Scarpe running per bambini: come e quali scegliere

La scarpa running è un tipo di scarpa sportiva, progettata tenendo conto del naturale andamento che si deve tenere quando si corre in modo da ridurre i rischi legati ad un postura non corretta.

A tuo figlio piace correre?

Non come fanno in generale i bambini, per spostarsi da un punto all’altro; gli piace correre su pista o allenarsi?

Magari sei un runner o una runner anche tu, e tuo figlio ha espresso il desiderio di unirsi a te per una corsa. Approfittane, approfitta di questi momenti per stare insieme a lui!

Non prima però di aver acquistato le scarpe running per bambini più adatte alle sue esigenze. Se corri anche tu, sai già che la scelta della calzatura è fondamentale, a maggior ragione quando si tratta di ragazzi o bambini che sono ancora in fase di crescita.

Vediamo in questa breve guida quali caratteristiche devi valutare prima di acquistare scarpe running per bambini ed alcuni dei più interessanti modelli di scarpe running delle marche più famose.

Le scarpe running per bambini

Le caratteristiche delle scarpe running per bambini

Grandezza a parte, le scarpe running per bambini si differenziano da quelle degli adulti, soprattutto per quanto riguarda la loro struttura ed il loro design.

Il piede di un bambino non è una versione in miniatura del piede di un adulto – Peter Larson

Ciò premesso vediamo quali sono gli elementi su cui focalizzare la nostra attenzione quando dobbiamo scegliere una scarpa per i nostri figli.

Il livello di ammortizzazione

Esattamente come con quelle per gli adulti, anche per le scarpe da running per bambini esistono diversi livelli di ammortizzazione.

Neppure gli esperti più autorevoli sono d’accordo su quale sia il giusto livello di ammortizzazione delle scarpe running per bambini.

A questo proposito si riscontrano diverse posizioni:

  • da un lato abbiamo chi, come il  presidente dell’American of Podiatric Sports Medicine (AAPSM) David Davidson sostiene che “I bambini non dovrebbero correre con calzature minimaliste dovrebbero indossare scarpe da ginnastica di marca con un buon controllo del movimento, ammortizzazione, ecc…“;
  • altri, come Peter Larson, ritengono invece che “i bambini dovrebbero correre a piedi nudi il più possibile, e quando hanno bisogno di una scarpa, dovrebbero indossarne uno che permetta al piede giovane di sviluppare la sua naturale forza e supporto“;
  • però sono solo due tra i tanti pareri su questo tema.

Io personalmente ritegno che ad un bambino sano, per correre servano delle scarpe che non siano né troppo ammoritizzate né troppo “minimaliste”.  Molto spesso “la via dimezzo” è la scelta più saggia, specie quando le opinioni sull’argomento sono molto contrastanti e – molto spesso – sono influenzate da studi e ricerche finanziate dai produttori di scarpe.

Le scarpe da running vengono solitamente classificate in 8  livelli: A0 (minimaliste) – A1 (superleggere) – A2 (intermedie) – A3 (neutre – massimo ammortizzamento) – A4 (stabili) – A5 (trail running – fuori strada) – A6 (jogging) – A7 (chiodate).

Per la maggior parte dei bambini, una scarpa di running neutra (A3) è probabilmente la scelta migliore. Se proprio corrono in condizioni particolari, ovvero su terreni particolarmente sconnessi o sull’erba, anche una scarpa A2 o una A4 potrebbero andare bene.

I modi d’appoggio a terra del piede

Nelle falcate della corsa sono fondamentalmente tre i modi d’appoggio della pianta del piede a terra.

  • L’appoggio neutro, in cui la pianta del piede, nella fase centrale del cosiddetto rollaggio, poggia in maniera normale, senza eccessi verso la parte interna o esterna della caviglia. In questi casi, sono consigliate le scarpe intermedie.
  • L’appoggio supino, quando il piede poggia eccessivamente verso la parte esterna della caviglia, motivo per cui vengono consigliate le scarpe ammortizzanti neutre.
  • L’appoggio pronato, o meglio l’eccesso di pronazione. Al contrario dell’appoggio supino, si tratta di una tendenza a caricare maggiormente la parte interna del piede, con la caviglia sbilanciata verso l’interno. Per questo tipo di corridori sono consigliate scarpe che hanno un massimo controllo dell’ammortizzazione o stabili.

Quanto appena detto vale anche per i bambini, per i quali quindi sarà bene orientarsi verso prodotti specificatamente adatti alle loro esigenze: quindi all’insegna di comfort, ma con il giusto sostegno per le loro attività motorie.

Per capire quale tipo di calzatura sia più adatta a tuo figlio, puoi effettuare la cosiddetta prova del bagnato, inumidendo appunto la sua pianta del piede e verificando staticamente su una superficie piana (la superficie potrebbe essere costituita da una busta, un’asciugamani o un tovagliolo) che evidenzi sulle tracce di bagnato il suo tipo di appoggio.

Il loro colore e la loro durata

Si tratta di due dettagli che, chiaramente, non hanno molto a che vedere con la corsa in sé, ma come dicevamo sono molto importanti perché il bambino sia invogliato a continuare.

