accessori in grado di:

  • mantenere salutare l’aria di casa grazie al fatto che emettono ioni negativi nell’aria,
  • creare un’atmosfera rilassante e che favorisce la concentrazione, grazie alla particolare luce calda che emettono,
  • ridurre l’umidità dell’ambiente: come il normale sale di cucina, anche il sale rosa dell’himalaya assorbe l’umidità (attenzione solo che in un ambiente troppo umido la lampada del sale, proprio per questo motivo, si scioglie),
  • di contribuire  a proteggerci dall’inquinamento elettromagnetico, in quanto ironizzano l’aria,
  • aiutare a respirare meglio chi soffre di malattie ai polmoni e ai bronchi (effetto «cabina del sale»).

lampada sale himalaya

Nelle cabine del sale. Le cosiddette cabine del sale sono delle grotte artificiali di sale create coi sale himalayiano. Vengono utilizzate dalle persone che vogliono migliorare la loro pelle o risolvere problemi respiratori (asma, ecc). Alcuni piccoli studi accademici hanno dimostrano l’effetto benefico delle cabine del sale sui polmoni e sui bronchi [1,2,3]

cabina del sale himalaya

Come sale da bagno. L’utilizzo del sale dell’himalaya come sale da bagno allo scopo di migliorare la pelle e di lenire i dolori muscolari, non è basato su alcuno studio che supporti eventuali effetti -diversi dal quelli del comune sale da cucina.

Conclusioni circa il sale rosa dell’Himalaya

Per quanto riguarda l’utilizzo alimentare, l’utilizzo del sale dell’Himalaya non pare avere alcuna caratteristica che giustifichi dei benefici (che gli vengono attribuiti) che non siano ottenibili asssumendo comune sale da cucina.

Per quanto riguarda l’utilizzo del sale dell’Himalaya nelle cabine del sale, la comunità scientifica ipotizza che potrebbe avere una qualche fondamenta concreto. Ma pochi studi e di piccole dimensioni, non possono di certo avere l’autorevolezza necessaria per arrivare a delle conclusioni sicure.

Per quanto riguarda le lampade di sale, sicuramente queste assorbono l’umidità dell’aria, emettono degli ioni negativi ed emettono una luce rossa rilassante. Ma, a parte ciò, non esistono studi al riguardo. Inotre bisogna tener presente che le varie lampade di sale differiscono tra di loro per la grandezza, la potenza lampada e la composizione.

Riferimenti bibliografici

[1] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27723955 [2] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24591823 [3] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16629791 [4] https://it.wikipedia.org/wiki/Sale
Questo articolo, scritto per Segreti del benessere da , è stato pubblicato su questo sito il ed aggiornato il Ott 31, 2018.
Link pubblicitario

Ti potrebbero anche interessare i seguenti articoli...