Dove comprare un umidificatore termosifone

L’inverno può portare con se la forza brutale dell’aria secca della stagione, anche di quella proveniente dal calduccio e dalle comodità delle  nostre abitazioni. In genere, durante l’inverno ci si tende a preoccupare di stare negli ambienti interni bene al caldo, senza fare molta attenzione al  grado di umidità presente che, se è troppo basso, ha molti effetti indesiderati nocivi.  Se sei anche tu tra queste persone, sei in maggioranza. Esistono però alcuni metodi/strumenti per prevenire tutti gli effetti indesiderati causati tipici dei mesi più freddi quali influenza, raffreddore, pelle secca, sangue dal naso e gola in fiamme.

La chiave per evitare gran parte di questi fastidiosi sintomi in realtà è alla portata di tutti: basta tenere sotto controllo il livello di umidità presente nell’aria. Come? E’ semplice: con degli umidificatori. A volte basta veramente poco, sia termini di spesa che di impegno per rendere l’ambiente delle tua casa più salutare e più confortevole. Se non hai particolari esigenze e non ritieni di dover acquistare un umidificatore elettrico, probabilmente ti basterà optare per un umidificatore termosifone.

Gli umidificatori termosifone potrebbero apparire  degli accessori futili, ma la verità è che é indispensabile utilizzarli congiuntamente all’utilizzo del riscaldamento. Anche se molti spot pubblicitari cercano di farti credere che hai bisogno per forza di un umidificatore elettrico, in realtà, in molte situazioni un semplice umidificatore per termosifone può benissimo bastarti.

Dove comprare un’umidificatore termosifone

Perché umidificare l’aria interna (in inverno)

Cominciamo dai concetti più semplici per capire perché è necessario umidificare l’aria negli ambienti interni. La temperatura dell’aria determina la quantità di vapore acqueo contenuto nell’aria. Se la temperatura aumenta, aumenta anche la capacità di vapore acqueo; se la temperatura scende, cala anche la quantità di umidità nell’aria. Nei giorni più freddi dell’inverno, l’aria che dall’esterno entra nelle nostre case è molto secca, e quando la scaldiamo (coi termosifoni) il suo contenuto di umidità assoluta rimane costante, ma diminuisce quella relativa – cioè la quantità di vapore acqueo presente nell’aria, in rapporto  alla quantità di vapore acqueo che l’aria potrebbe contenere -. Questo significa che l’utilizzo del riscaldamento  non fa che esasperare questa situazione, rendendo l’aria all’interno più secca.

Perché, in inverno, preoccuparsi dell’aria eccessivamente secca

Molti non sanno che vivere in un’ambiente con l’aria secca non è un problema da sottovalutare, perché può rappresentare una doppia minaccia che ha come obiettivi (come poi chiarirò) sia la tua salute che la tua casa. Hai bisogno di qualche esempio dei tipici sintomi provocati dall’aria  troppo secca? Eccone tre dei suoi più comuni effetti:

  • disidratazione;
  • peggioramento delle condizioni respiratorie, come l’asma e la sinusite;
  • irritazione della pelle, degli occhi, del naso e della gola.

Tantissimi pensano, erroneamente, che questi siano dovuti all’aria eccessivamente fredda dell’inverno. Ma la vera “malvagia” di questa storia va ricercata solitamente nell’eccessiva secchezza dell’aria.

Per quanto riguarda invece i problemi che può causare “alla tua casa  ed alla tua cassa”, te ne posso elencare un paio che ti faranno venir voglia di predisporre subito  un qualche rimedio.

  • Innanzitutto ci sono le bollette, più l’aria è secca e più tenderai ad alzare riscaldamento per raggiungere  quel livello di comfort che potresti raggiungere con temperature più basse, se solo l’aria fosse un po’ più umida. Poi, una maggiore temperatura ambiente equivale ad un maggior costo.
  • La secchezza eccessiva dell’aria incide negativamente anche sui mobili, sul parquet e sulle piante.

Per fortuna c’è un semplice rimedio a tutti questi inconvenienti: l’umidificatore termosifone.

Come un’umidificatore  giova all’ambiente domestico

La funzione dell’umidificatore è davvero semplice e, cosa ancora migliore, non richiede nemmeno un tuo coinvolgimento pratico. Utilizzare un’umidificatore in abbinamento ad una fonte di calore, una stufa elettrica, o a una stufa portatile od altro,  aiuta a ripristinare il giusto livello di umidità ambientale. Con un’adeguato livello di umidità in casa,  potrai notare da subito che alcuni dei sintomi di disagio qui sopra descritti iniziano a svanire.

Dunque ora avrai capito -che con l’arrivo dell’inverno, arriva anche una maggiore secchezza dell’aria: sono due elementi inseparabili -che portare il riscaldamento ad una temperatura più alta servirà solo a rendere il problema ancora più evidente.

Se sei preoccupato per la tua salute personale e per l’arrivo di bollette pesanti  ti può essere di grande aiuto l’utilizzo del riscaldamento congiuntamente  a quello di un umidificatore. Così potrai avere un’ambiente interno confortevole per tutta la durata dell’inverno.

Potrebbe piacerti anche