I bambini si devono innanzitutto divertire correndo, ed una scarpa “brutta” o non non alla moda potrebbe non motivarli a correre con regolarità, almeno agli inizi.

Nelle scarpe per bambini l’estetica ed il branding sono ancora più essenziali che negli adulti. Certo, potresti non essere d’accordo sul fatto che tuo figlio corra solo se ha le scarpe Nike o Adidas, ti piacerebbe vederlo motivato dai “veri valori” dello sport. Ma, a volte, la cosa migliore da fare è scendere a compromessi con le proprie aspettative. Dopotutto, l’importante è motivarlo a corre, perché correre gli fa bene.

Tutte le marche più importanti che offrono prodotti da bambini, lo fanno anche “catturandoli” con colori o forme accattivanti. Ad ogni modo, occorre un giusto compromesso: per quanto bella possa essere la scarpa con i glitter o con le lucine nella suola ricorda che stai scegliendo scarpe da corsa, le scarpe devono fare prima di tutto il loro dovere, sostenere il piede.

Quanto alla durata, tutti sappiamo che i bambini tendono a distruggere le scarpe in breve tempo. Orientati perciò verso verso quelle fatte con dei materiali resistenti oltre che eleganti, e ne guadagneranno anche le tue finanze.

Vediamo quindi i modelli delle migliori marche che trovi in commercio e come associarli al tipo di appoggio di tuo figlio.

Scarpe Asics

Scarpe running per bambini – Asics

L’azienda giapponese Asics è tra i pionieri nella produzione di calzature sportive per i bambini (ma anche per gli adulti). Nella realizzazione delle suole delle sue scarpe presta una particolare attenzione ai vari tipo di appoggio del piede.

Per i supinatori il cui piede poggia in modo eccessivo verso la parte esterna della caviglia propone due modelli.

Asics – Gel Kenun Mx G

Le scarpe Gel Kenun Mx Gs, sono leggere, accattivanti e durevoli, e sono progettate per favorire le prestazione durante la corsa.

  • La loro ammortizzazione in GEL, ben visibile nella parte del tallone, aggiunge comfort e innovazione a questa scarpa pensata appositamente per i bambini con una vita dinamica e attiva.
  • La loro intersuola è realizzata in Solyte (un materiale leggero e di grande durata) in modo da dare morbidezza alla pianta del piede.
  • Il gradiente dei talloni di 10 mm, sposta il peso del bambino in avanti, per ridurre le sollecitazioni sul tallone.
  • Completano le caratteristiche di questa scarpa le solette OrthoLite (la OrthoLite, é un’azienda leader quanto a sottopiedi confortevoli) ed una tomaia priva di cuciture.

Asics – Roadhawk FF GS 

Le Roadhawk FF GS sono scarpe leggere ed alquanto reattive, pensate appositamente per o bambini in età scolastica.

  • Sono caratterizzate da un’intersuola realizzata con una schiuma innovativa, che le rendono scarpe confortevoli ed impalpabili, ma adatte ad ammortizzare la fase iniziale della falcata e per dare la spinta finale nella fase di appoggio.
  • Il gradiente dei talloni è di 8 mm.
  • Ha una tomaia priva di cuciture, ed un peso complessivo di 175 grammi: altre due interessanti caratteristiche di questo modello.

Per gli iperpronatori (quelli cioé la cui fisiologica rotazione del piede è eccessivamente orientata verso l’interno), la Asics propone invece la scarpa Gel Kayan, un modello che é il risultato delle sue ricerche tecnologiche.

Asics – Gel Kayan

La scarpa Gel Kayan, è stata studiata per sostenere grazie al GEL ammortizzante nel retropiede e nella parte frontale  giovani atleti.

Stabile e con un peso inferiore ai 240 grammi, la Kayan può essere definita la versione high tech delle scarpe da running per bambino.

Scarpe Nike

Scarpe running per bambini  – Nike

Altro marchio storico, famosissimo per la produzione di calzature sportive per calcio, tennis e pallacanestro, la Nike propone alcuni modelli di scarpe da running appositamente studiati per supportare i bambini in questa attività.

Nike – Revolution 

Le scarpe modello Revolution, nelle varianti 2 e 3, sono ideali per chi si avvicina alla disciplina della corsa.

  • Sono pensate per chi ha un appoggio di piede neutro e necessita di un’ammortizzazione intermedia; buono il suo sostegno del piede, e comoda la calzata.
  • La sua tomaia in mesh con strati esterni senza cuciture, garantisce la massima traspirabilità.
  • Leggera, sui 270 grammi, ha un gradiente di 8 mm in modo da correggere l’appoggio eccessivo sul tallone e di minimizzare i traumi ai tendini durante la corsa.

Nike – Vomero 13

La scarpa Vomero 13 è la scarpa da running per bambini che già praticano la corsa,  e che sono quindi in grado di sostenere distanze più lunghe.

  • Questo modello, infatti, garantisce ammortizzazione ed elevata reattività. E’ pensato per chi corre con un tipo di appoggio neutro o leggermente supinatore.
  • La Vomero 13 combina due tecnologie ammortizzanti brevettate dalla stessa Nike: la Zoom Air (una combinazione di aria pressurizzata e fibre interne), e la più recente Nike Lunarlon  (una tecnologia che consente di distribuire uniformemente sul piede la forza dell’impatto).
  • Questo binomio fa sì che questo modello garantisca il massimo dell’ammortizzazione, ed un elevato ritorno di energia per molti chilometri.
  • Le Vomero 13 hanno un gradiente di 10 mm, ed hanno una tomaia in knit circolare, che avvolge e sostiene il piede, lasciandolo traspirare.
Scarpe New Balance

Scarpe running per bambini – New Balance

La New Balance Athletic Shoe, Inc di Boston, probabilmente una delle più longeve ancora in attività, ha sempre fatto del comfort della scarpa una sua qualità distintiva. È infatti il brand che presenta il maggior numero di varianti quanto alla pianta del piede, per adattarsi alle esigenze di chiunque. Questi i modelli di scarpe da running che propone per i bambini:

New Balance  – Fresh Foam Lazr

Fresh Foam Lazr è la versione junior delle high tech sviluppate per gli adulti.

  • Si caratterizza per avere una tomaia flessibile e leggera; grazie all’intersuola in Fresh Foam, creata da un unico pezzo di schiuma che, con la sua ammortizzazione avanzata, offre grande reattività ai giovani corridori.
  • Abbiamo già detto del fitting sagomato (adattamento sagomato) che si va bene a qualsiasi pianta del piede.
  • Oltre a questo aspetto, il comfort di questa scarpa è garantito anche dalla tomaia che avvolge perfettamente il piede, lasciando liberi i movimenti.

New Balance  – Fresh Foam Cruz

Fresh Foam Cruz è una sneaker moderna e minimalista, sviluppata per un comfort di precisione, offrendo ammortizzazione superiore che si traduce in una corsa leggera.

  • La sua tomaia traspirante, offre un supporto confortevole e avvolgente, in modo da sostenere il piede senza bloccarlo.
  • Peculiare la sua chiusura ad intreccio con elastici, pensata proprio per la massima libertà di movimento dei più piccoli.
Scarpe Saucony

Scarpe running per bambini – Saucony

Le scarpe running dell’americana Saucony, si ispirano ad uno stile old school attualizzato con dei materiali e delle tecnologie moderne. Nella sezione scarpe running per bambini, la Saucony propone.

Saucony  – Ride

Le scarpe Ride, sono ispirate al modello per adulti Kinvara della stessa Saucony.Le prestazioni e le caratteristiche sono le stesse.

  • Ha un’intersuola alta, EVERUN, per ammortizzare adeguatamente l’appoggio durante la corsa, con un ritorno di energia maggiore dell’80%; : infatti, latecnologia EVERUN offre una migliore ammortizzazione per permettere una corsa più vivace e reattiva.
  • Ha una tomaia traspirante in Open Air Mesh, super leggera.
  • A differenza del modello per l’età adulta, il modello per bambini è stato studiato per adattarsi a piedi ancora in fase di crescita, garantendo sostegno senza comprimere.
  • I modelli Ride possono a pieno titolo dirsi studiati in base alle esigenze dei ragazzi, per adattarsi non solo alla corsa, ma a tutte le attività sportive, grazie al loro appoggio neutro che offre una incredibile trazione e, cosa da non sottovalutare, durabilità.
Scarpe Adidas

Scarpe running per bambini – Adidas

Chiudiamo questa carrellata infine con il marchio Adidas che, al pari degli altri vanta una vasta experienza nella realizzazione di abbigliamento e di scarpe per qualsiasi tipo di disciplina sportiva.

Come scarpe running per bambini propone.

Adidas – Ultraboost Uncaged

La scarpa Ultraboost Uncaged, grazie alla sua intersuola Boost ultrareattiv con la quale assorbe l’energia generata dai passi di chi le utilizza, é ideale per “potenziare” la corsa.

  • Ha una tomaia che, grazie al supporto integrato con cui avvolge il piede, dona comfort in ogni fase della falcata.
  • La stabilità  della scarpa è garantita dalla tecnologia inoltre dotata di un nuovo TORSION® SYSTEM a doppia densità tra il tallone e l’avampiede.
  • Un controtallone sagomato, invece, offre supporto al tendine d’Achille, per minimizzare il pericolo di infiammazioni.
  • Anche il gradiente di 10 mm, ed una struttura leggera per un’ammortizzazione reattiva (Premium) ne fanno una scarpa da running per bambini perfetta per chi ha una corsa neutra o leggermente pronata.
Potresti essere interessato anche a:

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci iscrivendoti alla nostra newsletter, oppure puoi anche seguirci su Facebook.

Questo articolo di Letizia R. è stato pubblicato in data 11 marzo 2018 e aggiornato in data 13 marzo 2018.

Sei pregato di leggere attentamente il disclamer medico  e l'informativa sulle affiliazioni.

Dov'é possibile approfondire l'argomento ed avere maggiori informazioni

Contenuti corrispondenti